Sabato, 23 Giugno 2018
$ £

Quartetto Elsa a Note in Biblioteca della IUC venerdì 8 giugno 2018

Venerdì 8 giugno alle 20.30 presso la Biblioteca “Ennio Flaiano” (via Monte Ruggero 29, Roma, tel. 06 4546 0431) si svolge un nuovo incontro musicale ad INGRESSO GRATUITO del ciclo “Note in Biblioteca”, organizzato dalla IUC - Istituzione Universitaria dei Concerti. Il Quartetto Elsa presenterà alcuni capolavori della musica per quartetto d’archi del Settecento (Joseph Haydn) e dell’Ottocento (Edvard Grieg) e un brano contemporaneo del poco più che ventenne Matteo Gualandi.
Il Quartetto Elsa nasce nel 2014 dall’incontro tra quattro giovanissimi – il più vecchio aveva allora diciotto anni - studenti romani del Conservatorio di Santa Cecilia, che si erano conosciuti suonando insieme nella Juni Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia: sono le violiniste Alice Notarangelo (1999) e Sofia Bandini (1999), il violista Emanuele Ruggero (1996) e il violoncellista Leonardo Notarangelo (2000).

Nel corso della sua ancor breve attività questo Quartetto già ha vinto vari concorsi nazionali e internazionali e si è esibito a Palazzo Chigi in occasione del Premio Strega 2014, Villa Madama alla presenza della Presidente della Camera dei Deputati, Castel Sant’Angelo, Villa D’Este di Tivoli, Ambasciata di Francia, Basilica di San Giovanni in Laterano, Castello Caetani di Sermoneta, Cenacolo della Basilica di Santa Croce a Firenze, Pontificio Istituto di Musica Sacra.
I quattro giovani musicisti suoneranno dapprima il Quartetto op. 33 n. 1 di Jospeh Haydn, uno dei sei “quartetti russi” del 1781, chiamati così perché dedicati al granduca Pavel Petrovich. Rappresentano un punto fondamentale di svolta nella storia del quartetto e sono considerati i primi quartetti nella perfetta forma classica: lo stesso Haydn disse che "sono in forma interamente nuova". Seguirà Fragmente di Matteo Gualandi, compositore giovanissimo - è appena più grande dei membri del Quartetto e attualmente si sta perfezionando in composizione alla Haute Ècole de Musique di Ginevra – che ha scritto questo brano nel 2015, a vent’anni. Il terzo brano in programma è il Quartetto n. 1 in sol minore op. 27 di Edvard Grieg, il maggior compositore della scuola nazionale norvegese, che lo scrisse nel 1878.
Introduce all’ascolto Giulia Paradiso, specializzanda in Musicologia all’Università “La Sapienza” di Roma.
Questi incontri musicali nelle biblioteche di Roma Capitale sono organizzati dalla IUC – Istituzione Universitaria dei Concerti in collaborazione con Sapienza Università di Roma e Biblioteche di Roma.


Quartetto Elsa

Il Quartetto Elsa nasce nel 2014 in seno alla Juni Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, dall’incontro tra Alice Notarangelo (1999) e Sofia Bandini (1999), violini, Emanuele Ruggero (1996), viola, e Leonardo Notarangelo (2000), violoncello. Nel corso di un’intensa attività sinfonica, che li ha avvicinati alla pratica concertistica, hanno riconosciuto gli uni negli altri quella compatibilità strumentale e umana che, insieme ad una vivace amicizia, costituisce il terreno fertile su cui cominciare a tracciare la via comune dell’esperienza cameristica, la cui maturazione è tanto impegnativa quanto ricca di soddisfazioni.
Giovani studenti romani del Conservatorio di Santa Cecilia, sono seguiti regolarmente nei loro studi individuali dai Maestri G. Crosta, O. Semchuk, D. Bursack, D. Cianferra, O. Mandozzi.
Nel corso della sua breve esistenza il Quartetto ELSA ha avuto modo di esibirsi a Palazzo Chigi in occasione del Premio Strega 2014, a Villa Madama alla presenza della Presidente della Camera dei Deputati, a Castel Sant’Angelo, presso Villa D’Este a Tivoli, all’Ambasciata di Francia presso la Santa Sede a Villa Bonaparte, alla Basilica di San Giovanni in Laterano, alle Chiese di San Bernardo, Sant’Agnese in Agone, San Lorenzo in Lucina, per la Manifestazione “Lungo il Tevere” a Roma, al Castello Caetani di Sermoneta, presso il Cenacolo della Basilica di Santa Croce a Firenze, presso il Pontificio Istituto di Musica Sacra per il Festival Concertando.
Inoltre ha avuto modo di partecipare a numerose Masterclass tenute da Lawrence Dutton (Emerson String Quartet), David Romano (Sestetto Stradivari), Marco Fiorini (Quartetto di Roma), Nikita Boriso-Glebsky (Premio Sibelius 2010), Vladimir Mendelssohn, Luca Sanzò, Alberto Mina (Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia), Ezio Bosso, Roberto Gonzalez-Monjas (Primo Violino di spalla dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia).
Il Quartetto ha ricevuto numerosi premi tra cui il Primo Premio Assoluto al 17° Concorso Nazionale “Riviera Etrusca”, il Primo Premio Assoluto al 10° Concorso Internazionale “Città di Tarquinia”, il Primo Premio per la categoria Musica da Camera al 24° Concorso Internazionale “Anemos”, il Primo Premio Assoluto e il Premio Speciale “Piero Farulli” per il giovane quartetto più promettente al Premio Crescendo 2017.
Dal 2016 frequenta il Corso di Alto Perfezionamento per Quartetto d’Archi dell’Accademia Stauffer di Cremona e nel 2017 è stato selezionato per far parte del progetto “Le Dimore del Quartetto”.


Istituzione Universitaria dei Concerti
www.concertiiuc.it
tel. 063610051-2
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Redazione
5 giugno 2018

 La Platea, la rivista dedicata al mondo del teatro e dell'arte. Registrata al Tribunale di Roma, n° 262 del 27 novembre 2014
 

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per scoprire gli sconti sugli spettacoli teatrali riservati ai nostri lettori