Mercoledì, 18 Luglio 2018
$ £

Il Quartetto Eos per la IUC a Parterre martedì 10 luglio 2018

Il Quartetto Eos - vincitore quest’anno del premio “Farulli” per il miglior giovane ensemble, nell’ambito del prestigioso Premo “Abbiati” assegnato dall’associazione dei critici musicali italiani - suona martedì 10 luglio alle 20.30 per la rassegna “Classica al Tramonto” curata dalla IUC presso Parterre, l’ampio spazio verde in via Antonino di San Giuliano, zona Farnesina: un luogo eclettico dove si incontrano musica dal vivo, teatro, cinema e spazi per il relax. Prima del concerto, a partire dalle 18.00 si potrà prendere un piacevole aperitivo nel verde. Le serate proseguiranno con uno spettacolo teatrale a cura di Arte2o Eventi.

I biglietti per il concerto sono acquistabili al prezzo di 7 euro (interi) e 5 e 2 euro (ridotti) direttamente in loco la sera del concerto a partire dalle 18.30.
Sono in programma Mozart, Beethoven e Webern, tre grandi rappresentanti della scuola viennese dalla fine del Settecento all’inizio del Novecento. Di Wolfgang Amadeus Mozart il Quartetto n. 21 in re maggiore K 575, detto “Prussiano” perché scritto su richiesta di Federico Guglielmo II re di Prussia, grande appassionato di musica, che l’aveva ospitato nelle sue regge di Berlino e Potsdam. È un capolavoro degli ultimi anni della breve vita di Mozart, che unisce approfondimento emotivo, folgorante chiarezza e sublime eleganza. Segue Langsamer Satz di Anton Webern del 1905, in cui il compositore viennese, che sarebbe diventato un grande esponente delle avanguardie storiche del ventesimo secolo, è ancora molto sensibile alle atmosfere tardoromantiche. Infine il Quartetto in do minore Op 18 n. 4, capolavoro giovanile di Ludwig van Beethoven, in cui si manifestano già le atmosfere patetiche e drammatiche tipiche del suo stile maturo.
Il Quartetto Eos, vincitore del “Premio Farulli” della Critica Musicale “Franco Abbiati” 2018, è nato nel 2016 all’interno del Conservatorio Santa Cecilia di Roma dall’incontro di quattro giovani musicisti nati tra il 1996 e il 2000. Nonostante la recente formazione, ha suonato per importanti istituzioni musicali e in sale prestigiose, come Società del Quartetto di Milano, Teatro Donizetti a Bergamo, Sala Accademica del Conservatorio di Santa Cecilia e Palazzo Spada a Roma, Sala degli Specchi del Teatro Garibaldi a Caserta, festival “Musica in Collina” e festival “Luci della ribalta”. È stato selezionato per far parte del progetto “Le Dimore del Quartetto” ed è stato ammesso al corso di alto perfezionamento per Quartetto d’Archi nella classe del Quartetto di Cremona presso l’Accademia Walter Stauffer. È formato da Elia Chiesa e Giacomo Del Papa (violini), Alessandro Acqui (viola) e Silvia Ancarani (violoncello).

 

Questi i successivi concerti di “Classica al tramonto”:



Martedì 17 luglio 2018
Luca Sanzò viola
Maurizio Paciariello pianoforte

Nino Rota                       Intermezzo
Robert Schumann           Adagio e allegro op. 70
Robert Schumann           Märchenbilder op. 113
Franz Schubert               Sonata in la minore “Arpeggione”

 

Martedì 24 luglio2018
Pietro Roffi fisarmonica
Alessandro Stella pianoforte
¡TuttoTango!
Astor Piazzolla: Oblivion, Las cuatro estaciones porteñas (Primavera, Verano, Otoño, Invierno), Ave Maria, Violentango, Vuelvo al sur, Jeanne y Paul, Adiós Nonino, Café 1930, Libertango

 

BIOGRAFIA Quartetto Eos

ELIA CHIESA, VIOLINO
GIACOMO DEL PAPA, VIOLINO
ALESSANDRO ACQUI, VIOLA
SILVIA ANCARANI, VIOLONCELLO


Il Quartetto Eos, vincitore del “Premio Farulli” della Critica Musicale “Franco Abbiati” 2018, è nato nel 2016 dall’incontro di quattro giovani musicisti nati tra il 1996 e il 2000 all’interno del Conservatorio Santa Cecilia di Roma.
Il Quartetto ha partecipato a masterclass di musica da camera con Francesco Fiore, Patrick Juedt (ECMA), Lawrence Dutton (Quartetto Emerson) e Marcello Bufalini. Nonostante la recente formazione, oltre ad aver collaborato con Calogero Palermo (primo clarinetto della Royal Concertgebouw Orchestra), si è esibito presso la Sala Accademica del Conservatorio di Santa Cecilia, l’Auditorium del Seraphicum, il Teatro Off Off, Palazzo Spada a Roma, nella Sala degli Specchi del Teatro Garibaldi a Caserta e nell’ambito dei festival “Musica in Collina” e “Luci della ribalta”.
Nel 2017 il Quartetto Eos è stato selezionato per far parte del progetto “Le Dimore del Quartetto” ed è stato ammesso al corso di alto perfezionamento per Quartetto d’Archi nella classe del Quartetto di Cremona presso l’Accademia Walter Stauffer.


Info per il pubblico: tel. 063610051/52
www.concertiiuc.it
Parterre – Farnesina Social Garden: tel. 3885614282
www.parterrefarnesina.it

 

Redazione
9 luglio 2018

 La Platea, la rivista dedicata al mondo del teatro e dell'arte. Registrata al Tribunale di Roma, n° 262 del 27 novembre 2014
 

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per scoprire gli sconti sugli spettacoli teatrali riservati ai nostri lettori