Sabato, 18 Agosto 2018
$ £

Il tango di Astor Piazzolla con la fisarmonica di Roffi e il piano di Stella per la IUC a Parterre, martedì 24 luglio 2018

È dedicato ad Astor Piazzolla il concerto intitolato “¡Tutto Tango!” con il fisarmonicista Pietro Roffi e il pianista Alessandro Stella, che martedì 24 luglio alle 20.30 chiude “Classica al tramonto”, la serie di concerti della IUC nell’ambito di Parterre, l’ampio spazio verde in via Antonino di San Giuliano (zona Farnesina). Prima del concerto, a partire dalle 18.00 si potrà prendere un piacevole aperitivo nel verde. La serata proseguirà con uno spettacolo teatrale a cura di Arte2o Eventi. I biglietti per il concerto sono acquistabili al prezzo di 7 euro (interi) e 5 e 2 euro (ridotti) direttamente in loco la sera del concerto a partire dalle 18.30.


¡TuttoTango! è un progetto interamente dedicato ad Astor Piazzolla, che è stato e resta una delle figure più innovative e originali della musica di oggi. La sua musica è proposta nella versione per fisarmonica e pianoforte, per sottolineare l’intenzione e lo spirito che costituiscono la vera anima del Nuevo Tango di Piazzolla: gettare un ponte tra il mondo “popolare” e quello “classico”, tra comunicatività e struttura, tra passione e intelletto.
Sono in programma alcuni dei brani più noti e amati del compositore argentino: Oblivion, Las cuatro estaciones porteñas (Primavera, Verano, Otoño, Invierno), Ave Maria, Violentango, Vuelvo al sur, Jeanne y Paul, Adiós Nonino, Café 1930, Libertango.
Pietro Roffi con la sua fisarmonica in spalla ha girato il mondo. Da Valmontone, dove è cresciuto e vive, è arrivato a Pechino, Londra, Buenos Aires, Bucarest, Melbourne e molte altre città. Nato nel 1992, ha cominciato a suonare la fisarmonica all’età di sei anni e si è laureato con lode e menzione d’onore al Conservatorio “Santa Cecilia” di Roma sotto la guida del Maestro Massimiliano Pitocco. Ha vinto oltre quindici concorsi nazionali ed internazionali nel genere moderno, tra cui il Primo Premio al Concorso Internazionale di Castelfidardo nel 2010. Si è esibito in Italia, Inghilterra, Cina, Australia, Malta, Romania, Croazia, Spagna, Argentina, Germania, Lituania. Tra i prossimi impegni all’estero il debutto in Nuova Zelanda e in Sudafrica, dove suonerà anche con la Johannesburg Festival Orchestra.
Alessandro Stella si è saldamente affermato come uno dei pianisti di spicco del panorama italiano con le sue numerose partecipazioni al “Progetto Martha Argerich” di Lugano, la pluripremiata discografia e le tante esibizioni in molte città italiane, europee e sudamericane, tra cui Atene, Berlino, Berna, Parigi, Roma, Tbilisi, Aix-en-Provence, Colonia, Dortmund, Liverpool, Lugano, Nizza, Salisburgo, Valencia, Buenos Aires, Cordoba. La costante attitudine a sviluppare progetti originali e fuori dai terreni più battuti lo ha portato a incontrare compositori come Giacinto Scelsi e più recentemente Giya Kancheli.

 

PIETRO ROFFI


Pietro Roffi con la sua fisarmonica in spalla ha girato il mondo. Da Valmontone, cittadina vicino Roma, dove è cresciuto e vive, è arrivato a Pechino, Londra, Buenos Aires, Bucarest, Melbourne e molte altre città.
Nato nel 1992, ha cominciato a suonare la fisarmonica all’età di sei anni e si è laureato con lode e menzione d’onore al Conservatorio “Santa Cecilia” di Roma sotto la guida del Prof. Massimiliano Pitocco. Nel corso della sua formazione musicale ha inoltre avuto l’opportunità di studiare con alcuni dei più autorevoli maestri del suo strumento come O. Murray (Regno Unito), Y. Shishkin (Russia), M. Rantanen (Finlandia), S. Hussong (Germania), C. X. Qing (Cina), I. Alberdi (Spain), A. Melichar (Austria).
Ha vinto oltre quindici concorsi nazionali ed internazionali nel genere moderno, tra cui il terzo premio al Trofeo Mondiale di Fisarmonica (Spagna, Vigo, 2010) e il Primo Premio al Concorso Internazionale di Castelfidardo (Italia, 2010).
Si è esibito in Italia, Inghilterra, Cina, Australia, Malta, Romania, Croazia, Spagna, Argentina, Germania, Lituania (dove ha debuttato con le Variazioni Goldberg di Bach), tenendo più di cento concerti come solista e con orchestre sinfoniche. Tra i prossimi impegni all’estero, il ritorno in Australia, il debutto in Nuova Zelanda e poi in Sudafrica dove suonerà anche con la Johannesburg Festival Orchestra.
Nel 2017 ha conosciuto il premio Oscar Dario Marianelli del quale ha suonato come solista la Suite “Anna Karenina” con la Roma Tre Orchestra al Teatro Palladium di Roma e al Teatro Verdi di Pordenone. In seguito a questo incontro, Dario Marianelli lo ha chiamato per registrare una sua nuova colonna sonora.
Pietro Roffi viene invitato ogni anno nelle commissioni giudicatrici di importanti concorsi nazionali e internazionali di fisarmonica (come il “Premio Internazionale Città di Castelfidardo”).
Suona una Bugari Armando Prime, costruita a Castelfidardo.

 

ALESSANDRO STELLA


Con le numerose partecipazioni al “Progetto Martha Argerich” di Lugano, del quale è stato ospite regolare fin dal 2008, la ricercata e pluripremiata discografia (che comprende anche le pubblicazioni per WARNER Classics con la formazione The Pianos Trio) e le tante esibizioni come solista o in formazioni da camera in molte città italiane, europee e sudamericane (tra cui Atene, Berlino, Berna, Parigi, Roma, Tbilisi, Aix-en-Provence, Colonia, Dortmund, Liverpool, Lugano, Nizza, Salisburgo, Valencia, Buenos Aires, Cordoba), Alessandro Stella si è saldamente affermato come uno dei pianisti di spicco del panorama italiano.
La costante attitudine a sviluppare progetti originali e fuori dai terreni più battuti lo ha portato a incontrare compositori come Giacinto Scelsi, del quale, in stretta collaborazione con la “Fondazione Isabella Scelsi”, nel corso dell’ultimo decennio ha proposto con successo al pubblico italiano ed europeo originali programmi di musica per pianoforte solo, vocale e da camera, dando un fondamentale e riconosciuto impulso alla riscoperta e valorizzazione delle composizioni del primo periodo creativo scelsiano. Questo pluriennale impegno è stato di recente coronato dalla pubblicazione per l’etichetta STRADIVARIUS di un CD contenente la prima registrazione mondiale delle opere cameristiche di Giacinto Scelsi, registrate con il violinista Markus Däunert e il violoncellista Giovanni Gnocchi.
Più recente è l’incontro con Giya Kancheli, alla presenza del quale, nel febbraio 2016, Alessandro Stella ha tenuto a Tbilisi (Georgia), assieme al mezzosoprano Nino Surguladze, un concerto in onore del compositore georgiano proponendone in prima esecuzione composizioni per pianoforte solo e per voce e pianoforte.
A quella solistica, Alessandro Stella affianca un’intensa attività cameristica, collaborando abitualmente con Giorgia Tomassi e Carlo Maria Griguoli in trio pianistico (The Pianos Trio) e con, fra gli altri, Gemma Bertagnolli, Gilda Buttà, Mauro Conti, Giovanni Gnocchi, Tai Murray, Marcos Madrigal e Nino Surguladze.
Illustri compositori contemporanei come Carlo Boccadoro, Sergio Calligaris, Nicola Campogrande, Daniel Matrone e Matteo Sommacal hanno scritto e a lui dedicato loro importanti opere che ha eseguito, e anche registrato, in prima mondiale.
Le sue registrazioni, pubblicate da KHA Records e CONTINUO Records, comprendono: “Ravel²”, dedicato alla musica per due pianoforti di Maurice Ravel, con Giorgia Tomassi; “grieg | notturno”, dedicato alla musica per pianoforte e vocale di Edvard Grieg; “DEDICA”, contenente la prima registrazione mondiale di due nuove composizioni per flauto e pianoforte di Sergio Calligaris e Daniel Matrone, con Mauro Conti; “The Chain Rules”, dedicato alla musica per pianoforte del compositore italiano Matteo Sommacal; l’EP “En rêve - Live in Rome”, che include musiche di Chopin, Liszt, Grieg e Debussy e “Midwinter Spring”, dedicato alla musica per pianoforte di Giya Kancheli, Arvo Pärt and Pēteris Vasks.
Alessandro Stella ha studiato con Raffaella d'Esposito al “Conservatorio di Santa Cecilia” in Roma, continuando poi i suoi studi con Franco Scala e Marco Di Bari e seguendo seminari e master class con Bruno Canino, Maria João Pires, Maurizio Pollini, Jean-Yves Thibaudet, Alexis Weissenberg, Christian Zacharias.

 

www.concertiiuc.it
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
tel.: 063610051/52

Parterre – Farnesian Social Garden
Tel.: 3385614282
www.parterrefarnesian.it

 

Redazione
20 luglio 2018

 La Platea, la rivista dedicata al mondo del teatro e dell'arte. Registrata al Tribunale di Roma, n° 262 del 27 novembre 2014
 

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per scoprire gli sconti sugli spettacoli teatrali riservati ai nostri lettori