Giovedì, 14 Dicembre 2017
$ £

Babà Musica, è questo il titolo del nuovo spettacolo prodotto da Capsa Service, che dal 14 al 17 dicembre sarà in scena all'Ar.Ma Teatro. Lo spettacolo scritto da Manuela Boccanera vede sul palco la stessa autrice che firma la regia con Daria Veronese e Germana Flamini, Massimo Mirani, Ilaria Nestovito.
Diana, giornalista musicale, viene inviata dalla redazione del giornale a seguire un festival di musica di bossa nova in Brasile. Una notte, mentre fa rientro in albergo in compagnia di Carlo, amico e collega, si imbatte in una bambina, Blanca. Cosa ci fa una bambina tutta sola, infreddolita e spaventata, sui gradini di una scalinata a quell’ora di notte?

Add a comment

Sarà in scena al teatro Cometa off dal 14 al 17 dicembre lo spettacolo #LORO Uno di questi giorni prenderemo qualcuno e lo sbraneremo, testo e regia di: Gabriele Linari. Protagonisti: Janet Ferramo, Jaclin Gallo, Salima Khan, Ailen Mecchia, Janette Isabel Mecchia, Carlotta Petruccioli, Sofia Pittaccio, Claudio Pomponi.

Uno spettacolo di estrema attualità. #Loro affronta lo spinoso tema degli haters e dell'hate-speech, puntando l'occhio performativo e creativo su tutte le pratiche di odio che si sono modificate e sviluppate on-line, soprattutto attraverso i social network. #Loro non procede per passaggi narrativi, ma per immagini e situazioni, rispecchiando perfettamente la frammentarietà e la staticità della vita on-line. Una noia che si fa esistenziale e, in un attimo, per effetto di banali scintille, diventa rabbia, fuoco, odio puro e cieco. Per poi spegnersi di nuovo e tornare noia, staticità.

Add a comment

In Cocktail di Scambi in scena al Teatro Tirso de Molina dal 13 a l7 dicembre, la fantasia di Salvatore Scirè prende spunto dall’idea di un gatto capriccioso, che si diverte a saltare fra due terrazzini attigui: in uno di questi, però, si è appena trasferito un onorevole in carriera, con tanto di portaborse, amanti varie e moglie gelosa.
Così prende forma questa commedia, in cui l’Autore non perde l’occasione per fare una satira impietosa e realistica della società odierna, ironizzando su usi, costumi e soprattutto malcostumi. Una satira che non risparmia nessuno o quasi; e nella quale compare periodicamente, come una maschera ricorrente, la molteplice e replicata “figura del raccomandato”. Il finale, poi, è un sorprendente susseguirsi di inattesi colpi di scena.

Add a comment

Pubblicità La Platea

 La Platea, la rivista dedicata al mondo del teatro e dell'arte. Registrata al Tribunale di Roma, n° 262 del 27 novembre 2014
 

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per scoprire gli sconti sugli spettacoli teatrali riservati ai nostri lettori