Domenica, 15 Settembre 2019
$ £

Un nuovo spettacolo di Andrea Rivera che unisce teatro, canto, video, improvvisazione, satira, ed un altro grande protagonista: il pubblico partecipante.

Andrea Rivera  torna ad interpretare  le dinamiche sociali con il suo tipico sguardo attento ed irriverente e con ironia sferzante, sperimentando una  comunicazione  in grado di stimolare la riflessione sulla quotidianità. 

Rivera imbraccerà una chitarra e darà voce ai suoi testi da moderno cantastorie e stornellatore, affiancato dal musicista Matteo D’Incà (chitarra elettrica, acustica e mandolino), in un particolarissimo esempio di teatro canzone-video in evoluzione continua. Un ritmo serrato fra giochi di parole esilaranti e l’arte di una satira completamente improvvisata, che esprime al massimo la creatività, l’energia propositiva e la sua capacità di coinvolgere, in un  turbinio di denunce al limite dell’invettiva. 

Add a comment

Il TEATRO FA GRANDE. Spettacoli e progetti per spettatori da 0 a 99 anni prosegue con gli appuntamenti dedicati al pubblico dei piccoli e delle loro famiglie. Dal 17 al 21 dicembre al Teatro India va in scena L’orco sconfitto ovvero il sapere del più piccolo, un altro capolavoro del Teatro delle Briciole, diretto da Letizia Quintavalla, anche autrice del testo con Valentin Rossier. 

Add a comment

 
Debutterà martedì 9 e sarà in scena fino a domenica 21 dicembre presso il Salauno Teatro di Roma, Plouf, una commedia sentimentale scritta e diretta da Mitridate Minovi; la piece è interpretata dagli attori Leonardo Maddalena e Beatrice Fedi. 
 
Plouf è la storia di un amore non corrisposto: lui, Casper, ama lei; lei non ama nessuno, se non un pupazzo di nome Harry. Quando Casper si rende conto che sedurla è impossibile, si convince che, se almeno avessero un segreto da condividere, un legame invisibile, questo potrebbe dargli la soddisfazione di una complicità meschina. E allora le propone di commettere un crimine insensato... Add a comment

La Stagione di Balletto 2014 / 2015 del Teatro dell’Opera di Roma apre giovedì 18 dicembre, ore 20, con un immancabile appuntamento natalizio, capolavoro che continua a lasciare il segno nella storia del balletto: Lo schiaccianoci di Pëtr Il’ič Čajkovskij. L’allestimento è quello creato per il Teatro Costanzi nel 1997 e vede la coreografia di Amedeo Amodio, le scene e i costumi di Emanuele Luzzati. Un successo consolidato, apprezzato dal pubblico capitolino nelle numerosissime repliche tra il 1997 e il 1999. Alla direzione dell’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma il Maestro Nir Kabaretti.
 
«L’originalità del mio Schiaccianoci – spiega il coreografo Amodio – è nell’impostazione drammaturgica, che lo differenzia da tutti gli altri adattamenti. Il fulcro non è la festa borghese degli adulti. Rimango fedele al racconto originale di E.T.A. Hoffmann.

 La Platea, la rivista dedicata al mondo del teatro e dell'arte. Registrata al Tribunale di Roma, n° 262 del 27 novembre 2014
 

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per scoprire gli sconti sugli spettacoli teatrali riservati ai nostri lettori