Venerdì, 22 Novembre 2019
$ £

C’erano una volta 5 paesi diversi, ognuno governato da un Re.

Nel regno Bianco tutto era sempre in ordine, nel Rosso erano sempre su di giri, nel Nero regnava la paura, nel Blu la prudenza e nel Giallo…

Tra un paese e l’altro, qualcuno aveva innalzato dei muri altissimi che non lasciavano intravedere nulla di ciò che accadeva nell’altro reame. Poi un giorno…

Uno spettacolo ricco di musica e soprattutto di colori, che diverte e allo stesso tempo ci parla di temi importanti, quali la “diversità”, la “guerra” e la “pace”.

Add a comment

E’ la prima volta che un allestimento del grande regista debutta all’Opera. Il sipario del Teatro Costanzi, il 21 maggio, si alzerà per la prima volta su un allestimento firmato da Giorgio Strehler. Il nome del grande regista non era mai apparso nei cartelloni del Teatro dell’Opera. Per ricordare Strehler, il Sovrintendente Carlo Fuortes ha deciso di portare a Roma il mitico allestimento de Le nozze di Figaro di Mozart: “Giorgio Strehler è stato tra i più grandi registi italiani del novecento. Con le sue Nozze di Figaro il Teatro dell’Opera vuole rendergli omaggio e offrire agli spettatori uno dei suoi spettacoli più celebri. Ringrazio il Teatro alla Scala e il suo Sovrintendente Alexander Pereira per la collaborazione e la grande disponibilità dimostrata verso il nostro teatro”.

Add a comment

Torna sulle scene del Costanzi, da mercoledì 4 febbraio, ore 20, il Rigoletto di Giuseppe Verdi, successo della scorsa stagione. Sul podio dirigerà Orchestra Coro e del Teatro dell’Opera, il Maestro Gaetano d’Espinosa. In questo allestimento firmato da Leo Muscato tutto è netto, chiaro e violento. Il regista spiega così la sua visone del dramma verdiano: “Il travestimento è ciò che lega i personaggi: tutti fingono di essere ciò che non sono, e la bella faccia del Ducato di Mantova, è solo la maschera di un mondo in disfacimento.

Add a comment

Il progetto TEATRO FA GRANDE. Spettacoli e progetti per spettatori da 0 a 99 anni prosegue con gli appuntamenti dedicati al teatro ragazzi che dal 4 febbraio (ore 19) al Teatro India vedrà in scena la storia di uno straniero, di un viaggiatore che non ha nome, o di chiunque si sia perso, almeno una volta, in una grande città, in un altro paese o in se stesso. IL GRANDE VIAGGIO è lo spettacolo di Alessandro Serra che racconta di un piccolo eroe che si muove alla ricerca di un luogo migliore e, come nelle fiabe, il suo viaggio sarà anche un viaggio iniziatico, un passaggio necessario alla vita e alla crescita. 

Add a comment

 La Platea, la rivista dedicata al mondo del teatro e dell'arte. Registrata al Tribunale di Roma, n° 262 del 27 novembre 2014
 

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per scoprire gli sconti sugli spettacoli teatrali riservati ai nostri lettori