Giovedì, 14 Dicembre 2017
$ £

Le Attrazioni cosmiche hanno i loro effetti collaterali

Recensione dello spettacolo Attrazioni cosmiche in scena al Teatro de’Servi dal 26 settembre al 15 ottobre 2017

E’ in scena al Teatro De’ Servi di Roma la divertentissima commedia di Giovanna Chiarilli dal titolo Attrazioni Cosmiche, con l’adattamento e la regia di Marco Cavallaro.

Lo spettacolo ruota attorno al disperato bisogno d’amore che abita nel cuore di tutti, uomini e donne, e che porta frequentemente a comportamenti irrazionali nel tentativo di colmare quel bisogno d’affetto che troppo spesso viene confuso col sesso.

La preparazione della cena per il veglione di San Silvestro presso il ristorante di Marcella e Walter coinvolge una serie di personaggi affettivamente precari, ognuno alle prese con i propri fallimenti sentimentali.
Walter (Marco Cavallaro), socio di Marcella (Maria Lauria) e cuoco del ristorante, si è separato dalla moglie perché lo ha tradito; anche la nuova relazione di Marcella, già separata, vacilla; Giorgia (Ramona Gargano), che lavora come cameriera nel locale, è stata tradita da Riccardo (Marco Maria Della Vecchia), uomo che si dà parecchio da fare con le donne; Emma (Maria Chiara Centorami), bellissima rappresentante di zona, invece, non riesce ad avere relazioni stabili. Poi c’è Barbara (Marzia Verdecchi), anche lei tradita e confusa.
Al centro della storia sono le relazioni tra uomini e donne e, soprattutto, il tradimento, o il disperato bisogno di avere qualcuno a fianco che può portare a cercare in altri quel calore che altrove manca.
La commedia inanella una spumeggiante serie di eventi che porteranno ad un caos effettivo e affettivo senza esclusione di colpi in cui nessuno potrà dirsi innocente. Traditi e traditori si ritroveranno a confrontarsi recriminandosi i relativi comportamenti tentando di nascondere le proprie colpe in un vortice di situazioni molto divertenti.
I personaggi sono tutti preda delle attrazioni cosmiche, quei particolari richiami che non si vedono, ma si sentono quando fuggiamo dai problemi della quotidianità cercando di vivere emozioni che ci facciano sentire amati.
Alla fine, però, sarà necessario affrontare la realtà, superare le distanze e perdonare, perché quello che conta è l’amore.
Attrazioni cosmiche è una commedia leggera che cerca di raccontare l’amore e le relazioni dal punto di vista delle donne, affrontando sia la solidarietà femminile che la cattiveria che spesso le donne riservano nei rapporti con le altre donne.
Il punto di vista femminile viene mantenuto per una buona prima parte dello spettacolo, per poi affievolirsi e scemare verso un punto di osservazione esterno e più maschile.
Lo spettacolo ha ottimi tempi e gran ritmo, come ci ha abituato Marco Cavallaro nelle sue numerose commedie. La regia, quindi, è giocata sulla velocità e sui continui svelamenti dei vari personaggi.
Il testo racconta una serie rocambolesca di eventi in rapida successione concentrando spesso l’attenzione più sulla battuta che sul personaggio che la dice e il finale, con la sua morale, arriva forse un po’ troppo improvviso, un po’ tirato, alterando una continuità drammaturgica.
Gli attori in scena sono bravissimi e si muovono con abilità tra spazi stretti e tempi concitati. Dimostrano affiatamento e capacità.
Sala piena, tantissime risate e applausi per la prima al de’Servi che è stata anche la prima replica ufficiale di questo divertente spettacolo.

 

Flaminio Boni
28 settembre 2017

 

informazioni


Attrazioni cosmiche
testo di Giovanna Charilli
adattamento e regia Marco Cavallaro
con Marco Cavallaro, Maria Chiara Centorami, Ramona Gargano, Marco Maria Della Vecchia, Maria Lauria, Marzia Verdecchi.

Pubblicità La Platea

 La Platea, la rivista dedicata al mondo del teatro e dell'arte. Registrata al Tribunale di Roma, n° 262 del 27 novembre 2014
 

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per scoprire gli sconti sugli spettacoli teatrali riservati ai nostri lettori