Sabato, 15 Dicembre 2018
$ £

Recensione della mostra Paolo VI. Il Papa degli artisti dall’8 ottobre 2018 al 17 febbraio 2019 presso il Museo di Roma a Palazzo Braschi

 

“Ho sempre frequentato gli artisti, li ho sempre segretamente amati e quando posso, malgrado il loro pudore feroce, cerco di parlare con loro”: Paolo VI così si esprime, come riportato nei Dialoghi di Jean Guitton. E in effetti questo Papa puntò ad avere sempre rapporti speciali con l’arte. Prova ne è il museo Collezione Paolo VI – arte contemporanea che si trova a Concesio, a pochi chilometri da Brescia: qui hanno trovato recentemente la loro sede espositiva duecentosessanta delle settemila opere tra dipinti, disegni, stampe, medaglie e sculture del ’900 appartenute al Pontefice e che portano le prestigiose firme di Matisse, Chagall, Picasso, Dalí, Magritte, Rouault, Severini, Morandi, Fontana, Manzù, Hartung, Guitton. Una loro ulteriore selezione può essere ammirata fino al 17 febbraio presso il Museo di Roma nella sede di Palazzo Braschi grazie alla mostra Paolo VI. Il Papa degli artisti.

Add a comment

LA MOSTRA - Martedì 27 novembre è stata inaugurata nella galleria Spazio Lancia di Torino la personale di Erik Saglia, dal titolo Pregenesi. Per iniziare la programmazione artistica del nuovo spazio, inaugurato lo scorso 25 ottobre, si è deciso quindi di puntare su un giovane artista torinese, già noto allo scenario contemporaneo grazie alle mostre, personali e collettive, a cui ha già partecipato in Italia e all’estero. Con Pregenesi Erik Saglia ha improntato la sua ricerca sull’attimo che precede una genesi, arrivando a 6 grandi opere site specific (250 x 190 cm), realizzate su pannelli di legno dipinti a vernice spray e lavorati negli strati successivi con nastro adesivo, pastelli, a cera e olio, e resine epossidiche.  La mostra è visitabile il giorno dell’opening e su appuntamento, sino al 10 gennaio 2019.

Add a comment

Recensione dell’evento Il sogno della farfalla nella ragnatela in scena presso il Macro Asilo il 16 novembre 2018

 

Leggerezza ed eleganza associate al volo fanno subito venire in mente la farfalla: questa creatura dalla vita notoriamente breve ma capace di incarnare i più vari significati simbolici.
Il filosofo ed esistenzialista mistico Zhuāngzǐ, che visse in Cina tra il 369 e il 286 a.C, per esempio aveva fatto un sogno che aveva proprio lei come oggetto: in veste di farfalla si librava lieto senza pensieri.

Add a comment

Recensione della mostra Andy Warhol dal 3 ottobre 2018 al 3 febbraio 2019 presso il Complesso del Vittoriano

 

Andrew Warhola, meglio noto come Andy Warhol: artista della seconda metà del Novecento, personaggio tormentato e controverso, criticato e apprezzato ma di cui non si può ignorare come abbia influenzato l'arte del secolo passato arrivando fino ai giorni nostri.
È a lui, creatore della Pop Art, che viene dedicata una nuova mostra nella parte destra dell'Ala Brasini del Complesso del Vittoriano di Roma. Contemporaneamente, la parte sinistra è occupata dalla mostra Pollock e la scuola di New York e per chi, come chi scrive, ha visitato entrambe, la differenza appare subito evidente.

Add a comment

 La Platea, la rivista dedicata al mondo del teatro e dell'arte. Registrata al Tribunale di Roma, n° 262 del 27 novembre 2014
 

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per scoprire gli sconti sugli spettacoli teatrali riservati ai nostri lettori