Su questo sito utilizziamo cookie, se vuoi saperne di più clicca qui. Premendo il pulsante rosso, invece, presti il consenso.

Musica

 

Seguici su Facebook

#segnalazione

Giovedì 29 Giugno al Gay Village arriva Frankie hi-nrg mc, un artista che ha fatto di impegno ed eclettismo la propria cifra stilistica. Il noto rapper, eccezionalmente in veste di DJ, offrirà una selezione di musica rap/hip-hop ed elettronica nel suo set di 2 ore, spaziando tra celebri hit, tesori nascosti dell'underground ed interpretando LIVE alcuni dei suoi maggiori successi.
Ad annunciare l'Alto Parlante Gira Dischi sono Annachiara Marignoli e Paola Dee, responsabili della direzione artistica delle notti rainbow, che nell'ultima settimana di giugno al Parco del Ninfeo, accoglieranno in console, tra gli altri anche: Paola Baga, Brezet, Lady Coco, JKay, Calypse e Angioma, Iuri Rivetti, Anne Cullen, la grande Manuela Doriani da M2O e lo special set di Ben Manson, ospite d'eccezione, il tutto con le voci di Kristine VonTrois e Giusva, che animeranno i palchi insieme al corpo di ballo e alle drag queen Silvana della Magliana, KastaDiva e She Male.

#segnalazione

Un concerto a due voci, maschile e femminile, la prima con una visione sociale e l'altra riflessiva, interiore, ma entrambe impegnate a cantare la dicotomia tra Occidente e Oriente, tra Nord e Sud, del mondo così come dell'anima.

Una metafora di una più generale condizione umana, tratteggiata attraverso la categoria ideale del Barocco, rappresentazione di un'umanità che ha ormai perduto l'illusione di essere al centro dell'universo e in continuo sviluppo, e che prende coscienza del suo stato patologico, dell'horror vacui che riempie il suo tempo.

#segnalazione

Le Stagioni in musica col Trio Mythos sabato 17 giugno alle 11.30 alla Vaccheria Nardi (Via Grotta di Gregna 37 - Roma - 06 4546 0491) per l'ultimo appuntamento di "Note in Biblioteca", la serie di incontri musicali ad ingresso gratuito nelle biblioteche comunali di Roma.
Le Stagioni in musica non sono solamente quelle di Vivaldi, perché l'eterno ciclo del succedersi delle stagioni ha ispirato ma molti altri compositori prima e dopo di lui. Questa volta si ascolteranno le "Stagioni" di Piotr Ilic Ciajkovskij e di Astor Piazzolla.
Il compositore russo ha scritto nel 1876 un ciclo intitolato "le Stagioni", che consta di dodici brevi pezzi, ognuno dedicato a un mese. Erano destinati originariamente al pianoforte, ma il loro successo è stato tale che ne sono state realizzate trascrizioni per complessi strumentali di ogni tipo. Il Trio Mythos, ne ha scelti otto, tra cui non poteva mancare "Giugno", probabilmente il più bello, sicuramento il più amato da interpreti e ascoltatori.

#segnalazione

Martedì 27 giugno alle 21 a Roma a San Basilio (Municipio 4) va in scena in "prima esecuzione" Don Giovanni! OperaCamion, il nuovo allestimento curato dal Teatro dell'Opera di Roma che porterà la celebre opera mozartiana in giro per le piazze romane, dopo il grande successo riscosso lo scorso anno dal Figaro! rossiniano.

Ancora quest'anno il luogo dell'opera sarà un camion, o per meglio dire un'automotrice che traina un container. Si arriva in una piazza, il camion si ferma, il container si spalanca: la parete lunga si apre e diventa una parte del palcoscenico. Sulle altre pareti gli elementi di una scenografia: disegni, oggetti, video. Davanti, al livello del pubblico, l'orchestra col suo direttore. Sulla scena i cantanti a interpretare i personaggi principali.

#segnalazione

Entusiasmo giovanile e rigore tedesco: questa miscela rende un'occasione imperdibile il concerto dell'orchestra Sinfonietta Isartal, che eseguirà capolavori di Rossini, Beethoven e Mendelssohn. È un programma interamente di grandi capolavori quello che la Sinfonietta Isartal diretta da Winfried Grabe porta all'Aula Magna della Sapienza (Città Universitaria - Palazzo del Rettorato - Piazzale Aldo Moro 5 - Roma) giovedì 15 giugno alle 20.30 per un concerto straordinario della IUC.
La Sinfonietta Isartal è l'orchestra giovanile di Monaco di Baviera e della sua regione ed è formata da studenti degli ultimi anni di conservatorio, che alla spontaneità e all'entusiasmo della giovinezza uniscono il rigore della formazione musicale tedesca: il risultato è un livello paragonabile a quello di un'ottima orchestra professionale.