Giovedì, 02 Aprile 2020
$ £

È arte perBacco! VII Edizione - Roma, Tornatora Art Gallery dal 25 ottobre al 25 novembre 2018

Giovedì 25 ottobre 2018, alle ore 18:00 torna “È arte perBacco!”. Giunta alla sua settima edizione, l’imperdibile  mostra/evento si tiene presso la sede della Tornatora Art Gallery di Via del Serafico: un vero e proprio salotto culturale di 200 metri quadri nel cuore dell’Eur. Un punto di incontro, dove celebrare il periodo della vendemmia ammirando opere d’arte ispirate al tema del vino e realizzate appositamente da numerosi artisti. Per immergersi ancora di più nell’atmosfera e coinvolgere, oltre alla vista, anche tutti gli altri sensi sarà offerto un aperitivo firmato Pasticceria Tornatora insieme a una degustazione di vini dell’azienda agricola Buresta Marco Vinicio.

In occasione del vernissage presentato da Maria Grazia Londrino - direttore artistico della Tornatora Art Gallery - l’opera più votata dall’organizzazione verrà acquistata dalla galleria e messa in palio durante l’evento “Una cena ad Arte”. La cena si terrà a dicembre presso il ristorante Mansio Bistrot by Tornatora: menù fisso con piatti selezionati dallo chef Andrea Becattini e sorteggio finale. Per prenotazioni e maggiori informazioni 06 5283 1598 o www.mansiobistrot.com

 

Gli artisti selezionati e chiamati a interpretare il tema del vino sono:

 

  • Paola Bradamante: utilizza pochissimi toni saturi, a volte esaltati dalla forza del nero portatore di accesi contrasti. Così nascono luoghi e forme mentre la carta sottile s’impregna e crea delle colature o dei ristagni, trasparenze, pieghe, sovrapposizioni. Lasciando le forme libere di rivelarsi anche autonomamente, trasformandosi nella lenta asciugatura.

 

  • Corinna Brandl: di origine tedesca, unisce ricche sfumature cromatiche a un forte simbolismo. Il suo stile sempre sorprendente non smette mai di stupire mentre la sua tecnica pittorica è in continua evoluzione. Ama ritrarre elementi naturali e dinamici o proiezioni dell’animo umano, sempre con un sapiente utilizzo dei colori.

 

  • Elvira Calabrese: declina la sua arte su vari supporti, alternando colori a olio, acrilici, acquarelli, smalti su tela e molto altro. Indaga la fragilità attraverso la pittura su un materiale fragile - la ceramica – per simboleggiare la principale caratteristica dei sentimenti che rappresenta. Conferendo alle sue opere grande luminosità.

 

  • Remo Faggi: Allievo di Primo Carena e ispirato da geni del passato come Raffaello, Michelangelo e Tiepolo, traduce la sua acuta sensibilità e l’animo poetico di cui è dotato attraverso il ritratto dei paesaggi della sua terra. Infatti è da sempre innamorato del territorio pavese, dove risiede, considerandolo porzione eletta della più intima Padania.

 

  • Simona Gabella: giovane pittrice romana, indirizza l’attenzione dello spettatore verso il fascino più profondo femminile. I suoi quadri gioiello esaltano l’aspetto più delicato, ma sensuale di una donna; riassunto nella rappresentazione di celebri dive del cinema e icone di stile riviste in chiave elegantemente contemporanea.

 

  • Catia Lelli: artista romana che si dedica alla ricerca di stimoli ed emozioni, esprime nelle tele da lei firmate la sua partecipazione emotiva ed intima. Ha iniziato la sua attività da autodidatta, dedicandosi principalmente a lavori a tempera e a china. Successivamente ha alternato varie tecniche, tra cui l'acrilico e l'olio.

 

  • Valeria Mariotti: già da piccolissima esprime il suo mondo interiore attraverso la pittura e la poesia, rivelando una visione lirica molto personale della realtà. L’amore per la natura e il paesaggio deriva dalla campagna toscana, dove è nata, e dai rigogliosi luoghi esotici dell’America latina, dove ha soggiornato per un periodo.

 

  • Paola Meloni: la sua pittura è particolarmente elegante, fluida e scorrevole. Non si limita a una pura descrizione copiativa e fotografica, ma è attenta a rivelare il valore interiore; invitando a una contemplazione della vita serena e gioiosa. Le immagini da lei create sono capaci di catturare lo sguardo dello spettatore, confondendo realtà e immaginario.
  • Giorgia Pecchi: la laurea in giurisprudenza e la professione di giovane avvocata penalista non le impediscono di dedicarsi con passione all’arte, soprattutto del disegno. Le sue opere sono caratterizzate da un sapiente uso della tecnica della grafite, del carboncino e del soft pastel. Il suo principale riferimento è l’iperrealismo moderno.

 

  • Giampiero Pierini: perennemente a caccia di nuovi stimoli espressivi, da qualche anno i suoi acquerelli traducono la realtà utilizzando anche il vino al posto dei più classici pigmenti. La sua è una vera e propria opera di alchimia che richiede grande talento: sfumature, velature, intensità e profondità sono ottenute non dalla sovrapposizione dei colori ma unicamente dal frutto della vite.

 

 

  • Mario Terranova: romano d’adozione ma originario di Gela, conserva nelle sue opere il calore e il colore della Sicilia. Grande appassionato delle arti figurative, al cui studio dedica tutto il suo tempo libero, trova nell’acquerello la sua più intima e congeniale espressione. È socio fondatore delle associazioni artistiche romane “Quo Vadis” e “Tre Archi”.

 

 

  • Luciano Zanelli: nato a Giuncugnano, nell’alta Garfagnana, provincia di Lucca, porta nella sua arte i paesaggi montani e campestri della sua amatissima patria. Predilige la pittura a olio e acrilico su tela o su carta cotonata. Ama creare di getto e per istinto, ritraendo gli scorci della campagna natia che sempre lo accompagnano ovunque vada, portandoli nel cuore.

 

 

 

Tornatora Art Gallery

L’Associazione Culturale “Tornatora Art Gallery” nasce nel 2010 grazie all’amore per l’Arte dell’imprenditore Domenico Tornatora, fondatore del Tornatora Group. Nell’elegante sede capitolina di via del Serafico, 108-120 ha costituito il suo quartier generale l’Art Gallery, un ambiente moderno, elegante e funzionale a Roma, nel cuore dell’Eur. Duecento metri quadrati di spazio espositivo dinamico nel quale ogni anno sono allestite diverse mostre (collettive e personali) e concorsi d’arte.
La sala Art Gallery (attrezzata per accogliere almeno una ottantina di persone) è anche location ideale dove l’Associazione Culturale cura la presentazione di libri, l’organizzazione di conferenze, di tavole rotonde, di aperitivi d’arte e di eventi musicali (grazie al meraviglioso pianoforte a coda).
Tra le iniziative targate Tornatora Art Gallery  la cura mostra e l’ufficio stampa di iniziative artistiche, anche a livello istituzionale, in diverse località italiane e straniere.
In più la Tornatora Art Gallery pubblica libri di diversi generi letterari e ogni tipo di cataloghi d’arte.

 

Azienda agricola Buresta Marco Vinicio

Ai piedi dei Castelli Romani, da tre generazioni la famiglia Buresta si dedica al proprio vigneto dando vita non solo i tipici vini bianchi e rossi locali dai sapori decisi, ma prodotti dal gusto fruttato e intenso grazie alle ibridazioni con alcune colture del Nord Italia.

 

 

redazione 

23 ottobre 2018

 

Per informazioni

Tornatora Art Gallery: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.   - 3484956182

 

Mostra/Evento

È arte perBacco! VII Edizione

Tornatora Art Gallery
ROMA - sede di Via del Serafico, 108 - 120

Inaugurazione: giovedì 25 ottobre ore 18:00

Durata mostra: dal 25 ottobre al 25 novembre 2018

 

Stanza a tre

Vincitore terza edizione concorso #inplatea

10/11 dicembre 2019- teatro Trastevere (Roma)

 

 La Platea, la rivista dedicata al mondo del teatro e dell'arte. Registrata al Tribunale di Roma, n° 262 del 27 novembre 2014
 

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per scoprire gli sconti sugli spettacoli teatrali riservati ai nostri lettori