Venerdì, 03 Luglio 2020
$ £

Gli otto libri che meritano la vostra attenzione

 

Bentrovati, anche questa settima vi mostreremo alcuni dei libri pubblicati in queste due ultime settimane. Finalmente le pubblicazioni sono tornate ad essere numerose per la nostra e la vostra gioia. C’è nuovamente un marasma tra cui barcamenarsi ed è un segnale positivo poiché evidenzia che si avvicina l’agognato ritorno alla normalità. 

Se però è tornata l’indecisione su quale libro scegliere non temete, noi siamo sempre qui, e vi proponiamo i consueti otto libri che a nostro parere sono interessanti. E se cercate un buon motivo per leggere ricordate cosa diceva Bertand Russel: “Ci sono due motivi per leggere un buon libro: il primo è che puoi godertelo; l’altro è che puoi vantarti di averlo letto.”

Ecco i libri selezionati suddivisi per genere e con relativa trama:

 

Gialli/thriller

Una lettera per Sara di Maurizio De Giovanni, Rizzoli

 

pastedGraphic.png

Mentre una timida primavera si affaccia sulla città l’ispettore Davide Pardo, al bancone del solito bar, scopre che non gliene va bene mai una. Si trova davanti il vice commissario Angelo Fusco, fiaccato nel fisico, invecchiato, il suo vecchio superiore assomiglia quasi a uno spettro. Lo cerca perché Antonino Lombardo, un detenuto che sta morendo, ha chiesto d’incontrarlo e lui deve ottenere un colloquio. La procedura non è per niente ortodossa e Pardo esita, sbaglia e succede un disastro. Per riparare il danno l’agente si rivolge a Sara Marozzi, la donna invisibile, un ex agente della più segreta unità dei Servizi capace di leggere le labbra e capire il linguaggio del corpo. Sara dopo tanta sofferenza sembra aver trovato un po’ di serenità con la nascita del nipotino del suo defunto figlio.  Lombardo però, questo è il nome dl nipote, porta con se è un vento gelido che colpisce a tradimento nel tepore di aprile, e lascia affiorare ricordi che sarebbe meglio dimenticare...

Add a comment

#libristregati quarto e ultimo appuntamento con la rassegna de La Platea che analizza i finalisti del premio strega.

 

Dal nostro ultimo appuntamento qualcosa è cambiato, sono infatti stati selezionati i 6 libri finalisti del Premio Strega. Quest’anno uno in più rispetto alla consueta cinquina poiché tra i cinque libri selezionati non ce ne era uno di un editore piccolo medio e il comitato direttivo ha aggiunto Febbre di Jonathan Bazzi. La sestina è cosi composta:  La misura del tempo di Gianrico Carofiglio, Almarina di Valeria Parrella, Tutto chiede salvezza di Daniele Mencarelli, Febbre di Jonathana Bazzi, Il colibrì di Sandro Veronesi e Ragazzo italiano di Gian Arturo Ferrari.

Add a comment

Libri per sognare e viaggiare con la fantasia

 

L’estate si avvicina, cambiano i colori, la temperatura si alza, ma c’è sempre qualcosa che ci accompagna per tutto l’anno... Cosa è? Un buon libro! Esso è un buon compagno per tutto l’anno, ci ha accompagnato e fatto sognare in quarantena e ora continua ad allietarci nelle giornate calde. Soprattutto quest’anno che non si può viaggiare come gli altri anni, allontanandosi così dal tan tran quotidiano, un bel romanzo è lo strumento giusto che ci permette di viaggiare con la fantasia e scoprire luoghi mai visti.

 

Ecco la nostra selezione che vi aiuterà a scegliere il vostro libro del momento:

 

Narrativa

 

La biblioteca di Parigi di Janet Skeslien Charles, Garzanti

 

Parigi, 1940. Odile non riesce a distogliere lo sguardo dalle parole che campeggiano sulla facciata della biblioteca e che racchiudono tutto quello in cui crede:“i libri sono la luce”. Finalmente ha realizzato il suo sogno, ha trovato lavoro in uno dei luoghi più antichi e prestigiosi del mondo dove è custodita la letteratura mondiale. Quel motto, però, le suscita anche preoccupazione perché l’invasione nazista è ormai una certezza. Odile sa che nei momenti difficili i templi della cultura sono i primi a essere in pericolo: è lì che i nemici credono che si annidi la fonte della ribellione e quindi devono essere distrutti. Odile non può permettere che questo accada, deve salvare quelle pagine, in modo che possano arricchire la mente di chi verrà dopo di lei. Ma non è solo questo che la preoccupa, la biblioteca è il primo luogo in cui gli ebrei della città provano a nascondersi e Odile vuole difenderli a ogni costo. Anche se questo significa macchiarsi di una colpa che le stritola il cuore, una colpa che solo lei conosce...

 

Add a comment

#Libri stregati terso appuntamento con la rassegna de La Platea che analizza i dodici finalisti del premio strega.

 

Nel nostro terzo appuntamento vi parliamo dei romanzi di tre grandi autori che con le loro opere hanno dato un contributo al mondo della cultura. Gli autori sono: Daniele Mencarelli con Tutto chiede salvezza, Giuseppe Lupo con Breve storia del mio silenzio e Marta Barone con Città sommersa.

 

Iniziamo con Tutto chiede salvezza di Daniele Mencarelli

pastedGraphic.png

È stato proposto al premio strega da Maria Pia Ammirati Mencarelli che lo ha definito uno scrittore unico e maturo e lo ha scelto con questa motivazione: “Partendo da un'esperienza personale – i sette giorni di Trattamento sanitario obbligatorio a cui è stato sottoposto quando aveva vent'anni – scandaglia il buio della malattia mentale alla conquista di un'umanità profonda e autentica, la sua e quella dei suoi compagni.”

Add a comment

 

Stanza a tre

Vincitore terza edizione concorso #inplatea

10/11 dicembre 2019- teatro Trastevere (Roma)

 

 La Platea, la rivista dedicata al mondo del teatro e dell'arte. Registrata al Tribunale di Roma, n° 262 del 27 novembre 2014
 

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per scoprire gli sconti sugli spettacoli teatrali riservati ai nostri lettori