Giovedì, 13 Maggio 2021
$ £

Conversation Piece | Part VII - Verso Narragonia: il viaggio dei folli

Recensione della mostra Conversation Piece | Part VII - Verso Narragonia dall’8 febbraio al 1°luglio 2021 presso Fondazione Memmo

 

Torna l’appuntamento con il ciclo di mostre voluto da Fondazione Memmo: Conversation Piece | Part VII, il cui sottotitolo per quest’edizione è Verso Narragonia. Narragonia è la località di fantasia nata dalla mente del poeta alsaziano Sebastian Brant e una delle mete vagheggiate all’interno del poema La nave dei folli, pubblicato per la prima volta nel 1494 e illustrato niente meno che da Albrecht Dürer. L’imbarcazione naufragherà, portando con sé il proprio carico di vite, speranze e illusioni. E non è a caso un’opera letteraria del genere è stata scelta come tema. 

Tre sono gli artisti selezionati quest’anno: si comincia con l’installazione del duo belga Jos de Gruyter & Harald Thys, che presenta un gruppo di 23 busti in gesso, verniciati e dotati di capelli finti. Una stramba galleria che mischia politici, dittatori, attori poco famosi, personalità note e figure storiche. Nel suo essere grottesco, stereotipato, poco realistico ogni busto sembra quasi fare il verso a certe raccolte di ritratti di epoca imperiale tese a celebrare le grandezze e i tratti di quelle nobili figure. Ogni personaggio è indicato con il proprio nome e in sala è disponibile un catalogo contenente la rispettiva biografia. 

Molto più valida, e di ben altro effetto, è la tela di cinque metri di Apolonia Sokol: il soggetto è una grossa imbarcazione stipata di figure apparentemente contemporanee. Ma che, in realtà, si rifanno ad alcuni modelli desunti dalla Storia dell’Arte, mescolati con la fisionomia e il look di amici, conoscenti, persone amate dalla Sokol. Ciascuno con la propria dose di capacità di confondere i generi e gli orientamenti sessuali. Una volontà di distorsione della realtà accentuata dal particolare telaio estroflesso, che rende il quadro ancora più originale. 

Infine Benedikt Hipp offre uno spazio animato da dipinti e sculture che richiamano parti dissezionate di un corpo. I quadri, dotati di grande intensità disturbante, giocano riproducendo pittoricamente ciò che le sculture rivelano matericamente attraverso un processo che fa apparire l’argilla come fosse pelle bruciata: dettagli anatomici od organici, testimonianza di un’umanità ormai scomparsa.

A sottolineare il tema letterario dell’esposizione ci pensa un importante prestito concesso dalla Biblioteca Oliveriana di Pesaro: una rara copia de La nave dei folli di Sebastian Brant, nell’edizione di Basilea del 1572 fa bella mostra di sé all’interno di una teca che nei colori richiama l’allestimento della Fondazione Memmo. 

Rispetto alle precedenti edizioni, il tono di Conversation Piece | Part VII appare minore. Ma, del resto, in tempi come questo non è da folli – ma anche da coraggiosi - continuare a investire nella promozione dell’Arte, specie nella sua espressione più contemporanea?

 

Cristian Pandolfino

11 febbraio 2021 

 

Informazioni

Conversation Piece | Part VII – Verso Narragonia

Dall’8 febbraio al 1°luglio 2021

Curatore: Marcello Smarrelli

Assistente curatore: Saverio Verini

Fondazione Memmo, via Fontanella Borghese 56/b, 00186 Roma

Apertura al pubblico: 8 febbraio – 1°luglio 2021

Orari: dal lunedì al venerdì, dalle ore 11.00 alle ore 18.00 (chiuso il sabato e la domenica)

Ingresso libero

Informazioni: Benedetta Rivelli: +39 06 68136598 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. | www.fondazionememmo.it

 

Foto: Daniele Molajoli. Allestimento Fondazione Memmo. 

 

 

 

Stanza a tre

Vincitore terza edizione concorso #inplatea

10/11 dicembre 2019- teatro Trastevere (Roma)

 

 La Platea, la rivista dedicata al mondo del teatro e dell'arte. Registrata al Tribunale di Roma, n° 262 del 27 novembre 2014
 

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per scoprire gli sconti sugli spettacoli teatrali riservati ai nostri lettori