Giovedì, 30 Giugno 2022
$ £

Guida alla notte per principianti. La sublime arte di saper cogliere l'attimo

Recensione della raccolta di racconti Guida alla notte per principianti di Mary Robison edito da Racconti Edizioni. Casa editrice nata a Roma nel 2016 che pubblica soltanto short stories.

 

I tredici racconti di questa antologia, edita per la prima volta in USA nel 1983 ma, in Italia, solo da poco meno di un anno da Racconti Edizioni nella traduzione di Sara Reggiani, sono non solo una piacevolissima lettura ma anche, tra le righe, 13 brevi ed esemplificativi saggi di teoria della scrittura e pratica della forma breve. 

Le storie  narrate da Mary Robison  sono delle vere e proprie polaroid che si concentrano su un dettaglio, un momento preciso nel quotidiano scorrere del tempo dei personaggi, rivelando tutta la natura frammentaria della scrittura dell'Autrice. Narrazioni che si aprono in media res, nel cuore delle vicende delle quali poco o nulla sapremo di quanto c’è stato prima. Allo stesso modo accadrà con i finali, caratterizzati da una certa indefinitezza, una sorta di interruzione improvvisa che lascia chi legge disorientato. 

La vite di ogni protagonista (mogli, mariti, genitori, figli/e adolescenti, madri) vengono mostrate nel loro svolgersi consueto, nel ritmo cadenzato della quotidianità, ma nelle quali si inizia a percepire, di riga in riga, l'inizio e lo sviluppo di una frattura generata da mancanze, frustrazioni, distanze, incomprensioni. Sono storie intime e domestiche, dalle quali traspare un senso profondo di solitudine e isolamento tipico dell'opera della Robison.

Racconti cesellati, dall'Autrice, con estrema cura e rispetto per le parole e per chi le leggerà, caratterizzati da uno stile scarno che è valso alla Robison la tanto odiata etichetta di scrittrice minimalista in riferimento a una tradizione letteraria cui è stata spesso accostata dalla critica statunitense ma che a lei sta da sempre stretta. Alla luce di questo (ri)leggerla in un ottica postmoderna darà tutt'altro sapore all'atto stesso della lettura volta a cogliere le innumerevoli sfumature di ogni singola narrazione. 

Concludendo, Guida alla notte per principianti è una raccolta non solo omogenea ma anche coinvolgente che stimola il lettore a porsi delle domande non solo su ciò che non ha letto ma anche sull'arte stessa della lettura. A tal riguardo, a chi sta finendo di scrivere questa recensione, è venuto da chiedersi che Cortàzar l'abbia mai scorsa.

 

Fabio Montemurrro
26 maggio 2022

 

Informazioni

Guida alla notte per principianti
di Mary Robison
traduzione di Sara Reggiani
Racconti Edizioni

Pagine 160
Cartaceo euro 16,00

 La Platea, la rivista dedicata al mondo del teatro e dell'arte. Registrata al Tribunale di Roma, n° 262 del 27 novembre 2014
 

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per scoprire gli sconti sugli spettacoli teatrali riservati ai nostri lettori