Mercoledì, 29 Giugno 2022
$ £

ATTRAVERSAMENTI MULTIPLI 2022 everything is connected 


 

Attraversamenti Multipli 2022 reclama lo spazio pubblico, lo rende elastico, attraversabile. 

Articola una dimensione partecipata che tiene al centro l’idea di bene comune.

Gli spazi urbani in cui il festival agisce diventano rizomatici e includenti, linkabili alle forme di vita che si muovono e crescono con noi ed attorno a noi.

Attraversamenti Multipli 2022 si propone come un dispositivo partecipativo e come uno spazio vitale di relazione. Un human landscape creato dai corpi che si incontrano, dagli sguardi che si incrociano e dalla condivisione di spazi / pensieri / azioni.

Per Attraversamenti Multipli 2022 interfacciare con lo spazio pubblico significa abitare “un luogo capace di offrirci la possibilità di una prospettiva radicale da cui guardare, creare, immaginare alternative e nuovi mondi…   uno spazio che rende possibili e favorisce prospettive diverse e in continuo cambiamento, uno spazio in cui si scoprono nuovi modi di vedere la realtà, le frontiere della differenza.” (bell hooks)

Attraversamenti Multipli crea relazioni inconsuete tra le arti performative contemporanee,  spazi rigenerati /  luoghi protagonisti di processi di trasformazione del tessuto urbano e gli spettatori.
Si pone in stretta connessione con il contesto in cui si sviluppa coinvolgendo reti ed energie locali in un’ottica local / global. Ama muoversi sulle linee di confine tra differenti codici artistici e nelle zone di prossimità tra arte e vita.

Attraversamenti Multipli abita a Roma i paesaggi urbani del quartiere Quadraro e in questa edizione apre una nuova riflessione sulle relazioni possibili tra le performing arts e i parchi urbani coinvolgendo nel suo programma il Parco di Torre del Fiscale, che viene abitato da site specific in dialogo con lo straordinario paesaggio naturale / archeologico di questo “cuneo verde” della metropoli  in un’ottica green e sostenibile.  

Alessandra Ferraro e Pako Graziani / Margine Operativo

_______________________________________________________________________

 

Gli artisti di Attraversamenti Multipli 2022 sono:

CORNELIA | ERTZA | LACASADARGILLA |
MARGINE OPERATIVO | MONDOCANE |
NICOLAS GRIMALDI CAPITELLO | UNAIUNA | 
RASOTERRA | FRANCESCO LEINERI |
SALVO LOMBARDO / CHIASMA | CARLO MASSARI / C&C COMPANY |
NICOLA GALLI | AZIONI FUORI POSTO |
ROBERTO LATINI | FUNA |
DANIELE NINARELLO | MADAME REBINÉ |
SPELLBOUND CONTEMPORARY BALLET | FRANTICS DANCE COMPANY |
LA REINA DEL FOMENTO | TWAIN | TEATRO DELLE APPARIZIONI |

 

_______________________________________________________________________

 

Attraversamenti Multipli, il festival multidisciplinare dedicato alle arti performative contemporanee, curato dal gruppo Margine Operativo con la direzione artistica di Alessandra Ferraro e Pako Graziani, nella sua 22° edizione si sviluppa 𝐝𝐚𝐥 𝟏𝟎 𝐚𝐥 𝟏𝟖 𝐠𝐢𝐮𝐠𝐧𝐨 𝐚 𝐑𝐨𝐦𝐚 nel quartiere del 𝐐𝐮𝐚𝐝𝐫𝐚𝐫𝐨 𝐭𝐫𝐚 𝐋𝐚𝐫𝐠𝐨 𝐒𝐩𝐚𝐫𝐭𝐚𝐜𝐨 𝐞 𝐢𝐥 𝐏𝐚𝐫𝐜𝐨 𝐝𝐢 𝐓𝐨𝐫𝐫𝐞 𝐝𝐞𝐥 𝐅𝐢𝐬𝐜𝐚𝐥𝐞, e 𝐢𝐥 𝟐𝟓 𝐞 𝐢𝐥 𝟐𝟔 𝐠𝐢𝐮𝐠𝐧𝐨 𝐚 𝐓𝐨𝐟𝐟𝐢𝐚 (𝐑𝐢𝐞𝐭𝐢).

 

Attraversamenti Multipli 2022 presenta nel suo programma

22 compagnie di artisti tra cui 4 compagnie internazionali, 30 performances, 10 prime nazionali.

 

In questa edizione coinvolge un nuovo spazio: il Parco di Torre del Fiscale - che è parte del Parco Archeologico dell’Appia Antica - che viene abitato da site specific in dialogo con il suo straordinario paesaggio naturale / archeologico in un’ottica green e sostenibile. Il festival è accompagnato, all’ interno di una progettualità triennale, dal tema / slogan everything is connected – tutto è connesso. A sottolineare come siamo tutt* interconnessi attraverso relazioni non lineari e come stare nel mondo e costruire mondi sono esercizi collettivi e multipli, nei quali agire significa, consapevolmente o meno, agire in interazione con altre creature e con diversi contesti sociali, culturali e ambientali.

 

Il programma, nella prospettiva della interconnessione tra azione artistica / spettatori / paesaggi urbani e  dell’intreccio/ connessione  tra  diversi codici artistici - teatro / danza / musica / site specific - si articola attraverso: performance site specific create per il festival in interazione con gli spazi che le accolgono, progetti artistici con formati relazionali particolari che cercano di dissolvere i confini tra performers e spettatori per costruire un incontro e uno spazio da abitare, performance che ibridano diversi generi artistici, spettacoli dedicati alle nuove generazioni di spettatori.   

Attraversamenti Multipli 2022 è  sostenuto dalla Regione Lazio con il Fondo Unico 2022 sullo Spettacolo dal Vivo, il progetto, promosso da Roma Capitale - Assessorato alla Cultura, è vincitore dell'Avviso Pubblico “Estate Romana 2020 - 2021 -2022" curato dal Dipartimento Attività Culturali ed è realizzato in collaborazione con SIAE.

   

La presentazione del programma 

10,11,12 giugno – Largo Spartaco 

 

Le prime tre giornata del festival sono caratterizzate da perfomance site specific in interazione con gli spazi urbani e performance che espandono i confini delle performing arts ibridando / connettendo diversi codici artistici. All’ interno di questa prima tappa del festival sono presenti due compagnie internazionali, la compagnia basca ERTZA  e la compagnia spagnola UNAIUNA, quattro prima nazionali - Sleeping Beauty-Outdoor di Cornelia, Otempodiz di Ertza, Dosis di Unaiuna, Cartoline di Francesco Leineri, Memorie dal sottosuolo di Margine Operativo -, la presentazione degli site specific Kurup del coreografo  Nicolas Grimaldelli Capitello, Billennio di lacasadargilla con la regia di Lisa Ferlazzo Natoli, l’ installazione sonora urbana Rosetta. Storie di mondi possibili di lacasadragilla. 


La compagnia basca ERTZA presenta in prima nazionale Otempodiz con in scena due danzatori del Mozambico. Una performance che propone, attraverso un intreccio tra diverse culture della danza contemporanea, una riflessione sulla differenza tra il concetto di “tempo” nella cultura occidentale rispetto a quella africana. (10 giugno)

La giovane compagnia di danza CORNELIA presenta in prima nazionale Sleeping Beauty-Outdoor una performance site specific dove La Bella Addormentata è la favola da cui parte l’analisi emotiva di cinque personalità contemporanee: adolescenti, gender free, collocabili nell’era della generazione Z.   Una performance che è manifesto politico contro la critica sterile alle nuove generazioni. (10 giugno)

LACASADARGILLA presenta un viaggio attraverso le narrazioni di fantascienza attraverso due diversi formati artistici:  l’installazione sonora urbana Rosetta _storie di mondi possibili, un omaggio alla sonda spaziale Rosetta da cui ascoltare in cuffia storie di mondi possibili, una disseminazione delle narrazioni di fantascienza (10 e 11 giugno) e la performance Billennio  ripensata per il festival in una dimensione site specific ha la forma di un racconto musicale dall’ambientazione sonora elettronica, le luci fredde e un’atmosfera color cemento. (11 giugno)

La compagnia spagnola UNAIUNA presenta due performance che attraverso la danza e un punto di vista folle e irriverente affrontano il tema del ruolo della donna nella società  nella performance  Dosis (11 giugno)   e  il tema “dell’estasi turistica”  del turista che “vede senza vedere “ in  All inclusive (12 giugno) 

Il coreografo NICOLAS GRIMALDI CAPITELLO presenta Kurup una performance nata per gli spazi urbani dove due danzatori, trasformano mente e corpo, dando vita ad una relazione che nasce da una profonda connessione  (11 giugno)

Anche in questa edizione il festival propone una sezione kids dedicata ai giovanissimi: domenica 12 giugno alle h 17.30   la compagnia RASOTERRA presenta lo spettacolo di circo contemporaneo La Balena volante dove a tutta velocità sulla loro bicicletta, tre acrobati si prendono gioco della forza di gravità, stravolgendo le forme dei loro corpi e rigirandone i canoni. Mettono ali alle balene e raddoppiano di volume senza prendere peso.

Cartoline è un live set per tapes ed elettronica del compositore FRANCESCO LEINERI: un esperimento che viene presentato per la prima volta durante il festival  di drammaturgia partecipata applicata al sound design, avente come oggetto di ricerca i cortocircuiti creati dall’avvicinarsi fra morte e vita. (12 giugno) 

Margine Operativo presenta in prima nazionale Memorie dal sottosuolo, dove un performer “entra ed esce” dal romanzo di Fëdor Dostoevskij,  agisce le sue parole, descrive come lettore l’opera e la sua trama. Una narrazione, un dispositivo drammaturgico sempre in bilico tra azione e testo, mescolando danza e teatro, letteratura e paesaggi sonori. (12 giugno h. 21.30)

Teleradio Metropoli  è un dispositivo performativo site specific e partecipativo  che intreccia ibridandoli  il teatro, la musica,  la street tv, la radio live. La nuova versione, creata per Attraversamenti Multipli 2022, è realizzata da Margine Operativo in collaborazione con Mondocane (10, 11, 17, 18 giugno) 

 

15 e 16 giugno – Parco di Torre del Fiscale

Attraversamenti Multipli 2022 con le due giornate in programma al Parco di Torre del Fiscale apre un nuovo campo di azione / creazione / indagine intorno alla relazioni / interazioni tra le performing arts contemporanee e i parchi urbani  / gli spazi verdi metropolitani. Il Parco di Torre del Fiscale, viene abitato da site specific in dialogo con lo straordinario paesaggio naturale e archeologico di parco urbano pubblico in un’ottica green e sostenibile. Il 15 giugno presenta un percorso attraverso le sperimentazioni di tre coreografi / danzatori  attenti alle espansioni / connessioni della danza con altri linguaggi / formati e culture: Salvo Lombardo / Chiasma,  presenta  una pratica interattiva creata per il festival,  Carlo Massari C&C company  propone in prima nazionale Methamorphosis in natura e Nicola Galli al crepuscolo presenta Il mondo altrove: una storia notturna. Il 16 giugno la giovane compagnia Azioni Fuori posto presenta la performance itinerante Oltrepassare  e Roberto Latini presenta una creazione originale ed esclusiva per il festival e lo spazio con cui interfaccia Venere e Adone_variazione n. 3.

SALVO LOMBARDO / CHIASMA presenta la pratica interattiva  Atrio  - declinata in una versione creata per il festival – che   consiste nella creazione di un “perimetro relazionale” reso possibile da una pratica guidata pensata per favorire, nel suo svolgersi, uno scambio e una discussione orizzontale; per questa sua natura è un dispositivo mobile, fluido e aggiornabile in relazione ai contesti che lo accolgono ( 15 giugno)

Il danzatore e coreografo CARLO MASSARI / C& C Company presenta il site specific Methamorphosis in natura, una creazione originale per il festival, un nuovo, delicato progetto di ricerca sul sottile confine tra uomo e bestia; un’indagine sulle trasformazioni, sul cambiamento, l’alterazione fisica e spirituale dell’essere, la ricerca della propria natura, identità, forma. (15 e 16 giugno h. 20)

NICOLA GALLI presenta Il mondo altrove: una storia notturna. Un site specific dove una figura sciamanica, ignota e selvatica si mostra ai nostri occhi finemente adornata per condurre una cerimonia magica e senza tempo. Il movimento e i lineamenti del suo volto – velato e riconfigurato secondo canoni estranei alla cultura occidentale – offrono al nostro sguardo il rituale di una possibile tradizione altra, agito nella stretta relazione con lo spazio naturale per raccontare l’esito di una convivenza armonica tra habitat e azione umana (15 giugno h 21)

AZIONI FUORI POSTO presenta Oltrepassare una performance itinerante che unisce movimento, scultura e suono. Due corpi in relazione fra loro dialogano in salita esplorando una nuova percezione dello spazio ed il pubblico, che li segue, fa esperienza di una sensazione sonora e visuale completamente diversa di un luogo naturale.  (16 giugno h 18)

ROBERTO LATINI presenta in prima nazionale la Variazione n. 3 dello spettacolo Venere e Adone. Come per il mito, la narrazione cede il posto a variazioni dello stesso tema. Il pensiero sollecita aperture continue e lo sguardo sposta il fuoco su scene in trasformazione. Abbiamo avuto bisogno di dotarci di una drammaturgia che potesse diventare strumento: fluida e plurale. Venere e Adone si è trasformato così in un programma articolato in grammatiche diverse, progressive e indipendenti. (16 giugno h 21)

Cartoline è un live set per tapes ed elettronica del compositore FRANCESCO LEINERI: questo esperimento di drammaturgia partecipata applicata al sound design, si confronta dopo gli spazi urbani di Largo Spartaco con lo spazio archeologico del Parco di Torre Fiscale (16 giugno h 22) 

 

17 e 18 giugno – Largo Spartaco 

Gli eventi del 17 e del 18 giugno sono attraversati da performances che attraverso la danza e le sue espansioni site specifc in dialogo con i paesaggi urbani si confrontano con i temi del nostro presente.
All’ interno di questa terza tappa del festival sono in programma due  compagnie che  propongono due performance che sono state create durante il periodo del lockdown: il danzatore e coreografo DANIELE NINARELLO presenta il site specific  NOBODY NOBODY NOBODY. It’s ok not to be che si confronta con la cultura del controllo, e  la giovane compagnia FUNA  con la performance  Room22. 

SPELLBOUND CONTEMPORARY BALLET presenta il 18 giugno in prima assoluta la nuova performance creata da Mauro Astolfi  If you were a man. La compagnia tedesca FRANTICS DANCE COMPANY ha creato per i paesaggi urbani del festival il site specific Senz_Less 

All’ interno della sezione kids del festival la compagnia italo francese Madame Rebiné  presenta  il 18 giugno alle h 17.30 in prima nazionale lo spettacolo di circo contemporaneo Attraversamentè!. In chiusura è previsto il djset di La Reina del Fomento.

La compagnia FUNA presenta la performance di danza Room22, risultata tra i progetti vincitori di Danza Urbnana XL, un progetto nato dalla convivenza forzata h24 tra le due performer, Marianna Moccia e Valeria Nappi, durante il lockdown del 2020 che indaga il concetto di comunicazione tra gli individui nel tempo del distanziamento sociale. (17 giugno h 21)

Il danzatore e coreografao DANIELE NINARELLO presenta NOBODY NOBODY NOBODY. It’s ok not to be 

Partendo dalla propria esistenza autobiografica, la performance si manifesta come processo totalmente aperto, un discorso danzato che indaga le memorie e le tracce lasciate sul corpo dalla cultura del controllo, della violenza e dell’offesa. Pratiche mantriche sviluppate negli ultimi mesi di distanziamento, che nascono per allenare la pelle a sprigionare ciò che percepisce trattenuto (17 giugno h 21.30)

All’ interno della sezione kids del festival la compagnia italo francese Madame Rebiné  presenta in prima nazionale lo spettacolo di circo contemporaneo Attraversamentè concepito in esclusiva per il festival Attraversamenti Multipli. Sperimentale, multiforme, sconfinante, comico, coinvolgente e poetico, per un pubblico dai 0 ai 99 anni.  (18 giugno h 17.30)

La compagnia SPELLBOUND CONTEMPORARY BALLET presenta in prima assoluta If you were a man. una performance per quattro uomini su una profonda riprogrammazione dell’ascolto. Se i suoni prodotti dai movimenti, dai respiri, potessero sempre essere decodificati in tempo utile alcune cose potrebbero essere evitate, potrebbero non accadere e si potrebbe imparare ad ascoltare efficacemente un corpo che non parla (18 giugno h 21)

La compagnia tedesca FRANTICS DANCE COMPANY presenta la performance site specific Senz_Less creata per i paesaggi urbani del festival, e nello spirito della compagnia intreccia danza contemporanea, acrobatica, hip hop sperimentale, arti marziali e Gaga con l’obiettivo di creare esperienze forti per se stessi e per il pubblico. “Si tratta di questo, ballare senza interrogarsi, vivere il momento presente, e per il pubblico che va a percepirlo come arte” (18 giugno h 21.30)

LA REINA DEL FOMENTO innesta un dj set tra i più freschi e ricercati della capitale e di tutta la penisola. 

Leader dei Los3saltos, la formazione romana pioniera della cumbia  con all’attivo tre Lp, la Reina del Fomento affonda le radici della propria silecta nell’humus sonoro che guida dal 2015 Los3saltos:  Il loro modo originale di mischiare sonorità d’oltre oceano con i testi in lingua italiana ha dato vita ad un vero e proprio genere che loro amano chiamare “misticanza sonora” o “sonido sud-europeo”. (18 giugno h 22.30)

 

 

25  e 26 giugno – TOFFIA (Rieti) 

Centro Storico 
In continuità con lo spirito del festival di connessione con diversi pubblici  e di valorizzazione dei luoghi con cui interagisce anche in questa edizione le due giornate del festival programmate a Toffia, coinvolgono diversi spazi del centro storico del borgo medievale di Toffia, prevedono il coinvolgimento del pubblico  e sono dedicate alle nuove generazioni di spettatori .

La compagnia TWAIN  presenta Juliette on the Road uno spettacolo di danza e teatro che si svolge in modo itinerante nel centro storico di Toffia. È un viaggio attraverso le sfumature dell’amore che Shakespeare ci ha lasciato in eredità. Juliette accompagna il pubblico all’interno di un mondo fatto di ricordi, tensioni e amori che non finiscono, dove i personaggi attendono sempre che la storia possa ricominciare. ( 25 giugno h 18)

La compagnia TEATRO DELLE APPARIZIONI presenta All’ improvviso uno spettacolo per un pubblico dai 4 anni dove un narratore come un giardiniere raccoglierà semi dal pubblico: idee, domande e risposte per costruire una storia. In un’improvvisazione si definirà il contesto, nasceranno personaggi, si immagineranno paesaggi, inizi e finali. Parole e musica dal vivo in dialogo per esplorare le possibilità di un racconto.E poi i semi diventeranno fiori e frutti in un giardino che tutti abiteranno, all’improvviso. (26 giugno h 18.00)

______________________________________________________________________

Il laboratorio di visione interculturale – REDAZIONI METICCE 

 Il festival Attraversamenti Multipli 2022 rilancia anche per questa edizione la collaborazione con il progetto Spettatori Migranti / Attori Sociali coordinato da Luca Lòtano e il coinvolgimento di Teatro e Critica e Blackpost per la creazione di una RE.M. Redazione Meticcia che curerà il BLOG del festival.

Il laboratorio che andrà a creare la Redazione Meticcia dell’edizione 2022 di Attraversamenti Multipli è parte del progetto europeo Literacy Act–Basic literacy for adultmigrants though community theatre del quale il centro interculturale per migranti Asinitas è capofila.

 La Platea, la rivista dedicata al mondo del teatro e dell'arte. Registrata al Tribunale di Roma, n° 262 del 27 novembre 2014
 

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per scoprire gli sconti sugli spettacoli teatrali riservati ai nostri lettori