Lunedì, 17 Giugno 2024
$ £

HYSTRIO FESTIVAL Focus sulla scena italiana under 35 - I° edizione - al Teatro Elfo Puccini di Milano dal 15 al 19 settembre 2022

Si terrà da giovedì 15 a lunedì 19 settembre, al Teatro Elfo Puccini di Milano la prima edizione di Hystrio Festival, nuovo progetto interamente dedicato alla scena italiana under 35. 

Sei gli spettacoli in programma, frutto della selezione effettuata dai critici e studiosi attivi sul territorio nazionale che, da trent’anni, monitorano la giovane scena italiana sia sulle pagine di Hystrio, sia attraverso il Premio Hystrio, da sempre votato allo scouting dei talenti e al ricambio generazionale in ambito teatrale. Al programma degli spettacoli si affiancheranno quattro letture sceniche curate da Tindaro Granata, per Situazione Drammatica, nell’ambito del Progetto Il Copione per la promozione della drammaturgia contemporanea. Create sul modello dei table read di matrice anglosassone, sono un’opportunità d’incontro tra autori, attori e pubblico per svelare le dinamiche che portano alla messinscena di un testo. Gli spettatori, dotati del copione, seguiranno la lettura degli attori, con i quali, insieme all’autore, parteciperanno a un dibattito sul testo e sulla sua messinscena. Arricchiscono il cartellone le fasi finali le azioni del Premio Hystrio 2022: le audizioni dei 40 attori under 30 finalisti del Premio Hystrio alla Vocazione davanti a una giuria di registi e direttori di teatri e la mise en espace del testo vincitore del Premio Hystrio Scritture di Scena 2022 (Paesaggio estivo con allocco che ascolta di Matteo Caniglia, regia di Sabrina Sinatti). A conclusione di tutti gli eventi, il 19 settembre, la serata delle premiazioni con il brindisi finale: una vera festa del teatro per ritrovarsi insieme ad applaudire gli artisti già affermati e i giovani al loro esordio.

Vastissima la rete di collaborazioni che hanno contribuito a comporre la programmazione: il Premio Scenario e Forever Young/La Corte Ospitale; il progetto Next di Regione Lombardia e Agis, che ha tra le sue linee di intervento quella di incentivare la distribuzione di spettacoli prodotti da compagnie under 35 di cui Hystrio diviene partner da quest’anno; l’Associazione Situazione Drammatica/Progetto Il Copione, che cura le letture sceniche, e inoltre, per il Premio Hystrio – Scritture di Scena, PAV/Fabulamundi Playwriting Europe, Associazione Romaeuropa Festival per Situazione Drammatica, Centro Teatrale Bresciano e In Scena! Italian Theatre Festival New York. 

Hystrio Festival ha, inoltre, vinto il Bando per la Cultura 2021 di Fondazione Cariplo. “Ci abbiamo a lungo pensato. E ancor più a lungo lo abbiamo sognato. A quel punto non restava che farlo. Il Premio Hystrio cambia pelle e si trasforma in Hystrio Festival. In realtà una trasformazione naturale. – Dichiara la direttrice artistica Claudia Cannella – Il Premio, infatti, aveva assunto negli anni la fisionomia di una micro rassegna dedicata alla creatività giovanile. Si trattava “solo” di fare un passo in più. Ovvero, forti della nostra trentennale esperienza di scouting, creare una vetrina dove poter mostrare le eccellenze emergenti della scena nazionale – giovani compagnie, attori e drammaturghi – con l’ambizione di diventare, nel tempo, un punto di riferimento per pubblico e operatori”. 

Il festival sarà inaugurato giovedì 15 settembre alle ore 18,00 dalla lettura scenica di Fantasmi di Tommaso Fermariello. Alle 19,30 il primo spettacolo in programma, (replica venerdì 16) ‘E cammarere, della Compagnia Ri.Te.Na. Teatro, una riscrittura de Le serve di Genet ambientata in un basso napoletano. Il tema della femminilità irrisolta delle due serve accentua il loro essere reiette, scarti relegati ai margini della società. Un napoletano potente e ritmico, intessuto di proverbi e detti, è alla base della ricerca linguistica. A seguire, alle 21,30, Non un’opera buona di servomutoTeatro trae invece spunto dalle 95 tesi esposte da Martin Lutero sul portone della chiesa di Wittenberg contro la pratica delle indulgenze diffusa nella Chiesa del tempo, per porsi domande sul senso della protesta: che cosa spinge qualcuno ad alzare la mano in mezzo alla folla per dissentire? Che cosa spinge gli altri a tacere? Non un’opera buona è lo spettacolo scelto in collaborazione con il progetto Next di Regione Lombardia e Agis.

La lettura scenica di Tom di Rosalinda Conti, alle 18,00, aprirà la programmazione di venerdì 16 settembre, che proseguirà con la replica di 'E cammarere (ore 19,30). Alle 21,30 La gloria di Fabrizio Sinisi, vincitore di Forever Young/La Corte Ospitale 2019-20, (replica sabato 17) ci porterà dentro un frammento della giovinezza di Adolf Hitler quando, nel 1907, cerca invano di entrare all’Accademia di Belle Arti di Vienna; un testo sottilmente inquietante, in cui si prefigura l’ascesa del Führer. 

Intensa la giornata di sabato 17 settembre, che inizierà alle 9,30 con le audizioni dei giovani attori candidati al Premio Hystrio alla Vocazione, audizioni che termineranno alle ore 18,30 e che riprenderanno il giorno successivo con lo stesso orario. È la lettura scenica di Spezzata di Fabio Pisano (ore 18), il primo appuntamento della serata, che proseguirà, alle 19,30, con la replica di La gloria di Fabrizio Sinisi e, alle 21,30, con Le etiopiche, di Mattia Cason vincitore del Premio Scenario 2021, prima parte di una trilogia incentrata sulla figura di Alessandro Magno, simbolo della curiosità per tutto ciò che è “altro”, un modo per lanciare un appello a favore di un’Europa più unita e aperta alle culture straniere. 

Dopo le audizioni per il Premio Hystrio alla Vocazione, domenica 18 alle ore 18 lettura scenica di Camminatori della patente ubriaca di Nicolò Sordo e, a seguire, (ore 19,30) L’ombra lunga del nano in cui la Compagnia Les Moustaches, partendo dalla fiaba di Biancaneve, attraverso la storia di due sposi stanchi che troveranno in un inaspettato elemento “magico” la possibilità di riscoprirsi, indagano le dinamiche nelle relazioni di coppia. Conclude la programmazione domenicale, alle 21,30, Oh, little man, testo e regia di Giovanni Ortoleva, con Edoardo Sorgente, monologo ispirato alle crisi finanziarie che, dal Novecento all’inizio degli anni Duemila, hanno messo in ginocchio il sistema capitalista per riportarlo in vita rafforzato. Edoardo Sorgente è un broker in crociera, homo economicus reso inutile e inefficiente dall’assenza dei suoi strumenti di controllo.

Giungono al termine, lunedì 19 settembre dalle 9,00 alle 13,30, le audizioni dei giovani attori finalisti candidati al Premio Hystrio alla Vocazione. Alle 18, 30 mise en espace di Paesaggio estivo con allocco che ascolta di Matteo Caniglia, vincitore del Premio Hystrio Scritture di Scena 2022 per la regia di Sabrina Sinatti e, dalle 21, serata-spettacolo per la proclamazione dei vincitori del Premio Hystrio 2022.

 

informazioni

Biglietteria

Spettacoli: 10 euro

Letture sceniche: 7 euro

Daily Passport: 15 euro 

Festival Passport: 40 euro

Mise en espace (19 settembre): ingresso gratuito 

con prenotazione obbligatoria (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

L'ingresso alla serata finale è libero

 

www.hystriofestival.it

www.elfo.org/rassegne/hystrio-festival-2022.htm

 La Platea, la rivista dedicata al mondo del teatro e dell'arte. Registrata al Tribunale di Roma, n° 262 del 27 novembre 2014
 

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per scoprire gli sconti sugli spettacoli teatrali riservati ai nostri lettori