Martedì, 12 Novembre 2019
$ £

Al teatro della Cometa “La Spallata” che unisce

Recensione dello spettacolo La Spallata, in scena al teatro della Cometa di Roma dal 6 al 31 dicembre 2017

 

Plausi alla programmazione del teatro della Cometa. Anche quest’anno nel periodo natalizio la scelta, mossa dal direttore artistico Giorgio Barattolo, si è rivelata azzeccata. Puntare su una commedia di Gianni Clementi, uno degli autori più brillanti degli ultimi decenni (padre di “Ben Hur” e “Sugo Finto” solo per citarne alcuni)  è sicuramente già una garanzia, ma scegliere proprio “La Spallata” commedia amara come la vita di periferia e dai toni struggenti che, non troppo vagamente richiamano Eduardiane memorie, si rivela “la” scelta migliore per questo natale 2017.

La pièce è ambientata a Roma, anzi nella periferia romana degli anni ’60, in pieno fermento da boom economico. Qui troviamo due nuclei familiari costretti a vivere sotto lo stesso tetto. Si tratta della famiglia Ruzzichetti che dopo la morte dei fratelli Alberto e Aurelio è allo sbaraglio.  Lucia e Assunta, rimaste vedove, cercano di portare avanti il carrozzone familiare nel migliore dei modi.  Quest’ultima però dopo la scomparsa del marito sembra aver perso il senno, tanto che non fa altro che passare le giornate a pregare vicino alla foto del marito e del cognato. A rendere il tutto ancor più difficile sono i desideri di rivalsa dei figli delle due donne. 

Tutto lo spettacolo ruota intorno all’ennesima idea “geniale” di Benito (Alessandro Loi) che insieme al fratello Littorio (Matteo Milani) e al cugino Romolo (Alessandro Salvatori) decide di mettere su un’attività in grado di risollevare le loro sorti. Si tratta di un’agenzia di pompe funebri e delle prove generali per non farsi trovare impreparati quando arriverà il primo lavoro. La Spallata, per l’appunto, ovvero l’atto di sollevare la bara. Nel mentre Edda (una vivace Claudia Ferri) prova a far carriera a Cinecittà scontrandosi con le realtà di una dimensione fin troppo lontana da quella della sua borgata. A dare ancor più colore le incursioni di un prorompente Stefano Ambrogi che interpreta Cosimo, amico di famiglia pensionato in cerca di ulteriore sistemazione dopo il recente sfratto.

Ogni cosa è a suo posto grazie alla regia pulita e armonica di Vanessa Gasbarri. Grande prova di recitazione da parte di tutto il cast con il duo Elisabetta De Vito, Gabriella Silvestri che funziona alla perfezione. Nel corso della pièce non solo vengono trattati temi sempre attuali ma e qui sta la bravura di Gianni Clementi, vengono ricordati eventi storici come la tragedia del Vajont o la morte di John Fitzgerald Kennedy. Due ore di spettacolo piacevoli, colorate, arricchite da grasse risate e in grado di far riflettere su quelle divisioni familiari spesso causate più dal disagio economico che dalle differenti ideologie. 

 

Enrico Ferdinandi

9 dicembre 2017

 

informazioni 

 

La Spallata

di Gianni Clementi

con Elisabetta De Vito, Gabriella Silvestri e Stefano Ambrogi

e con Claudia Ferri, Alessandro Loi, Matteo Milani, Alessandro Salvatori

regia Vanessa Gasbarri

scene Katia Titolo

costumi Velia Gabriele

luci Giuseppe Filipponio

Orari spettacolo: dal martedì al venerdì ore 21.00. Sabato doppia replica ore 17,00 e ore 21,00. Domenica ore 17.00. 

Costo biglietti: platea 25 euro, prima galleria 20 euro, seconda galleria 18 euro.

Premio Lettera 22: Il Teatro della Cometa aderisce al Network Lettera 22 - Premio Giornalistico di Critica Teatrale under 36, e ne accoglie i concorrenti nella stagione 2017/18. Tutto su www.premiolettera22.it

 

Teatro della Cometa

Via del teatro Marcello, 4

00186 Roma

 La Platea, la rivista dedicata al mondo del teatro e dell'arte. Registrata al Tribunale di Roma, n° 262 del 27 novembre 2014
 

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per scoprire gli sconti sugli spettacoli teatrali riservati ai nostri lettori