Domenica, 29 Gennaio 2023
$ £

Fringe festival di Catania 2022. 'M'ama o non m'ama' e il dolore inascoltato

Recensione dello spettacolo M'ama non m'ama, in scena dal 20 al 23 ottobre 2022 al teatro Open, "Fringe Festival" Catania.

"M'ama non m'ama" è davvero un bel testo, recitato dalla stessa autrice con profonda intensità. Un incipit questo necessario per raccontare una trama lunga cinquanta minuti di un mologo mai banale su un tema crudo come un abuso. La violenza è spesso una voce inascoltata, che spesso è difficile anche far uscire, ed è in queste parole che si bloccano in gola la bellezza di questa messa in scena. Delia Oddo autrice e attrice di questo bel testo merita davvero attenzione, per la sua giovane età e per un talento assolutamente non acerbo. Il monologo nasconde delle piccole fioriture poetiche da non sottovalutare, come ad esempio il racconto di seni acerbi che non crescono e che nonostante questo vengono violati, come i tentativi di raccontare ciò che non si può dire, che spesso crollano inattesi nel silenzio. La regia di Luca Belle' lavora con il corpo dell'attrice, utilizzandolo come un oggetto di scena, lo copre con un telo, lo scopre, lo inginocchia su una sedia, lo alza, lo abbassa, lo trasforma in base alle parole.

"M'ama non m'ama" è un'altra bella prova di autrici/attrici che qui al "Fringe Festival" di Catania 2022 sembrano davvero non mancare.

 

 

Barbara Chiappa

22 ottobre 2022

 

informazioni

"M'ama non m'ama", dal 20 al 23 ottobre, teatro Open, "Fringe Festival" Catania 2022
di Delia Oddo
regia Luca Belle'
con Delia Oddo

 

 La Platea, la rivista dedicata al mondo del teatro e dell'arte. Registrata al Tribunale di Roma, n° 262 del 27 novembre 2014
 

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per scoprire gli sconti sugli spettacoli teatrali riservati ai nostri lettori