Mercoledì, 21 Agosto 2019
$ £

30 spettacoli in 60 minuti al TeatroSophia dal 12 al 14 ottobre 2018

Quattro attori in scena, sessanta minuti di tempo a disposizione e trenta storie da raccontare. È ciò che accade dal 12 al 14 ottobre a Teatrosophia, il nuovo teatro al centro di Roma tra piazza Navona e Castel Sant'Angelo.

Tratto dal format americano “Too Much Light Makes The Baby Go Blind (30 Plays in 60 Minutes)” ideato dallo scrittore e regista Greg Allen e assolutamente inedito in Italia, “30 Spettacoli in 60 Minuti” è una spericolata corsa contro il tempo, una vera e propria sfida lanciata da una nuova esperienza di spettacolo che inizia già dal foyer del teatro. Sul palco Gioele Barone, Valentina Guaetta, Paola Moscelli, Lodovico Zago regaleranno allo spettatore 30 “spettacoli” a sé stanti, del tutto scollegati tra loro e che daranno voce a stili, pensieri e punti di vista inconsueti sulle relazioni, sulla società e sulla politica del mondo in cui oggi viviamo.
Un format diretto, sarcastico, amaro, irriverente che racconta in una successione casuale e con il continuo ticchettio del tempo in sottofondo i meccanismi più profondi dell'esistenza umana. Una finestra sulle dinamiche della vita. Al pubblico, la chiave per aprirla.

 

Redazione
9 ottobre 2018


Informazioni

 

30 spettacoli in 60 minuti
tratto dal format americano
“Too Much Light Makes The Baby Go Blind (30 Plays in 60 Minutes)
di Greg Allen
traduzione e regia: Compagnia Vox Animi
con Gioele Barone, Valentina Guaetta, Paola Moscelli, Lodovico Zago
orario spettacolo: ore 21.00 - domenica ore 18.00


Teatrosophia
via della Vetrina 7 – Roma
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
tel: 06.68801089 – 375.5488661
web. www.teatrosohpia.com
Bigietti 13€ + 2€ tessera associativa del teatro

 La Platea, la rivista dedicata al mondo del teatro e dell'arte. Registrata al Tribunale di Roma, n° 262 del 27 novembre 2014
 

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per scoprire gli sconti sugli spettacoli teatrali riservati ai nostri lettori