Domenica, 29 Marzo 2020
$ £

TOSCA E ALTRE DUE – dal 7 al 12 gennaio 2019 al teatro Belli di Roma

Come molti sanno “Tosca” è un'opera lirica di Giacomo Puccini. Una storia d'amore e di morte che si svolge a Roma nel giugno del 1800, all’indomani del fallimento della Repubblica Romana, quando lo Stato Pontificio, sostenuto dall’esercito borbonico, va catturando i rappresentanti e i sostenitori della Repubblica di Napoleone. In questo contesto, il pittore bonapartista Mario Cavaradossi e la sua amante Floria Tosca, incrociano Cesare Angelotti, patriota fuggito dalle carceri del Papa. Sulle tracce del fuggiasco c'è però anche il capo della polizia pontificia, il barone Scarpia che, pazzo di desiderio per Tosca, approfitta della situazione per cercare di sedurre la donna. L'opera drammatica finisce come deve finire una tragedia: muore il fuggiasco, muore il cattivo barone Scarpia per mano di Tosca, muore il pittore e infine muore anche Tosca suicida.

Quella che molti meno conoscono è : “Tosca e altre due”. Una storia nata dal genio comico di Franca Valeri, che ha immaginato cosa poteva accadere nella portineria di Palazzo Farnese, dove stavano a chiacchierare la custode Emilia e Iride, la moglie del boia, mentre ai piani superiori la vicenda assumeva toni tragici. Emilia parteggiando per il barone Scarpia e Iride, invece, per la Tosca.

NOTA D’INTENZIONE
Era il lontano 1987 quando ebbi il privilegio di assistere alla prima di “Tosca e altre due” al Teatro Valle di Roma. Mia madre, grande amante dell’Opera, aveva colto l’occasione per trascinare la figlia reticente a qualunque forma di spettacolo lirico, a vedere la sua adorata Franca Valeri in qualche cosa che da lontano, non fosse altro che per il titolo, ricordava il melodramma…La pièce cominciò con l’introduzione musicale della Tosca e là, ancora ricordo, mi si rizzarono le orecchie temendo l’arrivo dell’Opera di Puccini in punta di piedi. Con mio grande sollievo, invece del prigioniero politico Cesare Angelotti, evaso da Castel Sant'Angelo, che entra cantando a cercar rifugio nella chiesa, vidi arrivare in scena Franca Valeri e Adriana Asti, rispettivamente portiera di Palazzo Farnese e moglie del boia, ex attricetta della Commedia dell’Arte …
La trovata era talmente divertente, che dimenticai rapidamente la mia antica avversione per l’Opera e mi lasciai andare al piacere di assistere allo spettacolo. Una delizia! Una storia divertente, punteggiata dalle note della Tosca che dai piani superiori risuonano a guidare la narrazione. Uno spettacolo che non ho dimenticato mai. Il risultato : un’intelligente creazione fatta di teatro, lirica, commedia e melodramma, in una parola sola : un’opera colta.
Qualche tempo fa, pensando a Franca Valeri, mi sono resa conto che il prossimo 31 luglio, la decana delle nostre autrici e attrici italiane, compirà 100 anni. Il mio pensiero, é andato allora a : “Tosca e altre due” e mi sono detta che riportare la sua commedia sulle scene sarebbe stato un degno modo per festeggiare questo compleanno così speciale.
Franca Valeri, eclettica come pochi, è certamente una delle più grandi artiste italiane, attrice, sceneggiatrice, regista e drammaturga. Nel corso della sua lunga carriera, dalla fine degli anni quaranta ad oggi, ha interpretato la storia, le mode e i cambiamenti di un’Italia che uscita povera e disfatta dalla seconda guerra mondiale, andava trasformandosi in un paese più ricco e moderno.

Per questa sua straordinaria capacità di essere testimone del suo tempo ma anche precorritrice e divulgatrice di temi e di letterature straniere, mi è sembrato logico proporre la sua presenza al teatro Belli di Roma, dove saremo in scena dal 7 al 12 gennaio. Infine, questo progetto comune di riportare in scena “Tosca e altre due” nasce anche dal desiderio di creare uno spettacolo insieme a due attrici sensibili ed estrose come Elisabetta Spinelli e Cinzia Massironi e di avvalermi della preziosa e raffinata collaborazione di Lilia Rossi, scenografa e costumista.
Talenti tutti al femminile, al servizio di un’opera teatrale, dove le esigenze artistiche ed estetiche avranno la stessa importanza delle istanze culturali che vogliamo trasmettere.

 


redazione

7 gennaio 2020


informazioni

7 - 12 gennaio
TOSCA E ALTRE DUE
di Franca Valeri
con Cinzia Massironi e Elisabetta Spinelli
scene e costumi Lilia Rossi
assistente alla regia Tancredi Capucci
disegno luci Alessio Pascale
video proiezioni Tancredi Capucci, Emma Corazzi
Enrico Zacchero
ufficio stamoa Carla Fabi e Roberta Savona
con l'amichevole partecipazione di Enzo Curcurù
regia Raffaella Morelli
produzione Nidodiragno/cooperativa C.M.C

orario spettacoli
dal martedì al sabato ore 21,00 - domenica ore 17,30

orario botteghino
martedì - sabato ore 18,00/22,00
domenica ore 15,30/18,30

Prezzi: Interi € 18,00 – Ridotti € 13,00

 

Stanza a tre

Vincitore terza edizione concorso #inplatea

10/11 dicembre 2019- teatro Trastevere (Roma)

 

 La Platea, la rivista dedicata al mondo del teatro e dell'arte. Registrata al Tribunale di Roma, n° 262 del 27 novembre 2014
 

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per scoprire gli sconti sugli spettacoli teatrali riservati ai nostri lettori