Giovedì, 02 Aprile 2020
$ £

Motivi di Unione: la teatralità dei gioielli di Clara Galante

Recensione dell’esposizione Ethereal Creature – Opere da Indossare presso Sacripante Gallery il 29 febbraio 2020

 

Ha studiato con Peter Brook, aiutato alla regia Luca Ronconi e assistito Bruce Myers, scritto e interpretato una canzone dal titolo La sirena nella notte per la miniserie francese Une île, con Laetitia Casta. Ma è anche attrice, poetessa, ideatrice e realizzatrice di gioielli molto particolari. Clara Galante è chiaramente una donna creativa la cui ultima incarnazione unisce l’amore per il teatro e quello per la bellezza: il progetto Motivi di Unione nasce, infatti, negli intervalli tra una prova e un’altra o mentre aspetta in camerino. Momenti ingannati intrecciando fili, ribattendo il rame, trovando in una gemma la giusta ispirazione. E legando il tutto ai personaggi da portare in scena attraverso oggetti che li rappresentano o identificano.

Lo scorso 29 febbraio è stata protagonista di una esposizione particolarmente riuscita all’interno di Sacripante Gallery: Ethereal Creature – Opere da Indossare. I suoi gioielli, presentati anche attraverso un visionario filmato, vengono accompagnati da un testo poetico che ne amplifica la suggestione. Manufatti da portare classicamente o in maniera più ardita, grazie all’originalità della foggia e a seconda della personalità di chi li sceglie. Tra gli ambienti dello spazio d’arte polifunzionale romano aleggiano Irene Brin e Marina Cvetaeva ma anche Clitennestra, Etty Hillesum, Giovanna d’Arco, Medea: figure femminili evocate da colei che le ha interpretate non solo a teatro ma anche attraverso le proprie mani. Capaci di riassumere la loro essenza per restituirla a chi indossa le sue creazioni.

I visitatori si fermano ad ammirare le opere, molte donne ma anche qualche uomo si fanno tentare dalla voglia di provarle. È anche l’occasione per apprendere l’origine di una collana, da dove viene l’idea di un monile o a chi rimanda quel laccio: storie personali e aneddoti da messe in scena che annodano la vita dell’artista alla sua visione di coloro di cui ha vestito i panni. Per diventare qualcosa di ancora diverso: il frutto di una citazione intellettuale, la presentificazione di un ricordo, un pezzo di storia del teatro da tenere con sé.

 

Cristian Pandolfino

04 marzo 2020

 

 

Informazioni

Sacripante Gallery, Via Panisperna, 59 - Roma

Ethereal Creature – Opere da Indossare

Dal progetto Motivi di Unione di Clara Galante

29 febbraio 2020



 

Stanza a tre

Vincitore terza edizione concorso #inplatea

10/11 dicembre 2019- teatro Trastevere (Roma)

 

 La Platea, la rivista dedicata al mondo del teatro e dell'arte. Registrata al Tribunale di Roma, n° 262 del 27 novembre 2014
 

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per scoprire gli sconti sugli spettacoli teatrali riservati ai nostri lettori