Sabato, 15 Giugno 2024
$ £

Lo sguardo del tempo: il Foro Romano tra Rinascimento e unità d’Italia

Recensione dell’allestimento Lo sguardo del tempo. Il Foro Romano in età moderna presso Parco archeologico del Colosseo dal 21 novembre 2023 al 28 aprile 2024

 

L’Arco di Costantino, la Domus Aurea di Nerone posta su quel Colle Palatino ricchissimo di edificazioni antiche, il magnifico Foro Romano che vanta vestigia meravigliose quali il Tempio di Vespasiano e Tito, quello di Antonino Pio e Faustina, i resti di quello dei Dioscuri o di Vesta, per non parlare di quello progettato ed edificato da Adriano, dedicato alle divinità Roma Aeterna e Venus Felix, oltre ovviamente all’Anfiteatro Flavio: sono queste alcune delle meraviglie che si trovano all’interno del Parco Archeologico del Colosseo, istituito per riassumere e valorizzare alcune delle testimonianze più importanti e iconiche dell’antica Roma. All’interno di un continuo processo di indagine e approfondimento si inserisce l’allestimento temporaneo Lo sguardo del tempo. Il Foro Romano in età moderna: un focus su un periodo poco conosciuto ai più, che va dal Cinquecento all’Unità d’Italia. 

Con la riscoperta dell’Antico, che coincide con il Rinascimento, i Fori Imperiali conoscono un periodo di grande vivacità pur mantenendo l’aspetto rurale che li contraddistingueva. Divengono sfondo ideale del classicismo ma anche cava di materiale da riuso, fino ad assurgere nei secoli a capoluogo del cosiddetto Grand Tour: imprescindibile viaggio di istruzione per la ricca aristocrazia europea. Infine prova tangibile della grandezza italiana nell’epoca dei nazionalismi il cui apice fu il Fascismo e, una volta caduto questo, attrazione capace di richiamare un numero immenso di turisti ogni giorno. 

All’interno del tempio di Romolo - verosimilmente riutilizzato dall’imperatore Massenzio dedicandolo al figlio Valerio Romolo – trova spazio una raccolta di testimonianze di varia natura, dalle stampe alle foto d’epoca, passando per i quadri di genere e i souvenir da antiquariato. Nelle intenzioni del direttore del Parco archeologico del Colosseo, Alfonsina Russo, “l’idea di questo nuovo allestimento temporaneo nasce dalla volontà di potenziare e allargare la nostra capacità di raccontare ai visitatori i tanti valori culturali ancora inespressi del Parco. Il Foro Romano è stato forse il luogo e il paesaggio più rappresentato e amato della storia europea, ed è un luogo che appartiene di diritto a tutta l’umanità. Raccontare a chi lo visita oggi quale sia stato il suo aspetto e le sue funzioni nei secoli dell’età moderna ci aiuta a rendere il Parco archeologico del Colosseo un luogo della cultura sempre più condiviso, partecipato e inclusivo”. Curato da Roberta Alteri e Alessio De Cristofaro, l’allestimento "Lo sguardo del tempo. Il Foro Romano in età moderna" è un ulteriore tassello che da aggiungere a quel composito e indimenticabile terreno dove si sviluppò una tra le civiltà più influenti dal punto di vista storico, artistico e culturale. 

 

Cristian Pandolfino

28 novembre 2023

 

Informazioni 

Parco archeologico del Colosseo – Tempi di Romolo

Lo sguardo del tempo. Il Foro Romano in età moderna

A cura di Alfonsina Russo, Roberta Alteri, Alessio De Cristofaro

concept e testi Roberta Alteri, Alessio De Cristofaro

servizio valorizzazione, mostre ed eventi Daniele Fortuna

servizio comunicazione per la mostra Federica Rinaldi, Astrid D’Eredità, Francesca Boldrighini

Allestimento Articolarte srl

Traduzione a cura di Nosmet Soc. Coop. a r.l.

Progetto grafico Chiara Fenicia

Ricerca iconografica Tatiana Colella

Video Luca Lancise, Archivio Istituto Luce, Cineteca Nazionale

Orari 9.00 – 16.30
Dal 29 ottobre 2023 al 29 febbraio 2024

Ultimo ingresso alle 15.30
Il PArCo chiude alle 16.30

Chiuso 1° gennaio e 25 dicembre

Biglietti Dal 18 ottobre 2023 apre la biglietteria presso Largo della Salara Vecchia, per la vendita dei titoli d’ingresso destinata esclusivamente ai visitatori singoli non intermediati, fino ad esaurimento delle disponibilità giornaliere.
La disponibilità dei biglietti in vendita presso le biglietterie di Piazza del Colosseo e Largo Salara Vecchia sarà raddoppiata.
Dal 18 ottobre 2023 sarà esteso l’obbligo del biglietto nominativo a tutte le tipologie di titoli d’ingresso disponibili sul sito web di vendita, al call center e presso le biglietterie fisiche.
Agli ingressi del PArCo insieme al biglietto acquistato dovrà essere tenuto a vista il documento di riconoscimento.
Si avvisa il pubblico al fine di evitare il formarsi di code. Si ringrazia per la collaborazione. 

 

 

 La Platea, la rivista dedicata al mondo del teatro e dell'arte. Registrata al Tribunale di Roma, n° 262 del 27 novembre 2014
 

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per scoprire gli sconti sugli spettacoli teatrali riservati ai nostri lettori