Giovedì, 25 Aprile 2019
$ £

Fausto D’Agostino ci parla di “Una serata per la vita”: a teatro per regalare un defibrillatore

#intervista a Fausto D'Agostino presidente dell’Associazione Centro Formazione Medica

“Una serata per la vita”, questo il nome dell’evento in scena al teatro Tirso de Molina il 21 febbraio, in che modo andare a teatro può contribuire a salvare una vita?

Grazie alla beneficenza, i proventi della sono stati destinati all’acquisto di un defibrillatore, che sarà dato in beneficenza. Quest’anno ci siamo affidati al massimo esperto in questo campo, il Dott. Ivo Pulcini e il defibrillatore sarà donato ai bambini cardiopatici con un evento che avrà luogo il 23 marzo e che sarà dedicato anche alla memoria di Fabrizio Frizzi.


Perché è così importante anche per i non addetti ai lavori conoscere le così dette manovre salvavita?

Lavoro nell'ambito dell'emergenza medica da anni ed ho potuto constatare sul campo che molte vite si potrebbero salvare prima dell’intervento dei medici se ci fossero persone in grado di fare un massaggio cardiaco o una manovra antisoffocamento. Ogni anno in Italia ben 70.000 persone muoiono a causa di un arresto cardiocircolatorio eppure intervenendo entro i primi minuti dal tragico evento tutto potrebbe andare per la strada giusta. Per questo motivo l’associazione Centro Formazione Medica si impegna per far sì che questo numero possa diminuire, insegnando alla popolazione le manovre salvavita. Tutti noi dovremmo conoscere come effettuare un massaggio cardiaco, come utilizzare un defibrillatore in caso di necessità e le manovre antisoffocamento.

 


Protagonista di questa serata di beneficenza è stato Gennaro Calabrese, è anche grazie a lui che il teatro era stracolmo…

Sì ringrazio Gennaro Calabrese che fin da subito si è reso disponibile senza alcuna esitazione. Il suo spettacolo, Un calabrese a Roma, che racconta delle vicissitudini di un calabrese che và a Roma per un provino, è stato esilarante ed ha intrattenuto la platea scatenando molte risate. Colgo l’occasione per ringraziare anche Maria Grazia Calandrone poetessa che a fine serata ci ha regalato una sua poesia. Colgo l’occasione per ringraziare anche il Dott. Stefano Ianni, il Dott. Fabrizio Caroletti e Paolo Coppotelli e il Prof. Ivo Pulcini presidente dell’Associazione “Un cuore per tutti…tutti per un cuore” che sono stati fondamentali per l’esito positivo della serata.

 

Al termine dello spettacolo, è stato anche proiettato un video, di cosa si tratta?

Si tratta del video “C’è un eroe in ognuno di noi”, un corto che insegna come affrontare una situazione da soffocamento dovuta all’inalazione di un corpo estraneo. Un breve filmato che spero possa far riflettere su come la tempestività delle volte può essere fondamentale e su come sia una questione di buona volontà venire a conoscenza di queste manovre salvavita!




Enrico Ferdinandi

25 febbraio 2019

 La Platea, la rivista dedicata al mondo del teatro e dell'arte. Registrata al Tribunale di Roma, n° 262 del 27 novembre 2014
 

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per scoprire gli sconti sugli spettacoli teatrali riservati ai nostri lettori