Lunedì, 17 Giugno 2024
$ £

Il compositore di sogni infranti: Arcobaleni di luce e oscurità

Recensione di Il compositore di sogni infranti di Laura Rocca edito da Newton Compton 

 

“È come un pezzo di vetro aguzzo. Se lo guardi alla luce del sole ti rendi conto di quanto è bello, possono formarcisi dentro arcobaleni di luce, ma se lo tocchi nel modo sbagliato, ti tagli. Devi scoprire come maneggiarlo.”

 

Esce oggi, 6 febbraio 2024, il Compositore di sogni infranti, un young adult, contemporary romance, scritto con poesia e musicalità da Laura Rocca. La musica ci accompagnerà fin dalle prime pagine, in cui l’autrice ha inserito una play list con titoli di tutto rispetto adeguati ad accompagnare la lettura.

Ottimi voti a scuola e un cuore grande, Amethyst è la perfetta incarnazione della ragazza della porta accanto che tutti amano. Tutti, eccetto Ermes. Violinista dal talento immenso e lo sguardo di ghiaccio, è appena stato cacciato da Eton ed è tornato a vivere a due passi da Amethyst, la persona che più detesta al mondo. Passa le giornate a tormentarla e a trovare modi sempre nuovi per ferirla, respingendola con cattiveria. Solo mentre suona, Ermes si trasforma: quando impugna l’archetto, le note del suo violino sono pura poesia. E la melodia racconta una storia diversa: comunica le emozioni, i timori e i desideri che è costretto a soffocare. E confessa l’amore per Amethyst che lui non si concede di rivelare. Perché dietro al comportamento crudele di Ermes si cela un passato doloroso, che lo divora come un demone implacabile e gli impedisce di cedere ai sentimenti per Amethyst. Ermes troverà la forza di fare i conti con i suoi fantasmi e riuscirà a conquistare l’unica ragazza che sia mai riuscita a rubargli l’anima?

È una storia d’amore travolgente tra due adolescenti, Amethyst e Ermes, ma affronta anche una tematica difficile, la cherofobia, la paura di essere felici, di provare emozioni positive poiché potrebbero portare a qualcosa di brutto. È un disturbo poco conosciuto che però è già stato portato all’attenzione dalla canzone di Martina Attili nel 2018 che si intitola proprio Cherofobia. Ermes ha paura di essere felice e soprattutto ha paura far soffrire e stare male Amethyst se ci concede la felicità. Ha una tragedia familiare alle spalle che lo ha convinto di non meritare la felicità.  Sin da bambino non ha fatto altro che trattarla male per allontanarla e lei imperterrita, quasi  masochista ha continuato a cercarlo e ad essere trascinata, come una calamita, verso di lui ogni volta che suonava.  Hermes è infatti un violinista e compositore di talento, suona in maniera meravigliosa e tocca le corde più profonde di Amethyst, che invece è dolce, altruista ha un grande cuore e un sogno, diventare psicologa infantile come sua madre. Il loro sarà un rapporto di amore-odio e il comportamento di Hermes risulterà assurdo, un enigma indecifrabile, finché lei non capirà scorgendo degli appunti della madre che soffre. 

La parte romantica si sviluppa piano piano, Amethyst si accorge e comprende poco alla volta i suoi sentimenti ed inizia la loro sofferta storia d’amore. Una storia tormentata che unisce sofferenza e attimi di grande felicità. Il romanzo diviene pian piano sempre più emotivo e in alcuni tratti potrebbe, per qualcuno risultare di difficile lettura. L’epilogò però riporterà speranza, felicità  e  lascerà il sorriso sulle labbra.

La storia è ambientata in Inghilterra in una piccolo villaggio realmente esistente nei pressi di Bath, Castle Combe, dove vivono entrambe i protagonisti poiché il padre di Amethyst lavora come giardiniere nella tenuta del nonno di Ermes. Una grande tenuta, ricca di verde che sarà spesso lo scenario dei lori incontri/scontri.

La prosa dell’autrice è fluida, scorrevole  e riesce a incatenare il lettore fino all’ultima pagina nonostante la lunghezza del romanzo. Rocca riesce a coinvolgere il lettore senza ricorrere eccessivamente ai trope, elementi narrativi ricorrenti nelle opere dello stesso genere. È il pathos l’elemento forte e la componente spicy del romanzo è adeguata all’età dei lettori.

 

 

Laura Rocca

È nata a Genova. Diplomata in ragioneria, ha sempre avuto la passione per la scrittura e da qualche anno ne ha fatto un lavoro a tempo pieno: emozionare i lettori tramite le parole è la sua missione. Adora viaggiare, leggere e andare al cinema. Ha un amore sconfinato per gli animali. Dopo numerosi romanzi autopubblicati, approda in libreria con Il compositore di sogni infranti, per la Newton Compton. 

 

 

Debora Fusco

06 febbraio 2024

 

 

Informazioni

Il compositore di sogni infranti

Di Laura Rocca

Newton Compton editore

Pag. 480

Cartcaeo  € 9,90

eBook € 5,99

www.laurorocca.net

 

 

 

 

 

 La Platea, la rivista dedicata al mondo del teatro e dell'arte. Registrata al Tribunale di Roma, n° 262 del 27 novembre 2014
 

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per scoprire gli sconti sugli spettacoli teatrali riservati ai nostri lettori