Domenica, 29 Novembre 2020
$ £

Si svolgerà dall’ 8 al 22 giugno 2015 CORSO POLONIA 13. Festival della Cultura Polacca a Roma. Un evento unico - di grande impatto e rilevanza culturale - che prevede numerosi appuntamenti con i più rilevanti interpreti della scena artistica polacca eccezionalmente riuniti a Roma. Varie location ospiteranno concerti, spettacoli e proiezioni, che rendono ricco ed questo importante manifestazione. 

Wroclaw pieno di cultura (Wroclaw pelen kultury), recita il claim della città polacca che sarà Capitale Europea della Cultura nel 2016, titolo condiviso con la spagnola Donostia-San Sebastián. E Roma sarà piena di Wrocław con un Corso Polonia interamente dedicato ai suoi illustri artisti ed autori di oggi e del passato. Saranno in scena: Agata Zubel e Joonas Ahonen nel concerto Dream Lake con le musiche di Witold Lutoslawski, Luciano Berio e Andrzej Czajkowski; la poesia di Tadeusz Rozewicz e il teatro di Jerzy Grotowski; gli spettacoli e i canti liturgici del Teatro ZAR; la musica elettronica del duo Skalpel e, per la Festa della Musica, il jazz di Adam Baldych e Pawel Kaczmarczyk. 

ALL IN FESTIVAL è un progetto culturale che offre la possibilità a giovani artisti di presentare i propri lavori sui palcoscenici di importanti e storici teatri di Roma e dei Musei In Comune concessi da Zètema Progetto Cultura.

Il festival si pone l'obiettivo di sviluppare una collaborazione al servizio della città,  degli artisti e del pubblico di nuova generazione, nella comune visione di favorire la promozione del teatro, della danza, della musica delle arti performative in genere, dell'audiovisivo e delle arti visive.

Si terrà al Teatro Golden di Roma, dal 25 al 28 maggio, la seconda edizione del Festival del teatro Forense. Dopo il successo della passata edizione quest’anno la rassegna, prodotta e organizzata dal teatro Golden di Andrea Maia e da Vincenzo Sinopoli, con il patrocinio dell’Associazione Nazionale Magistrati e dall’ ordine degli Avvocati di Roma, vedrà in scena quattro spettacoli che trattano il tema della giustizia. 

Le linee guida, infatti, rimangono invariate, in quanto le opere in gara hanno tutte ad oggetto il tema della giustizia.  L’originalità è data dal fatto che gli interpreti sono quei giudici e quegli avvocati che ogni mattina amministrano la giustizia.

IL PRIX BENOIS-MASSINE

Michele De Lucia, Sindaco di Positano: “Un grande riconoscimento del legame tra Positano e l’arte della danza”. Daniele Cipriani: “Riporto simbolicamente il ballerino dei Ballets Russes Léonide Massine a Mosca”

Mosca e Positano, per sempre unite nel segno dei Ballet Russes di Serghei Diaghilev, hanno dal 2014 consolidato la quest’unione con il gemellaggio dei loro rispettivi premi annuali, tra i più prestigiosi nel mondo della danza: il Prix Benois de la danse e il Positano Premia la danza Léonide Massine. Da questo “matrimonio” artistico è nato un nuovo premio, il Moscow-Positano Prix Benois-Massine. Daniele Cipriani, direttore artistico del “Massine”, parte alla volta di Mosca dove il 26 maggio, nell’ambito di un importante gala e della cerimonia di consegna dei Prix Benois al Teatro Bolshoi, tempio mondiale del balletto classico, sarà consegnato il nuovo premio alla ballerina spagnola Ana Laguna. In tale occasione verrà anche proiettato un video su Positano e il Premio Massine.

 

Stanza a tre

Vincitore terza edizione concorso #inplatea

10/11 dicembre 2019- teatro Trastevere (Roma)

 

 La Platea, la rivista dedicata al mondo del teatro e dell'arte. Registrata al Tribunale di Roma, n° 262 del 27 novembre 2014
 

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per scoprire gli sconti sugli spettacoli teatrali riservati ai nostri lettori