Domenica, 21 Luglio 2019
$ £

Brancaccio 2019/2020: presentata la nuova stagione

conduce la conferenza stampa di presentazione della stagione 2019/20. Nella location del Brancaccino (la versione off del Brancaccio) seduto al centro del palco, Longobardi saluta il pubblico espondendo un bilancio della passata stagione che mette in evidenza molti risultati positivi: il recupero del secondo anello, inutilizzato da 47 anni; l’inaugurazione dei “Giardini del teatro” per accogliere l’evento “Brancaccio E-state con noi” che prevede serate artistiche anche nel periodo estivo; Esta®te, laboratorio teatrale diretto da Rossella Marchi; un fatturato in crescita del 12% per l’aumentata affluenza agli spettacoli della passata stagione.

Ma a fronte di novità così positive, il direttore artistico sottolinea le difficoltà economiche derivate essenzialmente dalla cancellazione del job acts che ha portato alla riduzione di valide risorse umane e derivate dalla mancanza di sostegno e finanziamenti da parte delle istituzioni, per cui nonostante il bilancio in attivo, rimane un problema insormontabile gestire l’enormità di spese che un teatro così grande ed efficiente può comportare. Ma Longobardi si definisce “un attivista culturale resistente” che nonostante le mille difficoltà continua a tenere in piedi il circuito del Brancaccio-Brancaccino-Sala Umberto-Spazio Diamante. Il suo discorso emana oltre che un viscerale amore per il teatro, anche un impegno civile che attua una sorta di resistenza culturale. Accanto a lui seduto un sanguigno e appassionato Gianluca Guidi, lì a presentare Aggiungi un posto a tavola. L’attore, oltre a rinforzare il richiamo alla responsabilità di propagare cultura, invita i giornalisti in sala anche ad un’autentica critica teatrale, sempre più confusa dagli addetti ai lavori, con il comunicato stampa. È necessario per il teatro che si esprimano reali pareri critici. 

 “Effetto Brancaccio”, la nuova stagione prevederà grandi novità e grandi ritorni: il 9 ottobre debutterà ALADIN IL MUSICAL GENIALE ideato e diretto da Maurizio Colombi regista, autore , attore, presenza storica al Brancaccio con i musical Rapunzel, Peter Pan e La Regina di ghiaccio. ALADIN IL MUSICAL GENIALE è indirizzato a tutto il pubblico, dai 3 ai103 anni.

Giorgio Panariello, Carlo Conti e Leonardo Pieraccioni nel loro divertente tour teatrale saranno in scena il 2 dicembre.

L’11 Dicembre appuntamento musicale con il cantautore Roberto Vecchioni e dal 16 dicembre ritorna AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA di Garinei e Giovannini scritta con Jaja Fiastri, e con le musiche di Armando Trovajoli. Il cast  rimane anche quest’anno invariato con protagonista Gianluca Guidi tranne per il ruolo di Consolazione interpretata da Lorenza Mario. Dal 12 gennaio Geppi Cucciari in PERFETTA di Mattia Torre.

Il 14 gennaio debuttano Neri Marcorè, Ugo Digheroe Rosanna Naddeo in TANGO DEL CALCIO DI RIGORE, uno spettacolo di Giorgio Gallione definito “Tanghedia”, un mix di commedia, tango e tragedia.

Dal 23 Gennaio sarà in scena KINKY BOOTS diretto da Claudio Insegno, il musical composto da 23 tra attori cantanti e ballerini e con le musiche dal vivo di Cyndi Lauper. 

L’atteso ritorno di We will rock you il 28 gennaio, dopo lo straordinario successo della passata stagione, il musical sulla storia dei Queen diretto da Tim Luscombe. 

Il 5 febbraio, nel segno del “one man show”, Angelo Pintus ritorna con DESTINATI ALL’ESTINZIONE mentre l’amato comico romano Enrico Brignano è presente per la prima volta al Brancaccio il 12 febbraio sotto la direzioni dello stesso Longobardi, con INNAMORATO PERSO.

A seguire nei mesi successivi Paolo Ruffini, Enrico Bertolino , gli stand up di Giorgio Montanini, Angelo Duro, lo storytelling di Federico Buffa e Michele Serra, il mentalista Francesco Tesei in Human, i comici Barbara Foria, Giuseppe Giacobazzi, Gabriele Cirilli, Katia Follesa e Angelo Pisani e Debora Villa, Gabriella Greison.

Dal 23 Marzo CHE DISASTRO PETER PAN diretta dal regista Adam Meggido in cui la scena ruota attorno ad una compagnia di teatro amatoriale che subisce ogni tipo di imprevisti mettendo gli attori a durissima prova, ma “the show must go on”.

Dal 14 aprile invece altro atteso ritorno: LA DIVINA COMMEDIA- OPERA MUSICAL diretto da Andrea Ortis con le musiche di Marco Frisina.

Ma il cartellone è ancora in allestimento per cui altri eventi di danza, teatro e musica saranno comunicati più avanti. Tra le nuove iniziative si segnala infine l’apertura della scuola di Musical del Brancaccio. 

 

Mena Zarrelli

28 giugno 2019

 La Platea, la rivista dedicata al mondo del teatro e dell'arte. Registrata al Tribunale di Roma, n° 262 del 27 novembre 2014
 

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per scoprire gli sconti sugli spettacoli teatrali riservati ai nostri lettori