Domenica, 29 Gennaio 2023
$ £

Oblivion Rhapsody al teatro Sala Umberto: Una rapsodia nello stile degli Oblivion

Recensione dello spettacolo Oblivion Rhapsody in scena al Teatro Sala Umberto di Roma dal 17 al 29 gennaio 2023

 

Prendete un palco. Metteteci della buona Musica, variabile dalla Classica al Rock, condita con una buona dose di cultura. Aggiungeteci poi 5 Artisti, cioè cinque personalità maschili e femminili, capaci di cantare, ballare, improvvisare, recitare, suonare. Frullate tutto in un mix di satira sociale-storica-intellettuale. Il risultato sarà uno Spettacolo! Precisamente Oblivion Rhapsody, in scena al Teatro Sala Umberto di Roma fino al 29 gennaio.

Spettacolo senza trama, Oblivion Rhapsody mostra il celebre quintetto, nato dall’Accademia del Musical di Bologna e reso celebre da molti sketch online, destreggiarsi sul palco a briglia sciolta. Suonando strumenti, cantando e recitando, mostrano tutto il loro repertorio, teatrale e sul web, in un una summa ben congegnata capace di far unire pezzi di musical, scene di mimo, satira di costume - attuale e passata - e una buona conoscenza pratica e storica della Musica, sempre tutto condito dal Canto. 

Al contrario di altri loro spettacoli, gli Oblivion questa volta vogliono rendersi omaggio da soli. Produzione che ha già visto altri palchi d’Italia, seppur al primo anno; quello attualmente in scena alla Sala Umberto di Roma fa sentire a casa e fan accaniti anche coloro che non hanno mai conosciuto né sentito parlare di questo quintetto artistico. Mossa astuta che permette al gruppo non solo di attirare i fan portando in scena cose che hanno visto sul web e poter ridere di nuovo con loro; ma anche di farsi notare da quel pubblico che non crede nel nuovo, che ama solo il passato, che non concede molto ed è sempre pronto a massacrare e stroncare.

Mai come in questo caso, gli Oblivion ci mostrano un concetto non così scontato.

Per molti, intatti, l'idea di Spettacolo è concepita solamente con un'unica Arte protagonista. Si vuole vedere solo il vigore della voce nel Canto; oppure l'armonia coreografica nella Danza o la capacità interpretativa nella Recitazione. Il vero Spettacolo, per?, avviene quando tutto riesce ad unirsi in un eccezionale-e permettetemi raro- abbraccio, mostrando le vere potenzialità di chi esegue. Questo è quello che succede negli spettacoli del quintetto citato, in particolar modo Oblivion Rhapsody.

In scena, non hanno costumi, se non dei completi, né una scenografia vera e propria, se non sé stessi, riuscendo ad attirare l'attenzione e a far applaudire anche il più scettico dei critici.

 

Francesco Fario

22 aprile 2022

  

Informazioni

Teatro Sala Umberto

Oblivion Rhapsody

regia di Giorgio Gallione

attori Graziana Borciani, Davide Calabrese, Francesca Folloni, Lorenzo Scuda, Fabio Vignarelli

scene Lorenza Gioberti

luci Aldo Mantovani

costumi Elisabetta Menziani

in scena dal 17 al 29 gennaio 2023

 La Platea, la rivista dedicata al mondo del teatro e dell'arte. Registrata al Tribunale di Roma, n° 262 del 27 novembre 2014
 

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per scoprire gli sconti sugli spettacoli teatrali riservati ai nostri lettori