Lunedì, 27 Giugno 2022
$ £

"Il prigioniero della seconda strada" è di sorprendente attualità e ha per oggetto una famiglia aggredita dalla crisi economica.

Lui, il marito, è un piccolo uomo onesto; lei la moglie, una donna coraggiosa che sa volare alto, come solo le donne sanno fare. 

La pièce prende il via in una serata estiva e tremendamente calda a New York. Sul divano di casa sua, sulla Seconda Strada, Mel non riesce a dormire a causa di una serie di irresistibili ed esilaranti nevrosi scaturite dal troppo caldo fuori e dal troppo freddo dentro, da un condizionatore rotto e perennemente fermo a 4°, dallo sciacquone difettoso del gabinetto, da vicine rumorose e decisamente libertine, da cani che abbaiano e da vicini che si lamentano proprio del suo lamentarsi.

Add a comment

sabato 8 marzo ore 21.00 e domenica 9 marzo ore 18.00

di Tiziana Avarista, Carmen Giardina, Anna Maria Loliva, Federica Marchettini

con Tiziana Avarista, Carmen Giardina, Anna Maria Loliva, Federica Marchettini

 

Ass. Cult. Beat 72

 

Nel primo dopoguerra si deve scegliere tra Monarchia e Repubblica ed eleggere l‘Assemblea Costituente per disegnare la nuova identità istituzionale. Quel 2 giugno del 1946 per le donne il salto è doppio: votano e possono essere votate.

Add a comment

Al TEATRO EUTHECA si rinnova l’imperdibile e consolidato appuntamento, giunto al terzo anno consecutivo, con la compagnia di fama internazionale ODIN TEATRET. Hanno calcato le scene del Teatro Eutheca i membri storici della compagnia: Roberta Carreri, Iben Nagel Rasmussen, Jan Ferslev, Kai Bredholt fino a Julia Varley.

Un omaggio a una delle compagnie che ha segnato la storia del teatro contemporaneo europeo “favorendo la crescita di un ambiente professionale e di studi, caratterizzato da attività interdisciplinari e collaborazioni internazionali”.

Add a comment

The importance of Being Earnest debuttò al St. James's Theatre di Londra il 14 febbraio 1895 a cura dell'actor-manager George Alexander, che vi sosteneva la parte di John Worthing. Allan Aynesworth era Algernon Moncrieff, Irene Vanbrugh era Gwendolen Fairfax e Evelyn Hilliard era Cecily Cardew. Malgrado lo strepitoso successo riportato alla prima - 'in cinquantatrè anni di palcoscenico non ricordo un trionfo maggiore', avrebbe ricordato Allan Aynesworth molti anni dopo: "il pubblico si alzò tutto in piedi e non cessava di acclamare" - fu smontata dopo appena 6 repliche, come conseguenza dello scandalo in cui Wilde si era andato a cacciare querelando per diffamazione Lord Queensberry che lo aveva pubblicamente tacciato di sodomia.

Add a comment

 La Platea, la rivista dedicata al mondo del teatro e dell'arte. Registrata al Tribunale di Roma, n° 262 del 27 novembre 2014
 

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per scoprire gli sconti sugli spettacoli teatrali riservati ai nostri lettori