Sabato, 25 Maggio 2019
$ £

Fabrique du Cinéma torna il 22 settembre 2017 a Valle Giulia

#segnalazione

Nella splendida cornice di Valle Giulia, di fronte alla Galleria Nazionale d'Arte Moderna, torna Fabrique du Cinéma per presentare, dopo il Festival di Venezia, il nuovo numero fresco di stampa! A partire dalle 19.00 una serata a ingresso gratuito dedicata alla settimana arte con tanti ospiti, musica e presentazioni.

Special event la presentazione de "Il contagio" opera seconda di Matteo Botrugno e Daniele Coluccini con Vinicio Marchioni, Vincenzo Salemme, Anna Foglietta, Giulia Bevilacqua e Maurizio Tesei. Presentato e accolto con successo al Festival di Venezia è prodotto da Kimerafilm e distribuito da Notorius Pictures e sarà in sala dal 28 settembre! Saranno presenti i registi e parte del cast.

 

Nel nuovo numero
La copertina vede protagoniste le gemelle Fontana, che dopo l'esordio in "Indivisibili" sono al lavoro su molto progetti. All'interno gli approfondimenti su John Turturro, i consigli di Ferzan Ozpetek ai giovani registi, e il focus su Susanna Nicchiarelli e la sua "Nico 1988" post rock, film di apertura a Venezia nella sezione "Orizzonti".

 

Programma

 

19.00 - aperitivo
19.30 - presentazione del libro "Diario erotico di un cybernauta"
20.00 - Dj set
22.00 - presentazione del documentario "La quinta generazione"
- presentazione nuovo numero rivista e della cover delle sorelle Fontana
- presentazione Dossier Attori Fabrique Autunno 2017
- Special event presentazione del film "Il Contagio"
23.00 - live concert Mikely Family Band
24.00 – Dj set

 

Diario erotico di un cybernauta
Da MSN a Skype, da Facebook a Tinder, dai massaggi erotici al voyeurismo, dalla prostituzione virtuale e non, al bondage, Riccardo, protagonista di Diario erotico di un cybernauta di Tommaso Agnese (edito da L'Erudita), è un instancabile viaggiatore: attraverso lo spazio multiforme, liquido di una tecnologia in continuo divenire, navigando su internet e fuori dal virtuale raggiungerà, inaspettatamente, una crescita personale. Presenta Paola Gaglianone, curatrice del corso di Scrittura Rai eri Interviene l'autore con le letture di Luigi Di Fiore.

 

La quinta generazione
Daniel Berquiny, ex circense e fondatore del Parco Zoo delle Star, vuole insegnare a sua figlia Greta di otto anni la sua arte, tradizione destinata a scomparire. Il cognome Berquiny sarà ancora acclamato dal pubblico, per una quinta generazione? Lavoro attento e sensibile di Michele Ambrogio, il documentario prodotto dalla Cut & Editing & More sarà distribuito dalla Blade Runner.

 

Mikely Family Band
Il progetto Mikely propone un tuffo nell'Italia degli anni '50 e '60, quell'Italia che faceva sognare il mondo sulle note di "Volare", che faceva ballare con il twist e commuovere gli italiani emigrati in America in cerca di fortuna. Swing, contaminazione, vintage ed un pizzico di follia. L'eterogenea estrazione musicale dei singoli musicisti fa si che gli arrangiamenti risultino originali e frizzanti sempre nel rispetto dello stile musicale degli anni del cosiddetto "Miracolo Italiano".

 

Fabrique du Cinéma
Fabrique du Cinéma è una freepress di 76 pagine a colori, con uscita trimestrale e distribuzione in 10.000 copie a Roma, Milano, Torino, Bologna e Firenze. Mission della pubblicazione è l'analisi dell'industria cinematografica italiana, con un occhio di riguardo per il giovane cinema. Supportata da una versione online (www.fabriqueducinema.com) e dai social, Fabrique du Cinéma è ormai da cinque anni un punto di riferimento per studenti e addetti ai lavori, ma anche per un pubblico trasversale attento e affascinato dal mondo dello spettacolo.

 

Satyrus
Scalea Bruno Zevi, Roma
www.satyrus.it

 

Link evento facebook: https://goo.gl/zjReYz
www.facebook.com/FabriqueDuCinema
www.fabriqueducinema.com

 

Redazione
19 settembre 2017

 La Platea, la rivista dedicata al mondo del teatro e dell'arte. Registrata al Tribunale di Roma, n° 262 del 27 novembre 2014
 

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per scoprire gli sconti sugli spettacoli teatrali riservati ai nostri lettori