Giovedì, 18 Luglio 2024
$ £

“Dialogo terzo: In a Landscape”, l’intima circolarità di Alessandro Sciarroni per CollettivO CineticO

Nell'incantevole cornice del parco Caduti del Mare, situato nel cuore dello storico quartiere di Garbatella a Roma, si è svolta la performance "Dialogo terzo: In a Landscape" di Alessandro Sciarroni, messa in scena dalla Compagnia CollettivO CineticO. Questo evento ha avuto luogo il pomeriggio del 10 giugno 2024, in occasione della Seconda Edizione della Festa della Danza di Roma, e ha regalato al pubblico un'esperienza artistica memorabile e avvolgente.

L’ambientazione definita da una sola linea bianca esagonale crea il perimetro simbolico entro cui i cinque performer hanno preso posto, ciascuno con un hula hoop in mano. Le note dell'omonimo brano di John Cage, composto per "quietare la mente e disporla agli influssi divini", hanno accompagnato la performance, mentre i cerchi iniziavano a oscillare lentamente. I performer, vestiti con gonne anni '20, camicie sblusate dai colori tenui, calzini scesi e mocassini, creavano un contrasto affascinante con i loro hula hoop azzurri.

Il movimento ripetitivo dei cerchi, eseguito con una lentezza glaciale, ha subito iniziato a toccare piccoli apici in cui la semplicità del gesto si trasformava in movimenti più complessi: un cambio di direzione del corpo, l'accentramento degli sguardi, l'incontro degli occhi degli altri. Ogni gesto sembrava avvolto da un pathos crescente, fiorendo nell'incontro cadenzato con la musica di Cage, suonata dal vivo. I performer, con movimenti lievi del busto, delle anche e del bacino, hanno creato un effetto visivo sfocato che annegava lo spettatore in un'atmosfera onirica.

Gli spettatori sono stati catturati da una sensazione di sospensione temporale, osservando i performer mentre respiravano all'unisono in una misteriosa dilatazione dell'istante. La loro rotazione cosmica, evocativa di un allineamento di pianeti e corpi celesti, li vedeva muoversi senza gravità, dialogando con costellazioni e galassie immaginarie.

La performance ha raggiunto un crescendo con movimenti sempre più rapidi e una musica incalzante. Il cerchio, inizialmente attorno al bacino, si è spostato al collo in un movimento accelerato che culminava in una pausa drammatica. In questa pausa, i danzatori si fermavano nel bianco del pavimento e nell'azzurro dei cerchi, offrendo al pubblico un momento di visione nitida e raffinata. La sincronia dei movimenti, la tenerezza degli sguardi e la dolcezza dei gesti, particolarmente espressi da Francesca Pennini, hanno reso questo momento di pausa profondamente umano e poetico.

La musica si è trasformata in un fragore e tempesta, disarticolando i movimenti in un finale drammatico. Gli hula hoop, ormai simboli di un'orbita infinita, si fermavano, e con essi anche i performer, offrendo un'ultima visione di armonia e dissonanza tra forze opposte. I corpi dei danzatori, affiatati e allenati, hanno materializzato una sincronia miracolosa che sembrava trasformare la materia in etere, offrendo al pubblico un'esperienza di mistico minimalismo e pura poesia. Durante la performance, si è creata una fusione affascinante tra l'ambiente e la danza. Rombo di motori, cinguettio di uccelli, risate e borbottii di bambini che assistevano alla performance si mescolavano al gioco di sguardi, alla musica e ai silenzi di Cage. Questa combinazione ha aggiunto una dimensione ulteriore all'intimità e alla circolarità dell'evento, arricchendo l'esperienza sensoriale del pubblico.

"Dialogo terzo: In a Landscape" di Alessandro Sciarroni, interpretato dalla Compagnia CollettivO CineticO, è stata una performance che ha saputo coniugare movimento, musica ed emozione in un'esperienza unica e avvolgente. In un gioco raffinato di sguardi, gesti e suoni, i danzatori hanno trasportato il pubblico in una dimensione ultraterrena, lasciando un'impressione indelebile di bellezza e armonia.

 

Alessia Fortuna

13 giugno 2024

 La Platea, la rivista dedicata al mondo del teatro e dell'arte. Registrata al Tribunale di Roma, n° 262 del 27 novembre 2014
 

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per scoprire gli sconti sugli spettacoli teatrali riservati ai nostri lettori