Mercoledì, 21 Febbraio 2024
$ £

#segnalazione

Serata straordinaria l’evento conclusivo del progetto DALLO STORNELLO AL RAP tenutosi il 20 Novembre all'Auditorium Parco della Musica. Teatro gremito per applaudire l’iniziativa ideata da Elena Bonelli dedicata ai giovani artisti romani. Elena Bonelli, in questa veste di paladina e mecenate di nuova canzone romana, si fa conduttrice e padrona di casa di una serata omaggio alla città eterna. Protagonisti numerosi artisti, tra cui grandi nomi della canzone classica romana come Giorgio Onorato, che ha catturato la platea con la sua voce potente, e divertito improvvisando, a colpi di stornelli, un free style con il rapper romano G-Max dei Flaminio Maphia, che hanno colorato lo show con simpatici momenti rap.

Add a comment

#segnalazione

Locandina Sateriale

 Domenica 22 novembre, a partire dalle 17, Angelo Sateriale presenta live il suo ultimo album Artista Saltimbanco Cantautore presso il locale l’Asino che Vola di Roma. Ad accompagnare la voce di Angelo ci saranno il compositore delle musiche Luigi Ziccardi impegnato al piano, Stefano Maura alla chitarra che è inoltre producer del disco, Vito Verrillo alla tromba, Massimo Ricciardi al basso, Stefano Mazzucca alla batteria.

Add a comment

Primo appuntamento l'11 novembre con Casale – Beethoven – Čajkovskij. Direttore Dietrich Paredes, pianoforte Cédric Tiberghien.

Apre la nuova stagione sinfonica 2015/2016 dell'Opera mercoledì 11 novembre "Specchi del tempo".
Alla conferenza stampa di presentazione del 9 novembre erano presenti Il sovrintendente Carlo Fuortes, il direttore artistico Contemporanea e sinfonica Giorgio Battistelli e il Maestro Dietrich Paredes che dirigerà l'orchestra nel primo appuntamento dei sei in programma da qui a ottobre 2016.

Ha aperto l'incontro Carlo Fuortes sottolineando come "Il primo concerto di Specchi del tempo è il primo spettacolo della nuova stagione 2015/2016 del Teatro dell'Opera di Roma. Questo dell'11 novembre è il primo concerto di un progetto che non è né una stagione sinfonica né una serie di concerti in abbonamento ma vogliamo che sia e diventi un vero e proprio progetto musicale. Il teatro come sapete ha chiesto a Giorgio Battistelli di ragionare su un programma che coinvolgesse innanzitutto la nostra straordinaria orchestra, facendola diventare in qualche modo protagonista. Quello che troverete in questi 6 concerti è un vero e proprio viaggio musicale nella musica occidentale degli ultimi tre secoli e quindi l'idea programmatica è quella di affrontare in ogni concerto tre secoli di musica quasi senza soluzione di continuità."

Add a comment

 La Platea, la rivista dedicata al mondo del teatro e dell'arte. Registrata al Tribunale di Roma, n° 262 del 27 novembre 2014
 

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per scoprire gli sconti sugli spettacoli teatrali riservati ai nostri lettori