Venerdì, 22 Novembre 2019
$ £

56° FESTIVAL NUOVA CONSONANZA. A Roma dal 13 novembre al 21 dicembre 2019

Un concerto, un racconto, un omaggio alle giornaliste inviate sul fronte di guerra con la musica delle donne: In piena luce è il titolo che il 13 novembre all’ex Mattatoio di Testaccio, a Roma, apre l’edizione n. 56 del Festival Nuova Consonanza. Una serata tutta al femminile che vedrà sul palco la giornalista Laura Silvia Battaglia, insieme al mezzosoprano Monica Bacelli fra le voci più apprezzate del panorama lirico internazionale, la pianista Luisa Prayer (anche ideatrice del progetto) e la giovane violinista Misia Sophia Jannoni Sebastianini, coadiuvate dalla messa in scena di Silvia Alù.

Inviate come Ilaria Alpi, Maria Grazia Cutuli, Marie Colvin e tante altre meno note, ma non meno coraggiose, hanno pagato con la vita la loro fedeltà a valori che sono alla base del progresso della nostra civiltà. Ma la storia delle donne inviate al fronte data già più di cento anni, dalla Grande Guerra fino a oggi: una storia da riportare in primo piano, in piena luce. Con le immagini tratte da reportage video e fotografici, e dall’album Mi richiama talvolta la tua voce di Paola Gennari Santori, si darà così vita a una serata dove la narrazione andrà di pari passo alle musiche composte nel passato e nel presente da donne: Fanny Mendelssohn, Clara Wieck, Lili Boulanger, Sofia Gubaidulina, Kaja Saariaho, Ellen Taaffe Zwilich e tante altre fino alla prima assoluta della nuova composizione di Rossella Spinosa.

Sono oltre 20 gli appuntamenti che segnano la nuova edizione del Festival. Concerti e teatro musicale, masterclass, incontri e tavole rotonde animeranno fino al 21 dicembre vari spazi della capitale, dal centro alla periferia: oltre all’ex Mattatoio, troviamo Teatro Palladium, MACRO Asilo, Teatro di Villa Torlonia e Teatro di Tor Bella Monaca.  
Titolo di quest’edizione sarà Musica e pensiero / Musica è pensiero e a introdurla è Lucio Gregoretti presidente di Nuova Consonanza: “La convinzione che la nuova musica ricopra un ruolo importante non come semplice fatto a sé stante, ma come elemento all'interno di un ambito culturale vasto con il quale dialoga e intrattiene rapporti di scambio produttivi e fecondi, ci spinge a proseguire nel tentativo, già sperimentato con successo in passato, di rivolgere la programmazione non solo al circolo degli ascoltatori abituali di musica contemporanea ma anche a quello, più ampio, delle persone che hanno interessi culturali vari”. E in particolare soffermandosi sul tema di quest’anno: “Si rifletterà, in maniera originale e creativa, sul pensiero speculativo che è alla base fare musica inteso nel senso più ampio e libero da un punto di vista sia temporale che geografico, ripercorrendo e reinterpretando le posizioni di alcuni importanti pensatori, spaziando da Giordano Bruno a T. W. Adorno ai Trascendentalisti americani, da Luciano di Samosata fino a Claude Levi-Strauss”.

Il teatro musicale sarà protagonista di questa edizione in varie forme e spesso con prime assolute,  a partire dall’opera meta-teatrale Colazione di lavoro di Matteo D’Amico e Claudio Gregori (in arte Greg) presente anche in veste di autore del testo oltre che di attore (17/11, Teatro Palladium), novità che prende il titolo da uno dei sei racconti tratti dalla raccolta Racconti brevi dello stesso Greg, i due lavori di Aldo Brizzi Ópera dos Cìrculos Sagrados che ha come protagonisti gli dei (Orixà) del culto animista brasiliano del Candomblé e Wieder cui partecipa l’artista giapponese Hirosuke Kitamura che “rifotografa” le proprie foto raffiguranti i postriboli di Salvador de Bahia utilizzandole come arredo dei luoghi più degradati della città (5/12 Teatro Palladium). Altre prime assolute saranno il dittico formato dalla pantomima L’asino magico di Marcello Panni e In mappa compescere risum su testo di Isabella Ducrot e musica di un gruppo di giovani compositori coordinati da Moritz Eggert (15/11, Teatro Palladium), e l’opera Giordano Bruno con musica di Enrico Marocchini su libretto del drammaturgo e regista Mario Moretti che ripercorre alcuni momenti del processo subito dal filosofo (20/11, Teatro di Villa Torlonia). E’ ancora teatro musicale con il dittico Superficie boh! e Contratto perfetto rispettivamente dei compositori Biagio Putignano e Roberta Vacca che affrontano in maniera dissacrante e spregiudicata l’uno il mondo dei maghi e ciarlatani delle reti televisive locali e l’altra la drammatica realtà (sia pure resa in maniera surreale) del precariato dei giovani che lavorano nei call center (7/12 ex Mattatoio).

Come sempre il festival presenterà opere in prima esecuzione di giovani compositori internazionali come Caio de Azevedo (BR, 1993) Hao Wu (CN, 1992), Ivan Gostev (RU, 1992), Maksim Liakh (BY, 1995), Francisco Coll (SP, 1985) affiancate a lavori di compositori delle generazioni immediatamente precedenti come (oltre a quelli già citati) John Adams, Philip Glass, Charles Ives, Franco Evangelisti, David Lang, Domenico Guaccero, Emanuele Casale, Hans Werner Henze, Ennio Morricone, Giacinto Scelsi, Salvatore Sciarrino, John Corigliano, Toshio Hosokawa e ad alcuni capolavori di grandi maestri del passato come Mendelssohn.

Fra i vari appuntamenti del Festival, si segnala il concerto Pietre sonore (30/11) che utilizza le sculture dell’artista Sciola come veri e propri strumenti musicali, e quelli del duo austriaco Nimikry (16/11) che fonde sonorità pop e di avanguardia creando un ponte tra i generi, del belga Ensemble Fractales (19/12), dei solisti Emanuele Arciuli (18/12), Francesco D’Orazio (3/12) e Gianni Trovalusci, raffinato interprete e ri-creatore di partiture aleatorie della “scuola romana” degli anni ‘60. 


Il Festival presenta anche diversi progetti in collaborazione con i conservatori della regione (Roma, Frosinone) ed è realizzato con la collaborazione di istituzioni culturali come l’Azienda Speciale Palaexpo, l’Istituzione Sinfonica Abruzzese, la Fondazione RomaEuropa, il MACRO - Asilo, il Teatro Palladium e il Teatro di Roma, e istituzioni didattiche come le Università di Tor Vergata, La Sapienza, Roma Tre, ISIA le Edizioni Suvini Zerboni, l’Istituto Polacco e il Forum Austriaco di Cultura di Roma, RAI-Radio3.



13 novembre 2019  ore 20.30
ex-Mattatoio (Testaccio)
IN PIENA LUCE
Un concerto, un racconto, un omaggio alle giornaliste inviate
sui fronti di guerra con la musica delle donne
da un’idea di Luisa Prayer, narrazione di Laura Silvia Battaglia, programma musicale a cura di Luisa Prayer
Laura Silvia Battaglia, voce
Monica Bacelli, mezzosoprano
Misia Sophia Jannoni Sebastianini, violino
Luisa Prayer, pianoforte
Silvia Alù, messa in scena  

musiche di compositrici del passato e del presente:
Fanny Mendelssohn (1805-1847), Clara Wieck (1819 – 1896), Lili Boulanger (1893 – 1918), Grazyna Bacewicz (1909 – 1969), Violeta Parra (1917-1967)
Sofia Gubaidulina (Russia, 1931), Ellen Taaffe Zwilich (USA ,1939), Kaja Saariaho (Finlandia, 1952), Rossella Spinosa (brano in prima assoluta),

in collaborazione con Associazione Pietre che cantano, Associazione Ilaria Alpi, Romaeuropa Festival


15 novembre 2019
Teatro Palladium
Dittico di teatro musicale
L’ASINO MAGICO DI TESSAGLIA*
Libretto e musica di Marcello Panni
libero adattamento dal racconto di Luciano di Samosata
nella traduzione italiana di Luigi Settembrini

IN MAPPA COMPESCERE RISUM*
Testo di Isabella Ducrot
musica in prima assoluta di giovani compositori tedeschi della classe di Moritz Eggert
alla Hochschule für Musik und Theater München: Caio de Azevedo (Brasil) 1993, Hao Wu (China) 1992, Ivan Gostev (Russia) 1992, Maksim Liakh (Belarus/Germany) 1995
Eleonora Claps soprano
Maurizio Maiorana tenore e voce recitante
baritono da definire
Nicola Franco voce recitante
Ensemble EMC
Alessia D'Amico e  Emilia Gagliardotto animazione  
Innocenzo Maria Mancuso mixer luci e video  
Alessia D'Amico organizzazione  
Fabrizio Lupo drammatizzazione e messa in scena
Fabio Correnti direttore


16 novembre 2019
Macro ASILO
Electro-acoustic duo NIMIKRY
Mixing the rhythm and sound world of electronic and contemporary music
Ensemble selezionato nell’ambito del progetto New Austrian Sound of Music (NASOM)
promosso dal Ministero per l’Europa, l’Integrazione gli Affari Esteri della Repubblica Austriaca (BMEIA)
Musiche di compositori austriaci ed italiani

In collaborazione con Forum Austriaco di Cultura a Roma


17 novembre 2019
Teatro Palladium
COLAZIONE DI LAVORO*
Atto unico per attore e ensemble
testo di Claudio Gregori (in arte Greg)
musica di Matteo D’Amico
Greg voce recitante
Ensemble Bruno Maderna
Gabriele Bonolis direttore


20 novembre 2019
Teatro Villa Torlonia
GIORDANO BRUNO*
opera su testo di Mario Moretti
musica di Enrico Marocchini
soprano Marta Vulpi
altri interpreti da definire
Coro Goffredo Petrassi
Ensemble Pentarte
Stefano Cucci direttore


23 novembre 2019
Teatro Palladium
THINKING FOR ORCHESTRA
Musiche di Hans Werner Henze, Luca Francesconi, Paolo Rotili*, Federico Gardella, Alessandra Ravera, Vito Palumbo
Orchestra Sinfonica Abruzzese
Marco Moresco direttore

in collaborazione con Istituzione Sinfonica Abruzzese


30 novembre 2019
MACRO Asilo
PIETRE SONORE
Musiche di Claudia Mura (1994)*, Matteo Atzori (1991)*, David Lang, Bryce Dessner, Steve Reich per percussioni, sculture sonore di Pinuccio Sciola e video
Blow Up Percussion Alessandro Di Giulio, Flavio Tanzi duo di percussioni

in collaborazione con la Fondazione Pinuccio Sciola e con ISIA di Roma (Istituto Superiore per le Industrie Artistiche)


3 dicembre 2019  
ex-Mattatoio (Testaccio)
ROAD MOVIES
Francesco D'Orazio violino
Giampaolo Nuti pianoforte
Musiche di Charles Ives, Aaron Jay Kernis, David Lang, Curtis Cacioppo, Alejandro Cardona, Cosimo Colazzo*, John Adams


5 dicembre 2019   
Teatro Palladium
CRUDI TROPICI
Wieder*
per voce, elettronica e videoproiezioni

A Ópera dos Cìrculos Sagrados*
opera su libretto di Jorge Portugal, per cantanti, strumenti ed elettronica

prime esecuzioni assolute
Musica di Aldo Brizzi
Graça Reis  voce
percussionisti del Cortejo Afro di Salvador Bahia
altri interpreti da definire
Hirosuke Kitamura  foto e video
Aldo Brizzi  direttore

in collaborazione con Núcleo de Ópera da Bahia, Università Roma Tre
nell’ambito del workshop DE MUSICA (1 – 6 dicembre)


7 dicembre 2019  
ex-Mattatoio (Testaccio)
Dittico di teatro musicale 2
CONTRATTO PERFETTO di Roberta Vacca
SUPERFICIE BOH di Biagio Putignano

Pamela Olivieri attrice
Stefano Stella basso
Sabrina Gentili pianoforte e tastiere
Gianluca Ciavatta sax alto/chitarra elettrica/Ewi
Luca Ventura percussioni

In collaborazione con I Concerti nel Parco


10 dicembre 2019  
ex-Mattatoio (Testaccio)
PENSATORI DI MUSICA
per flauto e live electronics
Gianni Trovalusci flauti
Regia del suono e live electronics (in via di definizione)
Musiche di Franco Evangelisti, Domenico Guaccero, Alvin Curran, Walter Branchi, Giacinto Scelsi


11 dicembre 2019
Teatro Tor Bella Monaca
SOUNDS & CLOUDS
concerto per strumenti ed elettronica
Duo Alice Cortegiani clarinetto -  Samuele Telari fisarmonica
regia del suono in via di definizione
musiche di Simone Cardini (1986), Jukka Tiensuu** , Dai Fujikura**, Riccardo Santoboni*, Giovanni Costantini, Francesco Abbrescia*

in collaborazione con l’Università di Tor Vergata (Master in Sonic Arts)


15 dicembre 2019
ex-Mattatoio (Testaccio)
NUOVE MUSICHE PER CHITARRA
Gian Marco Ciampa chitarra
Musiche di Alexander Tansman, Carla Rebora, Luciano Berio, Simone Cardini, Leonardo Di Stefano*


17 novembre 2019
ex-Mattatoio (Testaccio)
DUO ARDORÈ
Rebecca Raimondi violino
Alessandro Viale pianoforte
Musiche di Scelsi, Carnini, Morricone, Petrassi, Cascioli*


18 dicembre 2019  
ex-Mattatoio (Testaccio)
MUSICA, FILOSOFIA, RIFLESSIONI
EMANUELE ARCIULI PIANOFORTE
musiche di Charles Ives, Emanuele Casale* (commissione di SIAE Classici di Oggi), John Corigliano, Andreia Pinto-Correia**


19 dicembre 2019
ex-Mattatoio (Testaccio)
STUNDENBLUMEN
ENSEMBLE FRACTALES (BELGIO)
Musiche di Claude Ledoux, Julien Malaussena (1980)*, Ivan Fedele,Toshio Hosokawa


21 dicembre 2019
ex-Mattatoio (Testaccio)
CONCERTO DEI FINALISTI
della XXI edizione del Concorso di Composizione Franco Evangelisti
IMAGO SONORA ENSEMBLE
Andrea Ceraso direttore

* prima esecuzione assoluta
** prima esecuzione italiana


Nell’ambito del 56° Festival…
Nell’ottica di facilitare l’approccio al repertorio contemporaneo, ma anche di coinvolgere giovani studiosi e musicisti al fine di offrire occasioni utili alla loro crescita professionale, gran parte degli spettacoli saranno preceduti da introduzioni e/o da interviste agli artisti e ai compositori coinvolti. Gli incontri saranno incentrati su focus collegati al tema della serata, con l’obiettivo di offrire strumenti utili per la fruizione del concerto.
Fra le altre attività in programma la tavola rotonda sul tema “Musica e pensiero / Musica è pensiero” (curatrice Susanna Pasticci, partecipanti in via di definizione), conferenze (a cura di Federico Capitoni, Aldo Brizzi, Renzo Cresti, Marco di Battista), presentazioni di novità discografiche ed editoriali, masterclass e workshop.

Redazione
27 settembre 2019


Informazioni

56° FESTIVAL NUOVA CONSONANZA
Roma 13 novembre – 21 dicembre 2019
Musica e pensiero / Musica è pensiero
tel. 06 3700323
www.nuovaconsonanza.it

 La Platea, la rivista dedicata al mondo del teatro e dell'arte. Registrata al Tribunale di Roma, n° 262 del 27 novembre 2014
 

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per scoprire gli sconti sugli spettacoli teatrali riservati ai nostri lettori