Domenica, 11 Aprile 2021
$ £

Il sogno del teatro si realizza in streaming per Casa Shakespeare: ed è subito A Midsummer Night’s Dream

Recensione dello spettacolo ‘Midsummer – Il sogno del teatro’ andato in scena in streaming il 25 febbraio al Teatro Satiro Off di Verona 

 

Avrebbe mai immaginato il Bardo, anche nella sua più remota fantasia, di essere ancora in auge nel 2021 e che le sue opere sarebbero state rappresentate sul web? È questo l’ambizioso e, soprattutto, coraggioso progetto che la compagnia teatrrale Casa Shakespeare ha intrapreso per questo nuovo anno ugualmente contrassegnato dall’emergenza epidemiologica e che vede di nuovo penalizzati gli spazi culturali come musei, cinema e teatri. 

Se gli spettatori, quindi, non possono ancora recarsi a teatro, sarà il teatro a raggiungerli: è questa la sfida dello Streaming Drama, ovvero il teatro online della compagnia, che sarà fruibile tramite piattaforma Zoom per sette spettacoli live streaming tra i mesi di febbraio e marzo. Con questo esperimento la tecnologia viene in aiuto dell’arte in modo significativo e, in certo senso, rivoluzionario: la compagnia veronese, infatti, sovverte il tradizionale modo di fare teatro a tutto vantaggio dello spettatore che tramite lo streaming riesce, forse anche di più che dal vivo, a seguire con attenzione la messinscena immedesimandosi nei suoi protagonisti e assaporandone l’essenza.

È questo quanto accaduto per ‘Midsummer – Il sogno del teatro’ in cui sono solo tre gli attori sul palco, Solimano Pontarollo, Andrea de Manincor e Anna Benico, che danno vita però, ai personaggi di ‘Sogno di una notte di mezza estate’ in modo convincente e coinvolgente. Tutta la performance è recitata dal vivo sul palco: lo spettatore segue l’azione singola di ogni personaggio da angolazioni diverse, e ciò permette di acquisire la visione dell’azione corale di tutti i protagonisti. Sfruttando le potenzialità della piattaforma online, infatti, si assiste ai dispetti del folletto Puck ma anche alle storie di Titania e Oberon o di Lisandro ed Ermia, in un sistema di finestre che si illuminano e si oscurano di volta in volta, e in cui è possibile scrutare volti e reazioni di ogni protagonista. 

Ciò che di questo nuovo modo di fare teatro colpisce di più è sicuramente la capacità di adattamento che hanno avuto cast e staff di Casa Shakespeare. Attori che non erano abituati ad avere una fotocamera puntata costantemente sul proprio volto, l’hanno resa la loro migliore alleata e parte integrante della loro esibizione diventando anche un po’ registi di se stessi, mentre la regia si è trovata a dover ripensare lo spazio teatrale e a rimodularlo ai fini della drammaturgia online. È infatti innegabile come, in questi casi, le inquadrature debbano essere studiate in modo da facilitare gli attori e da sfruttare ancora di più il lavoro delle luci, preziose come mai nel conferire spessore e profondità a una scenografia la cui presenza viene percepita proprio grazie al gioco di luci e ombre. Intelligente anche la scelta di aver concentrato nel tempo di un’ora una commedia decisamente più lunga: consapevole che sul web l’attenzione può scemare più facilmente proprio per il tipo di fruizione della performance, la compagnia ha concentrato in un unico atto l’opera senza farle perdere la sua innata magia.

Particolarmente arguto si rivela proprio il lavoro di riedizione, ripensamento, e rielaborazione della commedia stessa:  in un misto di dialetto veneto, a tratti campano, e inglese, l’opera del Bardo viene raccontata in un linguaggio nuovo e in un modo che è ‘altro’ rispetto alle performance viste finora, tanto da poterla considerare un adattamento ispirato all’opera che ha il pregio di catapultare gli spettatori in quello stesso universo con un pizzico di fascino e divertimento in più.

 

Diana Della Mura       

27 febbraio 2021

 

 

informazioni

"MIDSUMMER - IL SOGNO DEL TEATRO”

di Andrea De Manincor da W.Shakespeare

REGIA: Solimano Pontarollo
DA: William Shakespeare
ADATTAMENTO: Andrea de Manincor
PRODUZIONE: Casa Shakespeare
ATTORI:
Solimano Pontarollo: BOTTOM
Andrea de Manincor: ARTIGIANI e OBERON
Anna Benico: ARTIGIANI e TITANIA
TECNICO AUDIO: Martina Zanetti
TECNICO LUCI: Francesco Bertolini
TECNICO VIDEO: Andrea Piva
INFO: www.casashakespeare.it

 

Stanza a tre

Vincitore terza edizione concorso #inplatea

10/11 dicembre 2019- teatro Trastevere (Roma)

 

 La Platea, la rivista dedicata al mondo del teatro e dell'arte. Registrata al Tribunale di Roma, n° 262 del 27 novembre 2014
 

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per scoprire gli sconti sugli spettacoli teatrali riservati ai nostri lettori