Giovedì, 30 Giugno 2022
$ £

Fino al 12 aprile il favoloso mondo del corpo umano rimane in mostra al SET di Roma, in via Tirso 14. 

BODY WORLDS, vicina a festeggiare il raggiungimento dei suoi 100.000 visitatori, torna a meravigliare il pubblico con una nuova serie di iniziative che, questa volta, legano insieme arte e scienza, corpo, opere collettive, leggende e alchimie in uno straordinario susseguirsi di eventi gratuiti per i visitatori dell’esposizione.

Il 19 e 20 febbraio la mostra sull’anatomia ospiterà la ARTISTS’NIGHT, la serata da sempre dedicata all’arte contemporanea in cui il disegno, la pittura, la scultura, l’installazione e le performing arts la faranno da padrone in una due giorni totalmente riservata alle arti visive e che prevede, tra l’altro, aperture straordinarie brindisi e sconti promozionali.

Add a comment

Al via il terzo appuntamento con Angelo Mai Italia Tropici, Il 6 e il 7 febbraio all’Angelo Mai, uno dei luoghi più importanti per la produzione artistica e la fruizione culturale romana. Una due giorni ricca di performance, danza e proiezioni, dove cruciale è l’incontro tra il pubblico e gli artisti, in grado di  generare situazioni inedite e sperimentali, fuori dai canoni consueti. La giornata del 6 febbraio è dedicata esclusivamente al progetto Strutture elementari dell’azione di Silvia Rampelli  e  Alessandra Cristiani -Habillé d’Eau- firmato con Romeo Castellucci. A seguire, l’ incontro pubblico  Camera di risonanza | Sulla processualità dell’informazione.

Il secondo giorno, il 7 febbraio, è caratterizzato dall’affollamento tropicale, dalle contaminazioni e dell’affastellamento artistico.

Add a comment

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Scarpe e cappelli hanno siglato il lavoro sulla scena di Remondi & Caporossi, un marchio DOP (denominazione origine palcoscenico).Riccardo Caporossi li ha collezionati tra le molteplici pieghe della memoria; una sequenza di “natura morta”. Disegni, pitture, installazioni, la camminata degli invisibili, i fagotti, le performance. Un teatro fatto di nature morte di personaggi. Tutti sono stati in essere per testimoniare una assenza, quella dell’essere cui appartenevano.

Cappello e scarpe come estremi di una identità umana, evocativa di una esistenza. Sono il segno inanimato di un passaggio che ricorda il cammino di un essere umano. L’unicità evoca la moltitudine e la moltitudine è il segno tangibile del Teatro considerato nella rete delle relazioni di ogni singolo personaggio. Un ritratto in assenza di corpo.

Add a comment

Sette incontri tra storia e arte al Teatro Argentina dall’11 gennaio al 19 aprile (ore 11) con i quali il Teatro di Roma, in collaborazione con la Sovraintendenza ai Beni Culturali di Roma Capitale, racconterà Roma, la sua grandezza e la sua storia, oltre che la ricchezza e l’unicità del suo straordinario patrimonio archeologico e dell’immaginario contenuto nei “frammenti” della città antica. 

Un passato che torna nel presente attraverso un ciclo di sette incontri ad ingresso libero dal titolo LUCE SULL’ARCHEOLOGIA per regalare emozioni, scoperte e conoscenza, contribuendo alla valorizzazione e alla tutela del nostro patrimonio da custodire e tramandare come traguardo di cultura.

Add a comment

 La Platea, la rivista dedicata al mondo del teatro e dell'arte. Registrata al Tribunale di Roma, n° 262 del 27 novembre 2014
 

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per scoprire gli sconti sugli spettacoli teatrali riservati ai nostri lettori