Venerdì, 23 Luglio 2021
$ £


Tre giovani musicisti - Mario Romeo, Samuele Telari e Andrea Pennacchi – che studiavano insieme presso il Conservatorio “Santa Cecilia” nella classe del Maestro Massimiliano Pitocco -hanno deciso di dar vita a questo trio di fisarmoniche con l’intenzione sia di far conoscere il ricco ma poco noto repertorio per quest’insolito gruppo strumentale sia di valorizzare le potenzialità della fisarmonica con trascrizioni di brani celebri.
Proprio con la trascrizione di uno dei brani più celebri di tutti i tempi, il Concerto “L’estate” dalle “Quattro Stagioni” di Antonio Vivaldi inizia quest’incontro musicale: sarà sorprendente ascoltare come il piccolo gruppo di violini e di altri strumenti ad archi riviva perfettamente nella nuova veste strumentale. Si passerà poi ad Astor Piazzolla, con alcuni suoi tanghi, tra cui i celeberrimi Adiòs Nonino e La muerte del Angel: qui le tre fisarmoniche potranno arricchire e intensificare la sonorità del più semplice bandoneon argentino. Si concluderà con tre musicisti contemporanei, che hanno accompagnato con le loro composizioni la recente rinascita della fisarmonica come strumento “classico”: si ascolteranno Sail del giovanissimo compositore di origini cinesi Junchi Deng, poi Proms, Pageant, Little Story e Balkan dance del polacco Janusz Wojtarowicz, leader e compositore della maggior parte dei pezzi del Motion Trio, un gruppo che è diventato un fenomeno di rilevanza mondiale nel mondo della musica.

Add a comment

Un concerto, un racconto, un omaggio alle giornaliste inviate sul fronte di guerra con la musica delle donne: In piena luce è il titolo che il 13 novembre all’ex Mattatoio di Testaccio, a Roma, apre l’edizione n. 56 del Festival Nuova Consonanza. Una serata tutta al femminile che vedrà sul palco la giornalista Laura Silvia Battaglia, insieme al mezzosoprano Monica Bacelli fra le voci più apprezzate del panorama lirico internazionale, la pianista Luisa Prayer (anche ideatrice del progetto) e la giovane violinista Misia Sophia Jannoni Sebastianini, coadiuvate dalla messa in scena di Silvia Alù.

Add a comment

Si avvicina il traguardo 200. Manca solo un anno infatti per festeggiare la stagione n. 200 dell’Accademia Filarmonica Romana e quella firmata dal direttore artistico Andrea Lucchesini, la n. 199 per il 2019-20, segna e consolida le linee guida che da sempre in due secoli di storia hanno distinto l’attività dell’istituzione romana. A partire dalla grande musica da camera e da solisti d’eccezione presenti con il ciclo di concerti al Teatro Argentina ‒ quest’anno tredici, ad inaugurarlo la violoncellista Sol Gabetta il 7 novembre e poi fra i vari appuntamenti l’integrale dei Quartetti per archi di Beethoven ‒.

Add a comment

Dopo Così fan tutte del 2016 e Le nozze di Figaro del 2018, Graham Vick conclude all’Opera di Roma la sua lettura della trilogia Mozart/Da Ponte con il nuovo allestimento del Don Giovanni. Dal podio dirige l’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma il Maestro Jérémie Rhorer, al suo debutto al Costanzi.
Lo spettacolo vede le scene di Samal Blak, i costumi di Anna Bonomelli, i movimenti coreografici di Ron Howell e le luci di Giuseppe Di Iorio.

Add a comment

 

Stanza a tre

Vincitore terza edizione concorso #inplatea

10/11 dicembre 2019- teatro Trastevere (Roma)

 

 La Platea, la rivista dedicata al mondo del teatro e dell'arte. Registrata al Tribunale di Roma, n° 262 del 27 novembre 2014
 

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per scoprire gli sconti sugli spettacoli teatrali riservati ai nostri lettori