Giovedì, 28 Maggio 2020
$ £

Genny 'a Carogna

Tifosi che sparano ad altri tifosi, fischi all'inno d'Italia, il veto di carogne sulla possibilità o meno di giocare una partita... quello che si è consumato ieri sera è stato senz'altro l'ultimo atto di un disfacimento culturale in corso da decenni nel nostro paese.

Una ciliegina sulla torta che ha donato immagini di un'Italia che non sa nemmeno più giocare. Sta per cominciare la finale di Coppa Italia fra Napoli e Fiorentina. Lo stadio è pieno di bambini e famiglie, il clima sembra esser sereno e disteso, visto e considerato che fra le due tifoserie non scorrono particolari risentimenti.

Add a comment

Prima dell'inizio di uno spettacolo teatrale succedono molte cose. Spesso si può assistere a spettacoli, messi in atto dalla platea che attende, in grado di far ridere più di tante commedie. È vero, la realtà supera sempre la fantasia!

Ogni volta mi diverto ad assistere ai discorsi, alle movenze e agli sguardi degli spettatori, in quei pochi minuti che precedono l'apertura del sipario spesso danno il meglio di loro. Ultimamente mi è capitato di assistere ad uno di questi spettacoli 'plateali' veramente unico, che mi ha fatto pensare e ridere come non facevo da tempo.

Add a comment

Quante volte negli ultimi anni abbiamo sentito parlare di truffe all'Inps? Falsi invalidi, ciechi, sordi, sulla sedia a rotelle, che in realtà erano in perfetta salute e percepivano pensioni che non gli spettavano affatto. Un malcostume italiano che, almeno per una volta, unisce tutta la nostra penisola. 

Ed ancora, quanti di voi negli ultimi anni hanno sentito parlare di episodi di discriminazione nei confronti di persone omosessuali. Recenti, in tal senso, sono le cronache di pestaggi nelle città di Milano e Roma dovuti a motivi discriminatori. 

Add a comment

Se ne parla praticamente tutti i giorni, sempre più italiani, sopratutto i giovani, hanno un nuovo sogno nel cassetto: andare via dall'Italia. 

Se provi a domandare il perché le risposte sono molteplici, ma tutte accomunate dallo stesso denominatore: la crisi e la conseguente mancanza della prospettiva di un futuro sereno.

Sembrano mancare nel nostro Paese quelle basi che permettono ad un individuo di rendersi indipendente e metter su famiglia. Dopo mesi e mesi di discussi sul tema, con conoscenti e non, mi è però venuto in mente: possibile che sia solo colpa della crisi?

Add a comment

 

Stanza a tre

Vincitore terza edizione concorso #inplatea

10/11 dicembre 2019- teatro Trastevere (Roma)

 

 La Platea, la rivista dedicata al mondo del teatro e dell'arte. Registrata al Tribunale di Roma, n° 262 del 27 novembre 2014
 

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per scoprire gli sconti sugli spettacoli teatrali riservati ai nostri lettori