Lunedì, 27 Giugno 2022
$ £

“Non ha paura di scoprire con il lume dell’intelligenza il rosso della vergogna, là, nella bestialità umana, che chiude sempre gli occhi per non vederlo.” – Luigi Pirandello

Atmosfera familiare e il regista ad accogliere il pubblico in sala, questo è l’ impatto che si ha nel teatro “ Lo spazio” di via Locri. Teatro sui generis in quanto  si entra in un ambiente che  sa  di  underground,  che  ricorda  per  essenzialità  un  magazzino  seminterrato,  un centinaio di posti a sedere su sedie di plastica da sala parrocchiale, un basso palco angolare senza  sipario,  niente  distanze  fra  pubblico  e  attori.  Colpiscono, il  nero  alle  pareti, l’atmosfera fumosa e una scenografia minimale, basata sul bianco e il nero e colorata dal gioco di luci, che coinvolge anche la platea  nei momenti più significativi dello spettacolo.

Add a comment

"1° atto": Munch. Quando dipinsi l'urlo

 

con Ruben Regillo

 

fondale: Sergio Ragalzi

"2° atto": Schiele. Vive morendo ogni cosa

 

con Pino Censi e Arianna Ninchi

 

inferriata (scenografia): Claudio Palmieri

ideazione e regia: Elsa Agalbato e Fabio Sargentini

assistente regia: Sonia Andresano

suoni: Paolo Guaccero 

scenotecnica: Paolo Nunzi e Franco Scorza

luci: David Barittoni e Giuseppe Tancorre

coordinamento tecnico: Rocco Perna

ufficio stampa: Arianna Antoniutti



Munch e Schiele. Un tête-à-tête teatrale, di Fabio Sargentini ed Elsa Agalbato

Add a comment

Solo la morte è sicura. Di questo è certo Pasquale Grifone (Luca de Filippo) quando scopre di aver vinto 600 milioni di lire al lotto. Una quaterna secca che gli è stata rivelata in sogno, dopo l'ennesima notte di sbornie, da Dante Alighieri, la cui 'effige' è presente nella casa della famiglia Grifone, seppur per caso, da anni.

Numeri, quelli donati dal poeta, che sono portatori sì di soldi ma anche di pensieri: sono le coordinate della sua morte (da notare, le coordinate non la data precisa, qui sta il genio di Eduardo de Filippo). 

Add a comment

"Sia il sonno che l'insonnia,oltre la giusta misura,sono malattie."                                     

                                                                                                                                                               (Ippocrate di Kos)

 

Anche se non è proprio l'Odin Teatret, l'Odin Teatret c'è comunque e la sua presenza metalinguistica e comunicativa si sente e come.

Insonnia viene messa in scena dalla Riotous Company una compagnia teatrale nata nel 2007 ma la regia e la coreografia è di Tage Larsen membro storico dell'avangiardia del Terzo Teatro

Ad ogni modo parliamo di Insonnia.

Add a comment

 La Platea, la rivista dedicata al mondo del teatro e dell'arte. Registrata al Tribunale di Roma, n° 262 del 27 novembre 2014
 

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per scoprire gli sconti sugli spettacoli teatrali riservati ai nostri lettori