Mercoledì, 30 Novembre 2022
$ £

È la fotografia di un movimento che attraversa l’Europa facendone danzare le identità: Dancing Days, la rassegna di Romaeuropa curata da Francesca Manica, in scena al Mattatoio dal 26 al 30 ottobre e al Teatro Biblioteca Quarticciolo il 4 e 5 novembre, raccoglie alcune delle più sorprendenti creazioni della scena coreografica europea, anche grazie alla rete Aerowaves che seleziona ogni anno le migliori proposte coreografiche disegnando un network sul territorio nazionale e internazionale.

Ad aprire la rassegna la danzatrice e coreografa franco-malgascia Soa Ratsifandrihana, già nei lavori di Anne Teresa De Keersmaeker e James Thierrée, in scena il 26 ottobre con la sua prima creazione, Gr oo ve, un assolo che dal groove, quell’indefinibile “quasi nulla” alla base di molti stili musicali del XX secolo, arriva a risvegliare i ricordi dell’infanzia generando attraverso la danza una rinascita spirituale.

Add a comment

Dall’8 al 16 ottobre arriva a Roma la prima edizione di District Dance Festival, kermesse dedicata alla danza contemporanea, ideata e organizzata dalla compagnia Atacama di Patrizia Cavola e Ivan Truol: oltre 10 eventi, tra laboratori, spettacoli e incontri che avranno luogo presso il Teatro Marconi, spazio multidisciplinare nel quartiere Ostiense e la Scatola dell’Arte di San Lorenzo, punto di riferimento per giovani danzatori, attori, professionisti, amatori, dove si svolgono corsi di formazione, perfezionamento, laboratori di ricerca e workshop con maestri internazionali, residenze creative, aperture al pubblico, sharing, performance ed esiti dei laboratori.

Il programma di District Dance Festival prenderà il via con un laboratorio pomeridiano gratuito destinato ai bambini il giorno 8 ottobre, cui seguirà la visione, domenica 9 ottobre, dello spettacolo Il Brutto Anatroccolo della compagnia Atacama, tratto dall’omonima fiaba danese, dove è centrale il tema dell’accettazione della diversità  come strumento di ricchezza umana e culturale. In scena Nicholas Baffoni, Valeria Loprieno, Cristina Meloro, Camilla Perugini. Chiuderà la giornata un momento di confronto tra artisti e pubblico per percorrere il processo creativo e dibattere della tematica della diversità e del percorso di auto-affermazione di se stessi.  Si continuerà dal 10 al 13 ottobre con giornate laboratoriali per adulti e per adolescenti totalmente gratuite, condotte da Giusy Quattrone, Silvia Iannoli, Maria Elena Curzi, Nunzia Picciallo, Patrizia Cavola, Ivan Truol e incentrate sulle Emozioni, sul linguaggio Gaga, sulla poesia e sulla verità generata dal corpo, con cui si avrà la possibilità di approfondire il linguaggio del movimento unito alla conoscenza dell’altro.

Add a comment

Sabato 17 settembre presso il Teatro Laura Betti di Casalecchio sul Reno, in provincia di Bologna, andrà in scena in prima nazionale, nell’ambito dell’undicesima edizione di “PerformAzioni – International Workshop Festival” e in collaborazione con ATER Fondazione, “Dante Beyond Borders”, lo spettacolo di teatro danza firmato dalla compagnia Instabili Vaganti e la danzatrice classica indiana Anuradha Venkataraman.

Dante Beyond Borders” è una co-produzione italo-indiana, tra Instabili Vaganti, l’Istituto Italiano di cultura di Mumbai e Ahum Trust, realizzata in occasione delle celebrazioni dei 700 anni dalla morte del Sommo Poeta. Lo spettacolo, diretto da Anna Dora Dorno, si ispira alla ‘Divina Commedia’ di Dante Alighieri ed esplora differenti linguaggi che spaziano dalla danza tradizionale indiana al teatro fisico e sperimentale, alla video arte e alla musica elettronica per traghettare lo spettatore nel viaggio ultraterreno intrapreso da Dante.

Add a comment

Il Festival Oriente Occidente, giunto all'edizione numero 42 Mediterranei, con il suo nome plurale, pone al centro del suo operato i temi dell'appartenenza, dell'identità, della comunità e delle relazioni, affrontandoli attraverso il linguaggio della danza, che supera per sua natura i confini e le barriere linguistiche, al quale si aggiunge quello della musica, che con la danza condivide queste caratteristiche.

Un Festival della durata di otto giorni, dal 3 settembre al 10 settembre, in cui si esibiranno 18 compagnie da tutto il mondo, e sarà possibile assistere a 34 eventi tra spettacoli e conferenze, nella città di Rovereto.

Add a comment

 La Platea, la rivista dedicata al mondo del teatro e dell'arte. Registrata al Tribunale di Roma, n° 262 del 27 novembre 2014
 

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per scoprire gli sconti sugli spettacoli teatrali riservati ai nostri lettori