Lunedì, 27 Giugno 2022
$ £

Venerdì 11 dicembre nella Sala Grigia del Teatro Costanzi è stato presentato Lo schiaccianoci di Giuliano Peparini che inaugura la Stagione di Balletto 2015-2016 del Teatro dell’Opera di Roma. Andrà in scena da domenica 20 dicembre 2015 a venerdì 8 gennaio 2016 (anteprima per gli under 26 sabato 19 dicembre ore 19.00) con i Primi Ballerini, i Solisti e il Corpo di Ballo del Teatro dell Opera di Roma.

Ha preso per primo la parola Carlo Fuortes che ha sottolineato sia come questa è la prima nuova produzione che fa il Teatro dell’Opera da quando Eleonora Abbagnato e direttrice del Ballo sia come questo Sciaccianoci sia una produzione “totalmente” nuova: scenografie, costumi, luci, coreografia e direzione dell’orchestra.
“Il motivo più originale di questa nuova produzione sarà la coreografia di Giuliano Peparini. E’ una cosa che ha voluto veramente con grande forza Eleonora Abbagnato ed io ho accettato di fare questa scommessa sul ritorno di Giuliano Paperini in un teatro di danza classica. Giuliano lo sappiamo tutti è partito da Roma, è andato a New York, poi è tornato in Europa dove ha lavorato molto con Roland Petit e infine è diventato a sua volta coreografo. Ha intrapreso una carriera straordinaria e internazionale che lo ha allontanato in qualche modo dall’Italia e dalla danza classica, ma per questa occasione è tornato”.

Add a comment

#segnalazione

IL TEATRO CHE DANZA continua ad accendere i riflettori sulla coreografia contemporanea proponendo al Teatro India un doppio appuntamento con Enzo Cosimi che porta in scena due creazioni di grande impatto emotivo e forte attualità. Fear Party, dedicato al tema della “paura” individuale e collettiva (dal 15 al 17 dicembre ore 20), e Bastard Sunday, ispirato a Pier Paolo Pasolini (18 e 19 dicembre ore 20). Due spettacoli che raccontano il nostro presente, sempre più lacerato da violenze e insicurezze, attraverso il corpo, il movimento e il gesto degli interpreti Paola Lattanzi e Pablo Tapia Leyton.

Add a comment

#segnalazione

Una delle rappresentazione di ‘teatro-danza’ tra le più interessanti del Roma Fringe Festival 2015, alla quale è stato riconosciuto il premio della critica, torna in scena negli spazi teatrali della Factory Pelanda, nel quartiere Testaccio della capitale.

Una pièce dai contenuti coraggiosi e dissacranti che, attraverso il messaggio cristiano in quattro quadri, ci presenta una modernità televisiva capace di stravolgere il messaggio evangelico, generando una realtà fangosa e infernale, che utilizza le problematiche del singolo individuo solamente per il gusto di metterle ‘in vetrina’, lasciando irrisolta ogni cosa.

Add a comment

Recensione dello spettacolo Royal New Zealand Ballet – A passing Cloud - in scena all'Auditorium Conciliazione di Roma il 3 dicembre 2015

The anatomy of a passing cloud, la coreografia di apertura creata da Javier De Frutos è una perfetta presentazione del New Zealand Ballet, così estremamente potente, comunicativa, divertente e intelligente.

De Frutos compone una lettera d'amore per la regione del Pacifico, e soprattutto per la sua musica, che spazia dai tamburi Maori alle canzoni delle Yandall Sisters.

Add a comment

 La Platea, la rivista dedicata al mondo del teatro e dell'arte. Registrata al Tribunale di Roma, n° 262 del 27 novembre 2014
 

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per scoprire gli sconti sugli spettacoli teatrali riservati ai nostri lettori