Giovedì, 23 Maggio 2024
$ £

Il Folle Volo Continua, questo è il tema scelto per la nuova stagione artistica 2015/2016 dell’Argot Studio. Un ponte con la scorsa stagione - Il Folle Volo - che annunciava un nuovo percorso artistico e progettuale legato all’anniversario dei trent’anni di attività dello storico spazio di Trastevere, ancora oggi uno dei luoghi più importanti per la diffusione del contemporaneo. Nato nel 1984 sotto la direzione artistica di Maurizio Panici, ideatore e fondatore, affiancato da altri due importanti soci fondatori, Marco Delogu e Sergio Colabona, dal 2008 la gestione dello spazio è affidata alla nuova direzione artistica Francesco Frangipane e Tiziano Panici, affiancati per un breve periodo dal regista Francesco Giuffrè.

Il 24 Settembre il Teatro Furio Camillo ha presentato  le Attività Formative e le Rassegne per la stagione 2015/2016.

Un aperitivo iniziale ha accolto gli spettatori di questo appuntamento che ha voluto essere il pretesto per presentare le rassegne della stagione 2015/2016 (con particolare attenzione alla rassegna di circo teatro “Battiti”), il programma delle “Domeniche dei Bambini” e il programma formativo annuale.

La Compagnia Materiaviva, la Compagnia di danza Sakuntala, la compagnia Circo Sonambulos,  Linda Di Pietro, Gianluca Riggi sono statj i protagonisti della serata che si sono esibiti per presentare  le iniziative della nuova stagione teatrale.

LA PORTA DI ALICE

Una caduta. Un viaggio dal mondo reale a quello fantastico: la perdita dell’equilibrio, della stabilità, della rassicurante terra sotto i piedi; una pericolosa, disperata, incerta caduta.   

Cade il mondo, quel mondo che ci è stato promesso, quel mondo che credevamo solo nostro e che c’è stato sottratto nonostante pensavamo ci spettasse di diritto. 

Cade anche Alice, cade ogni volta che ci ricordiamo la sua storia. 

Lo scorso anno in Piazza dell'Orologio abbiamo inaugurato la stagione con un matrimonio tra il Teatro e lo Spettatore, scambiandoci una promessa d'amore, di passione, di fedeltà, gli artisti con i loro spettacoli e il loro desiderio di espressione, gli spettatori con la loro presenza e la curiosità di capire come il teatro contemporaneo racconti il nostro presente. Per noi è stato un anno emozionante che ha visto la presenza di circa 40.000 spettatori; 40.000 persone che sera dopo sera, sfidando tutte le problematiche di questa città, soprattutto del centro storico, hanno avuto la volontà, la forza e la fedeltà di mantenere la loro promessa. Davanti a questo risultato - che ha dell'incredibile, per un Teatro come il nostro, un Teatro che per la sua attività non ha nessun tipo di riconoscimento istituzionale dagli enti locali, nessun tipo di contributo pubblico, che vive tutte le angherie della più sterile burocrazia, ma che con coraggio si è posizionato nella città come una casa per tutti i giovani registi, autori, attori - ci sentiamo di poter dire con orgoglio che il Teatro dell'Orologio, e tutti gli artisti che lo animano, insieme al pubblico che ci sostiene, hanno creato a Roma un vero Cambiamento Reale!

 La Platea, la rivista dedicata al mondo del teatro e dell'arte. Registrata al Tribunale di Roma, n° 262 del 27 novembre 2014
 

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per scoprire gli sconti sugli spettacoli teatrali riservati ai nostri lettori