Lunedì, 25 Ottobre 2021
$ £

IL PRIX BENOIS-MASSINE

Michele De Lucia, Sindaco di Positano: “Un grande riconoscimento del legame tra Positano e l’arte della danza”. Daniele Cipriani: “Riporto simbolicamente il ballerino dei Ballets Russes Léonide Massine a Mosca”

Mosca e Positano, per sempre unite nel segno dei Ballet Russes di Serghei Diaghilev, hanno dal 2014 consolidato la quest’unione con il gemellaggio dei loro rispettivi premi annuali, tra i più prestigiosi nel mondo della danza: il Prix Benois de la danse e il Positano Premia la danza Léonide Massine. Da questo “matrimonio” artistico è nato un nuovo premio, il Moscow-Positano Prix Benois-Massine. Daniele Cipriani, direttore artistico del “Massine”, parte alla volta di Mosca dove il 26 maggio, nell’ambito di un importante gala e della cerimonia di consegna dei Prix Benois al Teatro Bolshoi, tempio mondiale del balletto classico, sarà consegnato il nuovo premio alla ballerina spagnola Ana Laguna. In tale occasione verrà anche proiettato un video su Positano e il Premio Massine.

Le maggiori tragedie globali che incombono su di noi sono quelle climatiche e pandemiche, e da parte sua il teatro è sempre più in grado di monitorare fenomeni di ieri e di oggi altrimenti declinati come le instabilità relazionali, le oscillazioni economiche, i bipolarismi caratteriali, le virtualità manipolatrici, fino a trarre maggiori contenuti dalle disforie di genere e dalle culture seriali. Ce ne rendiamo conto con i quattordici testi scelti per la XX edizione di “Trend. Nuove frontiere della scena britannica”. Le variabili che influiranno sulle nostre società rispondono anche a un quadro di netti mutamenti umani, tecnologici, di sistema. Gli scarti tra normodotati e fluttuanti vanno diffondendosi a vantaggio di una ininfluenza binaria, etica, anatomica. Scorrendo il programma, l’allergia ai canoni e ai controlli si fa spazio nelle sinossi di “Girl in the Machine” di Stef Smith, “Beyond Caring” di Alexander Zeldin, “A Number” di Caryl Churchill, “Playing Sandwiches” di Alan Bennett.

Si aprirà mercoledì 20 ottobre la sesta edizione del Festival dello Spettatore, ideato e promosso dalla Rete Teatrale Aretina intorno all'esperienza di Spettatori Erranti, organizzato con il sostegno e il patrocinio del Ministero della Cultura, della Regione Toscana e del Comune di Arezzo, con il contributo di Fondazione CR Firenze e in collaborazione con Fondazione Guido D’Arezzo, Fondazione Toscana Spettacolo Onlus, Unicoop Firenze, RAT Residenze Artistiche della Toscana.

Il Festival, appuntamento unico nel panorama nazionale la cui caratteristica principale è quella di focalizzare la propria attenzione sul pubblico, dopo l’edizione 2020 interamente dedicata al tema del rapporto tra spettacolo dal vivo, linguaggi e mezzi digitali, si centrerà quest’anno su due tematiche attorno al quale ruoteranno le giornate di studi, gli incontri, gli spettacoli: la prosecuzione del percorso sulla “questione digitale” e il rapporto tra cultura e sostenibilità.
Giornate di studi, seminari, workshop, spettacoli di nuova drammaturgia, presentazioni, si alterneranno in luoghi diversi della città e del territorio, in un percorso di scoperta dei luoghi di interesse storico-artistico.

In due tornate (16-17 e 28-30 settembre), a Tivoli, presso l’anfiteatro romano del Castello Rocca Pia, si tiene l’interessante ed originale rassegna multidisciplinare per giovani (teatro, letteratura, musica) “RoccaFEST”. È un appuntamento che intende coinvolgere il pubblico young, con l’intento di avvicinarlo al teatro, ma anche alla letteratura ed alla musica, facendo allo stesso tempo cultura, divulgazione, formazione, intrattenimento.

“RoccaFEST” è l’appuntamento promosso e coordinato da Valeria Freiberg, regista teatrale, direttore artistico della Compagnia Teatro A – Associazione Ariadne, la realtà teatrale con lunga esperienza artistica, ma anche di scuola di teatro e di formazione professionale.

 

Stanza a tre

Vincitore terza edizione concorso #inplatea

10/11 dicembre 2019- teatro Trastevere (Roma)

 

 La Platea, la rivista dedicata al mondo del teatro e dell'arte. Registrata al Tribunale di Roma, n° 262 del 27 novembre 2014
 

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per scoprire gli sconti sugli spettacoli teatrali riservati ai nostri lettori