Domenica, 20 Ottobre 2019
$ £

#segnalazione

 

Festival multidisciplinare sostenuto dal MiBACT - Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo triennio 2015-17. Festival di particolare interesse per la vita culturale della Città per il biennio 2015-16 - realizzato con il sostegno di Roma Capitale in collaborazione con SIAE.

Teatri di Vetro, Festival delle arti sceniche contemporanee, 9° edizione, dall’1 al 15 novembre 2015, spazio consolidato per l’arte performativa, che esalta la scena contemporanea, il teatro, la danza e la musica tracciando una mappa attraverso la pluralità dei linguaggi e dei formati.

#segnalazione

Festival multidisciplinare sostenuto dal MiBACT - Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo triennio 2015-17
Festival di particolare interesse per la vita culturale della Città 2014-2016, realizzato con il sostegno di Roma Capitale e in collaborazione con la SIAE

13 prime nazionali | 34 rappresentazioni | 9 location

Avevamo preso accordi col reporter danese Mads Nissen, autore della “foto dell’anno” per la giuria del World Press Photo, perché volevamo usare come manifesto l’immagine di quella pittorica, bergmaniana coppia di gay nella loro casa di San Pietroburgo ed eleggerla a icona dell’edizione 2015 della ventiduesima nostra rassegna “Garofano verde • scenari di teatro omosessuale”, ma non avevamo fatto i conti con l’assoluta mancanza di risorse decretata al nostro progetto culturale. Niente locandina, niente foto, ma un conciso segno di creatività ancora sì. Solo grazie, va detto, all’offerta del Teatro di Roma che ci ha messo a disposizione per tre sere il Teatro India, e solo grazie a tre artisti che hanno d’istinto accettato prospettive “amichevoli” di partecipazione. Finora, in più di due decenni, abbiamo lanciato spettacoli (di cui alcuni sconfinati anche all’estero), e ora ci limitiamo a suggerire e mettere in cantiere idee di lavori, approfondimenti teatrali sempre in tema col pensiero, col contenzioso, col fenomeno non detto o dibattuto dell’omosessualità.

Dal 21 al 27 settembre il borgo di San Leucio (CE) si trasforma in un palcoscenico a cielo aperto in occasione del Festival delle ARTI(N)CONTEMPORANEE Ouverture, diretto da Michele Pagano. La rassegna multidisciplinare nata nel 2012 si è affermata in questi anni come vetrina per le nuove drammaturgie e forme artistiche. Un evento che l’Associazione culturale Officinateatro organizza, in maniera autonoma, per condurre un’azione permanente sul territorio, dando spazio a molteplici codici espressivi. Obiettivo creare una sinergia tra gli artisti e soprattutto di avere un confronto diretto tra spettatori, operatori e critici.

 La Platea, la rivista dedicata al mondo del teatro e dell'arte. Registrata al Tribunale di Roma, n° 262 del 27 novembre 2014
 

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per scoprire gli sconti sugli spettacoli teatrali riservati ai nostri lettori