Mercoledì, 29 Novembre 2023
$ £

Il Positano Teatro Festival Premio Annibale Ruccello, non si ferma, la rassegna diretta da Gerardo D’Andreache da vent’anni “offre uno sguardo sulla drammaturgia contemporanea, italiana e straniera”, quest’anno, grazie all’eccezionale attenzione che il sindaco Michele De Lucia e la sua Giunta hanno dimostrato, sin dal primo anno di amministrazione nel 2010, nei suoi confronti, avrà luogo, nonostante il momento difficile dettato dalle norme di sicurezza anti COVID,  nello scenario del suggestivo “Anfiteatro Piazza dei Racconti” i cui ampi spazi  consentiranno un regolare rispetto del distanziamento sociale.

“Non va dimenticato che si tratta sempre dell’unico “Festival a più alto tasso panoramico” - ricorda il sindacoMichele De Lucia– per la capacità di posizionare i suoi palcoscenici in ogni parte del suo territorio, dalle alture a picco sul mare appunto di Nocelle e Monterpertuso al Sagrato della Chiesa Madre, al Borgo di Liparlati, alla Garitta, alla Chiesa Nuova. Quest’anno la pandemia ci ha imposto di non poter fare il percorso itinerante, di ridimensionare dunque il programma solito del Festival che comprendeva 13 giorni di spettacoli per complessivi 16 occasioni di teatro, e dirottare le risorse comunali verso il sostegno di attività colpite dall’emergenza sanitaria”.

Add a comment

Dopo questo periodo di sospensione dell'attività, ATCL Circuito Multidisciplinare del Lazio finanziato dal Mibact e dalla Regione Lazio, riparte con un progetto dedicato al nuovo pubblico, ai ragazzi, un bando rivolto a compagnie del territorio regionale che stanno lavorando ad una nuova produzione, non finanziate dal FUS, con l'obiettivo di attivare un meccanismo di dialogo e confronto attraverso i social network tra artisti e pubblico. La prima edizione di IN VIVA VOCE - nuove tracce di teatro ragazzi (il bando è aperto dal 4 giugno al 4 luglio 2020), progetto a cura di Emanuela Rea, responsabile programmazione Teatro per l'infanzia per ATCL, è rivolto a quelle compagnie che hanno come priorità l'elaborazione di percorsi artistici originali pensati appositamente per fasce d'età, ognuna con esigenze tematiche, poetiche e linguistiche ben precise e con un immaginario in continua evoluzione. Secondo la linea da sempre tracciata nel Circuito guidato dall'amministratore delegato Luca Fornari e diretto da Alessandro Berdini, la possibilità di sperimentare con i linguaggi dell'arte è l'attitudine per meglio accompagnare i giovani spettatori nell'incontro con il teatro facendo di ogni esperienza un percorso di crescita personale e di scoperta dello stupore della visione. 

Add a comment

Ha preso vita in questi giorni Attori, attrici uniti un’iniziativa che dà voce alla comunità dei lavoratori e lavoratrici dello spettacolo, riuniti per confrontarsi sui temi riguardanti le nuove prospettive di lavoro che l’anomala situazione contemporanea impone. 

La nostra redazione ha deciso di sposare l’iniziativa pubblicando la lettera di Attori e attrici uniti indirizzata alle istituzioni, invitando tutti i nostri lettori che fanno parte della categoria dei lavoratori dello spettacolo di inviarci le loro testimonianze e dichiarazioni riguardo all’iniziativa, a cui dedicheremo un approfondimento che dia voce direttamente ai lavoratori dello spettacolo, a cui va tutto il nostro supporto e che e non vediamo l’ora di veder tornare di nuovo sui palchi, con ogni tutela necessaria. 

Alleghiamo di seguito il testo integrale della lettera:

Add a comment

Immaginare un futuro sostenibile per il settore dello spettacolo dal vivo è urgente e necessario. La violenta, straordinaria circostanza che stiamo vivendo ci obbliga a una riformulazione tout court delle pratiche che animano il sistema. Artisti, autori, tecnici, operatori, maestranze, uniti nella chimera della ri-esistenza, dovranno essere l’innesco per una trasformazione.

Allo scopo di attivare riflessioni, individuare metodi alternativi e acquisire nuove competenze, nasce il progetto 𝐖𝐞𝐛𝐢𝐧𝐀𝐫𝐭 - 𝐧𝐮𝐨𝐯𝐞 𝐬𝐭𝐫𝐚𝐭𝐞𝐠𝐢𝐞 𝐩𝐞𝐫 𝐥𝐨 𝐬𝐩𝐞𝐭𝐭𝐚𝐜𝐨𝐥𝐨 𝐝𝐚𝐥 𝐯𝐢𝐯𝐨, un ciclo di seminari digitali promosso da Theatron 2.0 e L'ultimo nastro di Krapp, che si svolgerà dal 28 aprile al 26 maggio 2020. L'iniziativa è patrocinata da Progetto Cresco.

Add a comment

 La Platea, la rivista dedicata al mondo del teatro e dell'arte. Registrata al Tribunale di Roma, n° 262 del 27 novembre 2014
 

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per scoprire gli sconti sugli spettacoli teatrali riservati ai nostri lettori