Domenica, 20 Ottobre 2019
$ £

Recensione della mostra Luigi Boille. Luoghi di luce, scrittura del silenzio. Opere 1958 – 2015 presso i Musei di Villa Torlonia dal 21 giugno al 3 novembre 2019

 

Il segno, la pennellata, la traccia pittorica: sono questi i protagonisti del percorso dell’artista contemporaneo Luigi Boille (Pordenone 1926 - Roma 2015). Un processo creativo lungo 57 anni, racchiuso in 80 opere esposte al Casino dei Principi di Villa Torlonia a cura di Bruno Aller e Claudia Terenzi. Ma chi è Boille? Un pittore spesso solitario, che ha lavorato lontano dai riflettori. Solo negli ultimi anni gli si è resa giustizia, riconoscendo il contributo da lui apportato alla corrente Informale in Italia nel Secondo Dopoguerra. 

Add a comment

Recensione della mostra Tenendo per mano il sole presso il MAXXI dal 19 giugno 2019 al 12 gennaio 2020

 

Un mondo antico ormai perduto, la tessitura come attività femminile tradizionale creatrice. Atmosfere che rievocano la terra brulla, arida, incontaminata della Sardegna, riprodotta attraverso fiabe nuove e classiche. La poesia come elemento che avvolge tutte le espressioni artistiche esposte. È questo l’impatto immediato con la mostra su Maria Lai, ospitata dal Maxxi di Roma in occasione del centenario della sua nascita: chi la visita deve fare i conti con tutte queste informazioni, queste emozioni e sensazioni che arrivano dirette. E solo soffermandosi sulle singole creazioni riesce a districare i vari messaggi dell’autrice. 

Add a comment

Recensione della mostra Geometrie impossibili presso i Musei di San Salvatore in Lauro di Roma dal 18 giugno al 27 luglio 2019

 

Eleganza: è questo l’imperativo, la parola d’ordine che ha caratterizzato l’inaugurazione della mostra personale dedicata ad Achille Perilli nei musei di San Salvatore in Lauro di Roma. L’antico chiostro, situato alle spalle di Piazza Navona e trasformato in museo, è uno sfondo raffinato. Reso ancora più suggestivo dalle candele posizionate, dentro parallelepipedi di vetro, sull’uscio delle stanze adibite ad accogliere le opere più recenti dell’artista contemporaneo.

Add a comment

Installazioni sonore d’arte, opere scultoreo-musicali, concerti, perfomance, incontri con il pubblico, masterclass. La nuova edizione del Festival ArteScienza organizzato dal CRM - Centro Ricerche Musicali animerà anche quest’anno la capitale dal 2 all’8 luglio e dal 12 al 30 settembre.

L'iniziativa è parte del programma dell'Estate Romana promossa da Roma Capitale Assessorato alla Crescita culturale e realizzata in collaborazione con SIAE.

 

Il Goethe-Institut Rom, il MACRO Asilo, l’Accademia di Spagna, il Teatro Vascello, l’Auditorium Parco della musica e l’innovativo spazio del FGTecnopolo – Parco Tecnologico Tiburtino ospiteranno la ricca programmazione del Festival, quest’anno dal titolo “interattivo adattivo”.  Si pone così l’attenzione su un aspetto della fruizione dell’opera d’arte per cui il CRM è tra i Centri europei che hanno dato il maggior contributo alla ricerca e alla creazione di forme d’arte interattive e adattive. Se il concetto di interattività può essere noto, diverso è per l’adattivo: “Un’opera adattiva riceve e/o percepisce gli stimoli provenienti dall’esterno e modifica il proprio stato, le sue risposte in modo non prevedibile o parzialmente prevedibile – spiegano i due curatori del Festival Laura Bianchini e Michelangelo Lupone-. Il fruitore riceverà risposte che tengono conto non solo della sua azione attuale, ma anche della successione delle precedenti azioni e dell’intero contesto ambientale”.

 

Add a comment

 La Platea, la rivista dedicata al mondo del teatro e dell'arte. Registrata al Tribunale di Roma, n° 262 del 27 novembre 2014
 

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per scoprire gli sconti sugli spettacoli teatrali riservati ai nostri lettori