Giovedì, 29 Febbraio 2024
$ £

Il 16 settembre 2021 si terrà l’apertura della Mostra di Nathan Wyburn a Roma.

 

Il famoso artista Pop britannico sarà a Roma per la prima volta , presso Sacripante Gallery, via panisperna 59, e ci stupirà con una mostra dei suoi ritratti iconici creati usando mezzi non tradizionali come il cibo (marmellata su pane tostato, salse, zucchero, cioccolato, fagioli, pizza, dolci, ecc), insieme ad altri oggetti e materiali di uso quotidiano (ritagli di giornale, suolo, glitter, dentifricio, creme abbronzanti, olio motore ecc).

Ma ancora più stupefacenti saranno i suoi eventi live dove, nella galleria, creerà dei quadri dal vivo, ripresi e trasmessi online, usando come tema Roma e l’Italia.

Add a comment

Recensione dell’inaugurazione dell’opera murale O – Maggio di Le Maletinte. Dall’8 luglio presso Teatro Verga di Catania

 

Saranno stati gli occhiali di Franco Battiato che dall’alto sembrano benedire ciò che accade più in basso, così realistici che solo quando ti avvicini, quasi per cercare traccia di qualche nota impigliata, volano via tramutandosi in pittura. Oppure ad aver reso eterea e così piacevolmente astratta l’atmosfera catanese sarà stata la soave portanza di un incontro inaspettato tra figure, colori ed immagini. Un risultato generato da quindici differenti vibrazioni risolte in fusione, confluenza e dialogo, affinché nella diversità trovassero la loro somiglianza. Quindici, come il numero delle artiste de Le Maletinte, autrici del murale che impreziosisce la fiancata laterale del Teatro Verga di Catania, coinvolgendo anche una parte della facciata esterna. L’opera si affranca immediatamente dalla connotazione prettamente ornamentale, proponendosi con assoluta credibilità come fatto artistico in sé dunque indipendente.

Add a comment

Recensione della mostra ora o mai più dal 12 giugno al 3 luglio 2021 presso Erno - Edicola Romana Non Ordinaria

 

Tentare di dare espressione al sentimento amoroso è impresa tanto ardua quanto inflazionata: i discorsi sull’amore si sprecano così come i libri, le canzoni, i film e più in generale le espressioni artistiche che lo riguardano. Solitamente chi vi riesce meglio lo fa senza troppe fanfare, evitando quello sforzo ostinato che rende il risultato posticcio, preferendo piuttosto indagare con delicatezza il particolare per veicolare un’emozione che diventi spontaneamente universale: è il caso dell’interessante esposizione fotografica ora o mai più di Federico Papagna.

Add a comment

Recensione della videoinstallazione Isole. Dal 10 giugno all’8 agosto 2021 presso il Mausoleo di Romolo, Villa di Massenzio

 

Nella suggestiva cornice del Mausoleo di Romolo, all’interno della Villa di Massenzio, in una videoinstallazione prendono vita e si incontrano la Roma antica e quella contemporanea: Isole. Un’opera pensata dallo storico dell’arte Tommaso Strinati insieme alla pittrice figurativa e paesaggistica Anna Budkova, mentre la sua realizzazione è stata curata dal polistrumentista e videomaker Francesco Arcuri.   

Il progetto, nato in collaborazione con la Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali anche con il proposito di far conoscere maggiormente un’area archeologica di grande bellezza, mostra Roma nella sua Forma Urbis severiana: la pianta marmorea della città imperiale collocata nel Foro della Pace. Grazie alla tecnica dello stop-motion questa è unita alla pianta attuale di Roma, dove strade e piazze diventano isole a sé: il mare, alzandosi di livello, rivela una sorta di arcipelago a cui si aggiungono la pianta dei parchi della Capitale e quella delle isole Cicladi. 

Add a comment

 La Platea, la rivista dedicata al mondo del teatro e dell'arte. Registrata al Tribunale di Roma, n° 262 del 27 novembre 2014
 

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per scoprire gli sconti sugli spettacoli teatrali riservati ai nostri lettori