Mercoledì, 21 Febbraio 2024
$ £

#segnalazione

Dal 4 al 12 dicembre 2015 al Teatro Nazionale va in scena lo spettacolo di Natale della Scuola di Danza del Teatro dell’Opera di Roma diretta da Laura Comi, Verdiana/Carmen.
Uno spettacolo - con due coreografie, la prima a firma della stessa Laura Comi e la seconda della coreografa Alessandra delle Monache - che vede in scena tutti gli allievi dei corsi superiori della Scuola di Danza del Teatro dell’Opera di Roma.

Add a comment

#segnalazione

Lo spettacolo nasce in occasione di una bellissima maratona di danza organizzata per inaugurare il Teatro Zandonai di Rovereto, nel novembre 2014. Un evento speciale che ha riunito in due giorni un numeroso gruppo di artisti, dai fondatori della compagnia Sosta Palmizi fino a giovani artisti emergenti.
È in questa atmosfera di amicizia e poesia che Giorgio Rossi ha presentato il suo assolo Lasciati Amare con cui prova, ancora una volta, ad avvicinare la parola, la musica e la danza nel tentativo di unire tre forme espressive che, per loro natura, contengono ritmo, spazio, evocazione, trasposizione e sospensione del tempo… tre forme di espressione che vanno verso un sentire indipendente dal razionale, verso un sentire la vita attaverso emozioni e battiti del cuore.

Add a comment

Recensione dello spettacolo Questcequetudeviens? in scena al Teatro Vascello dal 19 al 22 novembre 2015

In scena al teatro Vascello uno spettacolo di danza e domande esistenziali Questcequetudeviens? (Che cosa diventi?) La potente e comunicativa regia di Aurélien Bory incontra l’espressiva danza di Stéphanie Fuster, francese di adozione andalusa, in uno spettacolo a lei interamente dedicato, 

Quando la danza è alta, la formula del suo linguaggio trasmette e arriva con maggior potenza e sicurezza, consapevole della sua riuscita. È il caso dello spettacolo di Bory che chiede manifestamente: “Cosa diventi?” una domanda che si snoda per tutta la rappresentazione prendendo forma in uno spazio scenico occupato da una piattaforma rialzata, un cubo illuminato, lasciato lì come residuo di qualche materiale abbandonato e un conteiner che ricrea una micro sala prove compresa di specchio e parquet.

Add a comment

 La Platea, la rivista dedicata al mondo del teatro e dell'arte. Registrata al Tribunale di Roma, n° 262 del 27 novembre 2014
 

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per scoprire gli sconti sugli spettacoli teatrali riservati ai nostri lettori