Giovedì, 28 Maggio 2020
$ £

Per una forse significativa specularità di numeri, la diciottesima edizione di Trend - Nuove frontiere della scena britannica mette in campo al Teatro Belli di Roma esattamente diciotto spettacoli nel calendario bimensile di fine 2019, e altrettanto il Royal Court Theatre di Londra, la sede più storica della nuova drammaturgia inglese ed europea, sede nel 1956 del clamoroso debutto di Ricorda con rabbia di John Osborne, ha annunciato diciotto nuove produzioni fra settembre 2019 e agosto 2020. Quanto a gemellaggio di autori in calendario, registriamo oltremanica la presenza odierna dell’ultimo testo di Tim Crouch e di un focus di titoli di Caryl Churchill, nomi da noi a più riprese adottati, e figura attualmente sia a Londra che a Roma un testo di Al Smith. Poi, in termini di interscambio, non s’esclude che una parte del cartellone in corso al Royal Court implichi un “prossimamente” che influenzerà o doterà le annate future di Trend, e qui mi riferisco a Eve Leigh, Ed Thomas, Miriam Battye, Debris Stevenson, Sarah Hanly, E.V. Crowe, Alesha Harris, Jude Christian.

Add a comment

La Platea – Rivista di cultura teatrale

in collaborazione con

ASSOCIAZIONE CULTURALE TEATRO TRASTEVERE

 

Presenta

 

La terza edizione del Concorso teatrale #inplatea

al Teatro Trastevere

10 – 11 dicembre 2019 ore 21

La Platea apre il bando per partecipare alla terza edizione del concorso teatrale #inplatea. Il concorso è volto alla ricerca drammaturgica e alla valorizzazione culturale di registi ed attori.

Sono ammessi a concorrere singoli artisti e compagnie, italiani o stranieri, che esercitano nel mondo dello spettacolo e che abbiano prodotto un nuovo lavoro nel corso dell’ultimo anno solare.
Gli artisti che intendono partecipare al Concorso #inplatea dovranno far pervenire entro e non oltre il 15 novembre 2019 le opere alla mail redazione@laplatea.it corredate da almeno tre foto di scena e dalla ricevuta di pagamento della quota di ammissione.

Le due opere finaliste andranno in scena al Teatro Trastevere in due repliche,

nelle date 10 – 11 dicembre 2019.
 

REQUISITI DI AMMISSIONE AL CONCORSO

- La selezione è destinata ai singoli artisti e alle compagnie emergenti e indipendenti che abbiano prodotto o stiano per produrre un nuovo lavoro;

- Sono ammesse tutte le forme di espressione artistica e/o tratte da testi editi o inediti purché siano risolte tutte le questioni legate al diritto d’autore;

 

ISCRIZIONE DELLE OPERE

- Le opere che intendono partecipare Concorso #inplatea dovranno pervenire entro e non oltre il 15 novembre 2019 il copione che si intende rappresentare alla mail redazione@laplatea.it corredato di tre foto di scena e breve sinossi dello spettacolo della lunghezza massima di 2.000 caratteri spazi inclusi. Inoltre dovranno essere inviate:

- Generalità complete del legale rappresentante della compagnia, con recapito telefonico ed orario di reperibilità;

- Titolo dell’opera che si intende rappresentare, con il nome dell’autore e del traduttore, se straniero;

- Durata dello spettacolo che si intende mettere in scena. La durata degli spettacoli proposti non dovrà superare i 75 minuti e non essere inferiore ai 50 minuti;

- Eventuali note di regia dello spettacolo proposto;

- Elenco completo del cast artistico, compresi i tecnici;

- Copia del pagamento della quota di iscrizione al concorso di € 15,00 (euro quindici,00) per le spese di organizzazione da versare sulla postepay n. 4023 6009 2371 5579;

- Dichiarazione di accettazione incondizionata del presente regolamento;

 

SELEZIONE DELL’OPERA VINCITRICE

1. La selezione delle opera vincitrice del Concorso avverrà sulla base della qualità artistica che il comitato di critici teatrali de La Platea attribuirà alle opere visionate.

2. La giuria sarà composta da dodici (12) giurati, critici della rivista La Platea che selezioneranno, fra tutte, un massimo di dieci (10) opere che accederanno alla fase finale.

3. Nella fase finale ogni critico darà un voto, in trentesimi ad ogni spettacolo proposto. Al voto dei giurati si aggiunge quello della platea, ovvero dei lettori della rivista La Platea, che sia sul sito laplatea.it che sulla pagina facebook della rivista potranno esprimere il consenso su quale spettacolo vorrebbero vedere in scena. Sarà possibile votare dal 18 al 31 novembre 2019. Il totale dei voti decreterà gli spettacoli vincitori.

4. Sul sito laplatea.it verranno pubblicate solo le foto di scena e la sinossi dello spettacolo inviato e non l’intero copione dell’opera.

5. Al termine della procedura di selezione il comitato comunicherà al/ai vincitore/i l’esito del concorso.

6. La Platea e il teatro Trastevere pubblicheranno entro il 1 dicembre 2019 i due spettacoli che andranno in scena nelle serate del 10 e 11 dicembre.

7. Durante le due serate gli spettacoli andranno entrambi in scena (con venti minuti di pausa fra uno spettacolo e l’altro) e verranno giudicati, sia dai critici della rivista che dalla platea presente in sala. Durante la seconda serata, 11 dicembre, verrà assegnato il premio #inplatea allo spettacolo che avrà raccolto il punteggio più alto.

8. Il verdetto della Giuria è insindacabile.

 

 

redazione

2 ottobre 2019

Add a comment

Si terrà ad Arezzo, da mercoledì 2 a domenica 6 ottobre, la quarta edizione del Festival dello Spettatore, ideato dalla Rete Teatrale Aretina intorno all'esperienza di Spettatori Erranti, organizzato con il sostegno e il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, della Regione Toscana e del Comune di Arezzo, in collaborazione con Fondazione Guido D’Arezzo, Università di Siena e numerosi altri partner come Fondazione Toscana Spettacolo, RAT Residenze Artistiche della Toscana, Cooperativa Progetto 5, Liceo “Vittoria Colonna”, Libreria Feltrinelli, in cui si alternano occasioni di approfondimento e di formazione per pubblico e operatori, convegni e altre attività che pongono l'attenzione ai percorsi di coinvolgimento dei cittadini di tutte le età nella produzione culturale, oltre a spettacoli di drammaturgia contemporanea.

Add a comment

Al via dal 23 al 28 settembre, al Teatro India di Roma, la XIII edizione di Contaminazioni, il festival autogestito dagli allievi dell’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio d’Amico.
Anche quest’anno il comitato organizzativo ha posto al centro della sua riflessione i molteplici significati del termine “contaminazione”, nell’accezione di “fondere”, come suggerisce l’immagine scelta per il logo: due corpi, macchie di colore che partendo dalla stessa origine prendono strade differenti, quindi un incontro casuale che genera creatività.

Per il terzo anno consecutivo si rinnova la sinergia tra l’Accademia e il Teatro di Roma, infatti per una settimana gli spazi del Teatro India, centro gravitazionale per il teatro contemporaneo della Capitale, accoglieranno 27 eventi gratuiti - 2 conferenze e 25 spettacoli - realizzati dagli allievi dell’Accademia in collaborazione con gli allievi del Conservatorio di Musica Santa Cecilia, quelli dell’Accademia di Belle Arti di Roma e dell’Accademia Nazionale di Danza. Ogni sera, a partire dalle 17.00, le sale e il foyer del teatro ospiteranno gli eventi in programma: protagonisti assoluti saranno proprio giovani attori, registi e drammaturghi alla prova con testi inediti e d’autore.

Add a comment

 

Stanza a tre

Vincitore terza edizione concorso #inplatea

10/11 dicembre 2019- teatro Trastevere (Roma)

 

 La Platea, la rivista dedicata al mondo del teatro e dell'arte. Registrata al Tribunale di Roma, n° 262 del 27 novembre 2014
 

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per scoprire gli sconti sugli spettacoli teatrali riservati ai nostri lettori