Mercoledì, 21 Febbraio 2024
$ £

#musica

Chiara Taigi 2

Tra i frequentatori dell'Opera e gli amanti della Lirica sei apprezzatissima e conosciutissima, per molti altri no. La nostra utenza è mista quindi volendo aggiornare chi non ti conosce: Come nasce la sua passione per il canto lirico?

Nasce per Freddy Mercury, in Barcellona. L’ho visto cantare con una signora della lirica e mi son detta, a 13 anni, che io sarei stata li volentieri vicino a lui. W i Queen!

Intervista a Pino Quartullo in scena con lo spettacolo Quando eravamo repressi in scena al Teatro Ghione dal 19 al 30 ottobre 2016

Pino Quartullo

Che effetto fa rivedere in vita non solo un testo di tanti anni fa, ma un testo che subì una censura nella sua trasposizione cinematografica?

Rilavorare a QUANDO ERAVAMO REPRESSI ha scatenato in me un mare di ricordi, momenti straordinari accompagnati da una indescrivibile gioia ed allegria: una telefonata di Vittorio Gassman che mi dice che vuole produrre la commedia perché gli è molto piaciuta, rivelare alla debuttante Lucrezia i segreti dello stare in scena, io e Francesca d’Aloja dal sessuologo di borgata per simulare calo del desiderio e scoprire quale terapia avrebbe dato alla coppia, Oliver Stone che ha sentito parlare del film e viene a vederlo al cinema Quirinale, Raoul Bova per la prima volta sulla schermo che mi chiede di aiutarlo a studiare recitazione, le file al botteghino del Piccolo Eliseo, con tanto pubblico rimasto fuori…. sono ripiombato 26 anni indietro, una fase della mia vita prorompente e piacevole come la prima volta che si fa l’amore. Anche i divieti e le censure ci aiutarono ad avere ancora più successo e notorietà. E ancora adesso, viviamo di rendita, al Teatro Ghione, e abbiamo tanto pubblico. 

Intervista a Giorgia Mazzucato

Dopo aver seguito il suo ultimo spettacolo, Gesù aveva la erre moscia, che ha aperto la stagione 2016/2017 del Teatro Studio Uno ci è sorto qualche interrogativo, quindi quale soluzione migliore per dare sfogo e fondo a ogni nostra ciriosità se non andando a disturbare la diretta interessata? Nelle righe che seguono la nostra appassionante conversazone. Buona lettura.

Zio Vanja, in scena al teatro Arcobaleno dal 1 al 24 aprile 2016
Duccio Camerini, da attore a regista: cosa muove un attore di fiction e di cinema come lei, a volersi cimentare con la regia di uno spettacolo teatrale?

Sono regista, oltre che attore, da tempo, ed è importante per me poter portare in scena gli spettacoli che sogno “in proprio”, facendo affidamento su un gruppo di lavoro che è la “Casa dei Racconti”, la compagnia che dirigo, ma anche sulle mie idee, le mie speranze, o le mie arrabbiature verso il mondo e i suoi abitanti . Il teatro è un veicolo di comunicazione, si sa. Ma ecco che quando abbiamo attivato tutte le arti di cui siamo capaci per comunicare al meglio con il prossimo, scopriamo che lo stiamo facendo anche per scoprire degli aspetti di noi, nel rapporto con il pubblico che assiste alla nostra performance. Il teatro è una cura verso il prossimo, che cura anche il medico che la propone.

 La Platea, la rivista dedicata al mondo del teatro e dell'arte. Registrata al Tribunale di Roma, n° 262 del 27 novembre 2014
 

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per scoprire gli sconti sugli spettacoli teatrali riservati ai nostri lettori