Martedì, 29 Settembre 2020
$ £

Recensione de La seconda vita di Missy Carmichael di Beth Morrey edito da Garzanti

 

Un romanzo d’esordio come pochi, un libro toccante, ricco di emozioni che ci ricorda che nella vita tutti possono avere una seconda possibilità se riescono ad aprirsi e fare entrare gli altri.

“La mia casa è grande. Troppo grande. Ma io non sento la solitudine. La mia vita mi piace così. Uguale, giorno dopo giorno. Non ho bisogno degli altri. La maggior parte di loro, comunque, non si accorge di me. E io non faccio nulla perché questo accada. Eppure una mattina al parco qualcuno si è avvicinato. Due donne mi hanno vista persa nei miei pensieri e mi hanno offerto un caffè. Niente di che. Un piccolo gesto. Qualcosa che nessuno faceva per me da tanto tempo. Una gentilezza dopo la quale nulla è stato come prima. La mia seconda vita ha avuto inizio. La mia casa non è più così grande, se intorno al tavolo della cucina siamo in tanti. Com’era una volta. Le mie passeggiate sono diventate più lunghe, se fatte con qualcuno accanto. Ho aperto uno spiraglio nel guscio in cui mi ero rifugiata. Ma all’inizio l’ho richiuso subito, per paura che qualcuno potesse conoscere i segreti che non ho mai confessato a nessuno. Sono sempre stata brava a nasconderli. A poco a poco, però, ho scoperto la magia del fidarsi e del lasciar andare. Anche gli sbagli. Anche il dolore. Perché le persone sono pronte non solo a giudicare, ma anche a starti vicino. Basta permetterglielo.”

Add a comment

I libri che aiutano a conoscersi e fare esperienza del mondo.

 

 

Siete pronti ad una nuova esperienza di lettura?

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L’opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso.” M. Proust

 

Con ogni libro quindi si apprende qualcosa di se stessi che non si riesce o a volte non si vuole vedere per questo è importante scegliere quello giusto.

Ma non temete siamo nuovamente qui per consigliarvi tra le numerose novità letterarie delle ultime due settimane i libri che hanno catturato la nostra attenzione. 

Questa volta però, ci sarà qualche piccola differenza, abbiamo infatti selezionato un reportage e non sono presenti libri per bambini ma un fantasy.

Ecco la nostra selezione:

 

Narrativa

Donnafugata di Costanza DiQuattro, Baldini + Castoldi

pastedGraphic.png

Donnafugata e` un luogo, a due passi da Ragusa, tra carrubi secolari, muri a secco e campagna scoscesa. Donnafugata e` un tempo, l’Ottocento, tra dominazione borbonica, moti di fierezza popolare e alba della dignita` operaia. Donnafugata e` un casato, tra i piu` antichi di Ibla, che di quella terra e quei giorni incarna gioie, patimenti e futuro. Alla sua testa c’e` lui, il barone Corrado Arezzo De Spucches, di cui il libro e` quasi un diario privato: da quando, ginocchia sbucciate e balia Annetta appresso, scappava bambino da don Gaudenzio e quella camurria del suo rosario; agli anni in cui compie gli studi a Palermo e li` fa sua la voglia di rivoluzione; a quelli in cui, marito, padre e poi nonno, vive e invecchia «circondato dalle fimmini», amandole tutte teneramente. In una carezza lunga quasi un secolo, questo e` il ritratto intimo di un illuminato uomo pubblico, ma pure la storia frugale e aggraziata di una famiglia unica e insieme qualunque.

Add a comment

Le novità letterarie di fine estate

 

L’estate sta finendo e si ritorna all’improvviso al tran tran della vita quotidiana. Un rientro non facile ma non temete siamo tornati, dopo una lunga pausa, a segnalarvi i libri più interessanti del momento. Il libro è lo strumento migliore per evadere dalla realtà ma anche il mezzo per edulcorarla un po’ e rendere più lieto il rientro la lavoro. Ci sono anche libri che fanno riflettere e ci aiutano in questo modo ad affrontare ciò che ci sta accadendo. Il libro può essere quindi un ottimo amico su cui contare e noi ve ne proponiamo alcuni tra cui scegliere l’amico giusto per voi

Abbiamo romanzi, thriller, saggi, young adult, biografie ecc.. come sempre un libro per ogni occasione con cui rallegrarvi e sognare.

 

Ecco a voi:

Iniziamo con la narrativa

Il caffè alla fine del mondo di  John P. Strelecky, Vallardi editore

pastedGraphic.png

Se qualcuno oggi ti chiedesse se sei soddisfatto della tua vita, cosa risponderesti? A volte nella vita quello che sembrava solo un imprevisto può rivelarsi una scorciatoia verso la felicità. È ciò che accade a John, il protagonista di questo libro, un uomo che va sempre di fretta ma che un giorno, per colpa del traffico, è costretto a rallentare e intraprendere un cammino differente, reale e metaforico, ignaro che quello che sta per incontrare. Incontrerà misterioso caffè in mezzo al nulla che lo cambierà per sempre. Sì, perché il caffè alla fine del mondo esiste ed è dentro di noi, è il luogo dove tutte le nostre domande trovano risposta, dove i nostri desideri divengono raggiungibili, e dove finalmente troveremo il coraggio di trasformare la nostra vita. 

Add a comment

#recensione di La vita senza fard di Maryse Condé edito da la Tartaruga,casa editrice, parte integrante del gruppo Baldini & castoldi, che pubblica narrativa italiana e straniera scritta esclusivamente da donne.

 

La vita senza fard è il libro in cui Maryse Condé si racconta, ci narra la sua vita nuda e cruda senza imbellettamenti e senza edulcorala, proprio come evidenzia nel titolo. Fa rivivere al lettore gli avvenimenti della sua vita così come sono accaduti. È una scrittrice tardiva, ha iniziato a scrivere a 42 anni ma scrive in maniera sapiente e ciò le ha fatto meritare il premio nobel alternativo. Il New Academy Prize in Literature, istituito proprio per supplire alla mancanza del celebre riconoscimento.

Il libro è suddiviso in tre parti e racconta le tappe fondamentali della sua vita, una vita piena si sofferenze che ha però vissuto intensamente.

Il racconto parte da Parigi dove si è laureata alla Sorbonne per poi proseguire in Africa, una terra che l’ha affascinata ma che non l’ha mai accettata per quello che era e non è riuscita a comprenderla pienamente.

Add a comment

 

Stanza a tre

Vincitore terza edizione concorso #inplatea

10/11 dicembre 2019- teatro Trastevere (Roma)

 

 La Platea, la rivista dedicata al mondo del teatro e dell'arte. Registrata al Tribunale di Roma, n° 262 del 27 novembre 2014
 

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per scoprire gli sconti sugli spettacoli teatrali riservati ai nostri lettori