Giovedì, 23 Gennaio 2020
$ £

Spettacolo recensito da La Platea --> leggi la #recensione a questo link: https://www.laplatea.it/index.php/teatro/recensioni/4534-lillo-e-greg-in-gagmen-si-rivelano-ancora-una-volta-i-supereroi-della-risata.html

Tornano a grande richiesta al Teatro Olimpico gli spumeggianti Lillo&Greg con lo sfavillante “varietà” Gagmen.

La storica coppia della comicità ripropone i propri intramontabili cavalli di battaglia e novità assolute sotto forma di sketches. Gagmen riporta in auge vecchie glorie del duo che, strizzando l’occhio al noto filone cinematografico dei supereroi fumettistici, punta a far ridere di pancia anche il più serio degli spettatori.

I due comici si rivelano, dunque, supereroi della risata con un’esilarante scaletta che attinge sia dal loro repertorio teatrale che a quello televisivo e radiofonico, portando sul palco sketch come “Che, l’hai visto?” o “Normal Man” (rubriche cult del popolare programma radiofonico 610 condotto dai due).

Add a comment

Arriva per la prima volta a Milano Il sol ci ha dato alla testa spettacolo con la Rimbamband in scena al Teatro Delfino dal 17 al 19 gennaio 2020, di Raffaello Tullo che firma anche la regia.

La Rimbamband è un gruppo comico e teatral-musicale pugliese formatosi nel 2006 e composto da: Raffaello Tullo alla voce, Renato Ciardo alla batteria, Pasquale Maglione alla chitarra, Vittorio Bruno al contrabbasso e Nicolò Pantaleo ai sassofoni, cinque attori e musicisti che mixano sul palcoscenico tutti i linguaggi possibili dell’arte e dello spettacolo: clown, tip tap, rumorismo e parodie, con grande energia e ritmo.

Il sol ci ha dato alla testa, racconta la storia di cinque musicisti: un sassofonista rubato alla banda del paese, un contrabbassista stralunato, un pianista virtuoso, un batterista rompiscatole, un capobanda. Cinque musicisti, un po’ suonati, ma straordinari, che incantano, creano, illudono, emozionano provocano e giocano.

Add a comment

Dopo il debutto dello scorso giugno, torna in scena allo Spazio 18b, dal 16 al 19 gennaio, “Stasera ve le canto io”, monologo musicale brillante, scritto da Felice Maria Corticchia e Manfredi Russo, del quale lo stesso Russo si fa interprete e regista.
Tra note di repertorio swing e jazz, che strizzano l’occhio al grande varietà degli anni Cinquanta, e alcune punte drammatiche, l’attore palermitano si addentra in tematiche sociali, talvolta scottanti. Sulla scena si alternano momenti di vita quotidiana e riflessioni sulla società attuale a situazioni autobiografiche spesso ironiche e autoironiche.
Sul palcoscenico si susseguono risate e qualche provocazione, ma sempre con garbo e umorismo. Una satira delicata che consente all’interprete di parlare con tatto di mafia e femminicidio, dell’emergenza clochard e dell’abusivismo edilizio, raccontando anche un po’ la sua storia, i suoi esordi, la passione per il cinema, la gioventù trascorsa in Sicilia, gli omaggi ai suoi idoli artistici.

Add a comment

Esordisce sul palco del Martinitt il testo vincitore dell’edizione 2018 del concorso per giovani penne “Una commedia in cerca d’autori®”. Una riflessione profonda sull’amore in ogni sua sfaccettatura, compreso il complicato rapporto genitori-figli. Pensieri e aspirazioni, timori e fantasmi nell’esistenza malinconica ma ancora carica di speranza di un uomo rimasto solo, ma non troppo. In scena dal 30 gennaio al 16 febbraio.

Add a comment

 

Stanza a tre

Vincitore terza edizione concorso #inplatea

10/11 dicembre 2019- teatro Trastevere (Roma)

 

 La Platea, la rivista dedicata al mondo del teatro e dell'arte. Registrata al Tribunale di Roma, n° 262 del 27 novembre 2014
 

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per scoprire gli sconti sugli spettacoli teatrali riservati ai nostri lettori