Lunedì, 30 Marzo 2020
$ £

Sarà in scena da martedì 11 a sabato 15 febbraio, presso il Teatro di Rifredi a Firenze lo spettacolo Tre Rotture, di Rémi De Vos, drammaturgo francese considerato uno dei più interessanti autori della nuova scena europea. Tradotto e diretto da Angelo Savelli e intrepretato dall’affiatata coppia formata da Monica Bauco e Riccardo Naldini, lo spettacolo ha debuttato in prima nazionale nel corso dell’ultima edizione del Napoli Teatro Festival.

Tre rotture, tre quadri, tre coppie. Lui, lei e l'altro, il classico triangolo da pochade borghese ma declinato in maniera paradossale e grottesca. L'umorismo chirurgico e politicamente scorretto di De Vos affonda il bisturi nello sfinimento dei rapporti di coppia in una società occidentale banalmente benestante, scioccamente edonistica e fatalmente destinata all'estinzione.

Add a comment

Martedì 11 e mercoledì 12 febbraio 2020 alle ore 21,00 approda al Teatro Portaportese di Roma sito in Via Portuense 102 il toccante e poetico spettacolo “IO SONO FARFALLA” per la regia di Antonio Grimaldi e scritto da Antonio Stoccuto, con Antonio Stoccuto e Antonio Grimaldi
Lo spettacolo è una sensibile visionaria narrazione di strascichi di una storia appartenente ad una donna transessuale E. (fonte che lasciamo anonima per privacy), sensibile per sottigliezza, passione, durata di studio e di lavoro intorno alla figura della fonte E. 

Il lavoro nasce dall'esigenza dell'autore di attraversare il complesso universo dell'identità di genere e dal suo incontro con E. ,incontro che fornisce la base di lavoro e di drammaturgia allo spettacolo; diari personali , aneddoti, racconti, storie.

Add a comment

Dopo il successo della scorsa stagione con “Così fan tutte” e “Il Barbiere di Siviglia” tornano al Teatro Studio Uno “I Tre Barba” ovvero Lorenzo De Liberato, Alessio Esposito e Lorenzo Garufo, con una delle opere più amate e conosciute di Giuseppe Vedi: “Rigoletto”.

Per questa terzo (e ultimo?) spettacolo, il trio de “I Tre Barba” ha deciso di completare il proprio, personalissimo viaggio attraverso la lirica, con uno dei drammi più celebri della tradizione italiana, perseguendo l'intento di far conoscere e riscoprire l'opera giocando in modo satirico e irriverente con la musica e i libretti dei grandi capolavori operistici.

Rigoletto è un vero e proprio melodramma, realizzato nel 1851, e apre la trilogia popolare verdiana composta inoltre da “Il Trovatore” e “La Traviata”. Reduci dalle due opere comiche “Così fan tutte” di Mozart e “Il barbiere di Siviglia” di Rossini (quest'ultimo verrà riproposto la settimana successiva dal 13 al 16 febbraio 2020 sempre al Teatro Studio Uno), i Tre Barba non potevano esimersi dal cimentarsi con un titolo del celebre Giuseppe Verdi.

Add a comment

Una irrisoria critica al mondo contemporaneo. Un'analisi amara e beffarda di alcuni dei mali che infettano la società e che affliggono l'ignaro uomo contemporaneo nel suo affannato percorso alla ricerca di un posto nel mondo, di un modo per tornare ad essere un individuo, una persona. L'uomo che risulta inadatto a qualunque ruolo la società gli imponga si impegna, lotta, produce e asseconda per non soccombere al circo comunicativo e relazionale in cui è costretto ad agire finendo per alimentarlo e sostenerlo diventandone parte integrante. Un girotondo di ambienti dove il vuoto si veste di una strisciante ironia spietata e dove i personaggi agiscono inconsapevoli delle proprie manie, lasciandosi dominare da una vita di fatto priva di significato, in una vorticosa girandola di colloqui e rapporti superficiali.

Add a comment

 

Stanza a tre

Vincitore terza edizione concorso #inplatea

10/11 dicembre 2019- teatro Trastevere (Roma)

 

 La Platea, la rivista dedicata al mondo del teatro e dell'arte. Registrata al Tribunale di Roma, n° 262 del 27 novembre 2014
 

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per scoprire gli sconti sugli spettacoli teatrali riservati ai nostri lettori